Partito Radicale (Italia)



Tutte le conoscenze che l'uomo ha accumulato nel corso dei secoli su Partito Radicale (Italia) sono ora disponibili su Internet e noi le abbiamo raccolte e organizzate per voi nel modo più accessibile possibile. Vogliamo che possiate accedere a tutto ciò che volete sapere su Partito Radicale (Italia) in modo rapido ed efficiente, che la vostra esperienza sia piacevole e che sentiate di aver davvero trovato le informazioni su Partito Radicale (Italia) che stavate cercando.

Per raggiungere i nostri obiettivi ci siamo sforzati non solo di ottenere le informazioni più aggiornate, comprensibili e veritiere su Partito Radicale (Italia), ma abbiamo anche fatto in modo che il design, la leggibilità, la velocità di caricamento e l'usabilità della pagina siano il più gradevoli possibile, in modo che possiate concentrarvi sull'essenziale, conoscendo tutti i dati e le informazioni disponibili su Partito Radicale (Italia), senza dovervi preoccupare di nient'altro, ci abbiamo già pensato noi per voi. Speriamo di aver raggiunto il nostro scopo e che abbiate trovato le informazioni che cercavate su Partito Radicale (Italia). Vi diamo quindi il benvenuto e vi incoraggiamo a continuare a godere dell'esperienza di utilizzo di scientiait.com .

Partito Radicale
Partito Radicale
Capo Marco Pannella
Fondato 11 dicembre 1955  ( 1955-12-11 )
disciolto 1 gennaio 1989 ( 1989-01-01 )
Spalato da Partito Liberale Italiano
seguito da Partito Radicale Transnazionale
Sede centrale Via di Torre Argentina 76 00186 Roma , Italia
Giornale quotidiano Il Mondo
Notizie Radicali
Iscrizione (1958) 11.645
Ideologia Liberalismo
Radicalismo
Libertarismo
Anticlericalismo
affiliazione europea Coordinamento Partiti Verdi e Radicali Europei/Coordinamento Verde Europeo
Gruppo del Parlamento europeo Gruppo tecnico di indipendenti
non iscritti
Green Group
Colori   arancia

Il Partito Radicale ( italiano : Partito Radicale , PR) è stato un partito politico liberale in Italia .

Per decenni il Partito Radicale è stato un baluardo dell'anticlericalismo , del libertarismo civile , del liberalismo e del radicalismo in Italia oltre che dell'ambientalismo . Il partito si proponeva come la più forte opposizione all'establishment politico italiano, visto come corrotto e conservatore. Pur non raggiungendo mai quote di voto elevate e non partecipando mai al governo, il partito intrattenne stretti rapporti con gli altri partiti della sinistra italiana - dai repubblicani e socialisti ai comunisti e alla democrazia proletaria - e aprì le sue fila anche ad esponenti di altre partiti attraverso la doppia adesione.

Il leader di lunga data del partito era Marco Pannella (1930-2016), che è stato membro della Camera dei Deputati (1976-1994) e del Parlamento europeo (1979-2009), guidando il partito nella maggior parte delle elezioni che ha contestato. Nel 1989 il PR si trasforma in Partito Radicale Transnazionale . Nel corso degli anni '90 i radicali avevano formato una successione di liste elettorali (in particolare Lista Pannella e Lista Bonino ), senza avere un partito strutturato e talvolta dividendosi tra liste concorrenti. L'ultima incarnazione del partito sono i Radicali Italiani , fondato nel 2001.

Storia

Marco Pannella fa campagna per il referendum sul divorzio nel 1974

Il PR nasce nel 1955 dall'ala sinistra del Partito Liberale Italiano come ideale continuazione dello storico Partito Radicale , attivo dal 1877 al 1925, ponendo l'accento su temi liberali e laici come la separazione tra Stato e Chiesa e la piena attuazione della Costituzione . Tra i membri di spicco del nuovo partito c'erano Bruno Villabruna , Mario Pannunzio , Ernesto Rossi , Leo Valiani , Guido Calogero , Giovanni Ferrara , Paolo Ungari , Eugenio Scalfari e Marco Pannella .

Dopo un temporaneo scioglimento, il PR fu rifondato da Pannella e Gianfranco Spadaccia nel 1963 e giunse al successo politico nelle elezioni politiche del 1976 , quando entrò in Parlamento con quattro deputati: Pannella, Emma Bonino , Adele Faccio e Mauro Mellini . Nelle elezioni generali del 1979 , il partito ottenne il 3,5% dei voti ed elesse 18 deputati e due senatori, il suo miglior risultato di sempre. Il relativo successo del partito fu conseguenza della nuova linea impressa da Pannella che spostò l'attenzione del partito su temi come il divorzio e l' aborto , vincendo anche tre referendum su tali temi nel 1974 e 1981. Nel 1979, in seguito alla prima diretta del Parlamento Europeo elezione , il PR è stato coinvolto con il coordinamento di green europeo e partiti radicali (CEGRP) ei suoi sforzi infruttuosi per creare un'unica piattaforma pan-europea per la politica verdi e radicali.

Negli anni '80, il partito si è concentrato maggiormente su questioni internazionali ed europee. Affiliato al Coordinamento dei Verdi e dei Radicali Europei/Coordinamento dei Verdi Europei , Pannella è stato membro del Parlamento Europeo dal 1979 e ha guidato il partito in nuove battaglie contro la fame ea favore di un'ulteriore integrazione europea . Il partito di affiliazione europea era il Technical Group of Independents (1979-1984), Non-Inscrits (1984-1989) e Green Group . Nel 1989 il partito si è trasformato in Partito Radicale Transnazionale , un'organizzazione non governativa che lavora presso le Nazioni Unite e coordina gli sforzi di diversi partiti e raggruppamenti nazionali principalmente a sostegno dei diritti umani .

I radicali hanno continuato a partecipare alle elezioni attraverso la lista Antiproibizionisti Droga , i Verdi Arcobaleno , la Lista Pannella , la Lista Bonino e la Lista Bonino-Pannella . Nel 2001 si riorganizzano in partito con i Radicali Italiani e Bonino serve in due governi ( Prodi II 20062008 e Letta 20132014). Pannella è morto dopo una lunga malattia nel 2016.

Ideologia

Il PR ha dato espressione alla trasformazione della società italiana verso comportamenti e idee più liberali nel dopoguerra. Un anticlericale partito, si collocato all'interno della sinistra libertaria , spesso lavorando per l'unità di tutti i partiti della sinistra italiana e proponendo l'adozione di un sistema elettorale di tipo americano sulla base di first-past-the-post di voto e la trasformazione delle istituzioni italiane verso un sistema presidenziale , ma anche spesso rifiutate da alcune aree della stessa sinistra , soprattutto quelle legate al Partito Comunista Italiano , a causa del forte sostegno dei radicali all'anticomunismo , del loro liberalismo economico , e della loro convinzione nelle libertà sociali, religiose, politiche, economiche e sessuali. Il partito era anche noto per la sua forte convinzione nella democrazia diretta e soprattutto per la sua promozione dei referendum .

Associazioni

Negli anni '60, il PR lanciò la Lega Italiana per il Divorzio ( Lega Italiana per il Divorzio , LID), che riuscì a riunire i partiti laici in un'alleanza politica unificata e a far approvare la legge sul divorzio. Negli anni '70, il PR riesce ad avviare il Movimento di Liberazione della Donna ( MLD ) sostenendo le attività del Centro Italiano Sterilizzazione e Aborto ( Centro Italiano Sterilizzazioni e Aborti , CISA) e dando il proprio sostegno a il Fronte Unito Rivoluzionario Omosessuale Italiano ( Fronte Unitario Omosessuale Rivoluzionario Italiano , FUORI), una delle prime associazioni omosessuali italiane . Tutti i suddetti gruppi, così come molti altri, facevano parte del movimento radicale che si è sempre organizzato come una federazione di associazioni monotematiche e non come un partito unitario.

La Lega Italiana per il Divorzio ha trovato grande aggregazione nel referendum del 1974 sul tema della Legge sul Divorzio. La prima legge che avrebbe legalizzato il divorzio in Italia era stata approvata tre anni prima e il referendum era stato avviato da Gabrio Lombardo con il sostegno della Chiesa cristiana come opposizione reazionaria al suo passaggio. La campagna fatta per il no, in opposizione alla Democrazia Cristiana, è stata guidata per lo più dal leader ufficioso del partito Marco Pannella, che era un feroce difensore dei diritti della donna. Ciò ha portato a ulteriori connessioni con i gruppi di sinistra all'interno dell'Italia all'epoca come il Partito Socialista Italiano e il Partito Comunista Italiano . A causa dell'enorme sforzo elettorale svolto da Pannella, quando il Referendum sul divorzio ha portato circa il 60% dei cittadini a votare a favore della tutela delle leggi sul divorzio, questo successo è stato considerato completato dal Partito Radicale, rafforzando così la LID.

Il PR trova i suoi primi collegamenti con Fuori! negli anni '70 quando Angelo Pezzana , esponente del Partito Radicale e tra i fondatori del Fronte Unito Rivoluzionario Omosessuale Italiano, aveva tentato di politicizzare ulteriormente l'associazione e collegarla al partito. Nel 1974, al 14° congresso del Partito Radicale, Fuori! fu ufficialmente federato come parte del Partito Radicale, provocando l'insoddisfazione e il ritiro di alcuni Fuori! membri, come Mario Mieli . Al 15° congresso, svoltosi nel 1976, Fuori! aveva annunciato una lista di candidati per candidarsi per le posizioni all'interno del partito, segnando così la prima volta in cui in Italia cittadini dichiaratamente omosessuali si erano candidati alle elezioni del partito, e nel 1979 Angelo Pezzana è diventato un membro del parlamento italiano. Pezzana è stato in carica meno di un mese prima della pensione, ma ha continuato a scrivere le sue esperienze sull'avanzamento dei diritti degli omosessuali italiani, facilitato dal Partito Radicale.

Considerato uno dei primi esempi di partito politico che dava importanza alle questioni ambientaliste , dal 1972 in poi il PR ha anche formato organizzazioni ambientaliste, tra cui la sezione italiana degli Amici della Terra , la Lega contro la vivisezione e la Lega contro la caccia.

Supporto popolare

Emma Bonino con il Presidente della Repubblica Sandro Pertini nel 1985

Il PR non ha mai ottenuto un sostegno massiccio nelle elezioni, a causa della sua organizzazione sciolta e del suo profilo eclettico. Inoltre, il partito non ha presentato candidati per tutte le elezioni e talvolta ha persino sostenuto l'astensione dal voto. Il risultato più forte dei radicali è stato nelle elezioni generali del 1979 , quando ha ottenuto il 3,5% dei voti e 18 deputati.

Il PR ha fatto meglio al Nord (soprattutto in Piemonte ) e nelle grandi città (Roma, Milano , Torino e Napoli ) che al Sud e nelle zone rurali.

Risultati elettorali

Parlamento italiano

Camera dei Deputati
Anno elettorale voti % Posti a sedere +/ Capo
1958 405.574 (9°) 1.37
6 / 596
Bruno Villabruna
1963 Non ho corso
0 / 630
Diminuire 6
Bruno Villabruna
1968 Non ho corso
0 / 630
Marco Pannella
1972 Non ho corso
0 / 630
Marco Pannella
1976 394.212 (9°) 1.07
4 / 630
Aumento 4
Marco Pannella
1979 1.264.870 (6°) 3.45
18 / 630
Aumento 14
Marco Pannella
1983 809810 (8°) 2.19
11 / 630
Diminuire 7
Marco Pannella
1987 987.720 (7°) 2.56
13 / 630
Aumento 2
Francesco Rutelli
Senato della Repubblica
Anno elettorale voti % Posti a sedere +/ Capo
1958 363.462 (9°) 1.39
0 / 246
Bruno Villabruna
1963 Non ho corso
0 / 315
Bruno Villabruna
1968 Non ho corso
0 / 315
Marco Pannella
1972 Non ho corso
0 / 315
Marco Pannella
1976 265.947 (9°) 0,85
0 / 315
Marco Pannella
1979 413.444 (6°) 1.32
2 / 315
Aumento 2
Marco Pannella
1983 548.229 (8°) 1.76
1 / 315
Diminuire 1
Marco Pannella
1987 572.461 (6°) 1.77
3 / 315
Aumento 2
Francesco Rutelli

Parlamento europeo

Parlamento europeo
Anno elettorale voti % Posti a sedere +/ Capo
1979 1.285.065 (6°) 3.67
3 / 81
Marco Pannella
1984 1.199.876 (7°) 3.67
3 / 81
Marco Pannella
1989 430.150 (11°) 1.24
1 / 81
Diminuire 2
Francesco Rutelli

Comando

Riferimenti

Fonti

Opiniones de nuestros usuarios

Mirella Costanzo

L'informazione su Partito Radicale (Italia) è molto interessante e affidabile, come il resto degli articoli che ho letto finora, che sono già molti, perché sto aspettando da quasi un'ora il mio appuntamento su Tinder e lui non si presenta, quindi penso che mi abbia dato buca. Colgo l'occasione per lasciare qualche stella per la compagnia e per cagare sulla mia fottuta vita

Eleonora Bianchini

Buon articolo su Partito Radicale (Italia)

Sabrina Gentile

In questo post sulla Partito Radicale (Italia) ho imparato cose che non sapevo, quindi ora posso andare a letto

Serena Battaglia

Grande scoperta questo articolo su Partito Radicale (Italia) e tutta la pagina. Va direttamente nei preferiti, Grande scoperta questo articolo su Partito Radicale (Italia) e tutta la pagina