Franklin S. Harris



Tutte le conoscenze che l'uomo ha accumulato nel corso dei secoli su Franklin S. Harris sono ora disponibili su Internet e noi le abbiamo raccolte e organizzate per voi nel modo più accessibile possibile. Vogliamo che possiate accedere a tutto ciò che volete sapere su Franklin S. Harris in modo rapido ed efficiente, che la vostra esperienza sia piacevole e che sentiate di aver davvero trovato le informazioni su Franklin S. Harris che stavate cercando.

Per raggiungere i nostri obiettivi ci siamo sforzati non solo di ottenere le informazioni più aggiornate, comprensibili e veritiere su Franklin S. Harris, ma abbiamo anche fatto in modo che il design, la leggibilità, la velocità di caricamento e l'usabilità della pagina siano il più gradevoli possibile, in modo che possiate concentrarvi sull'essenziale, conoscendo tutti i dati e le informazioni disponibili su Franklin S. Harris, senza dovervi preoccupare di nient'altro, ci abbiamo già pensato noi per voi. Speriamo di aver raggiunto il nostro scopo e che abbiate trovato le informazioni che cercavate su Franklin S. Harris. Vi diamo quindi il benvenuto e vi incoraggiamo a continuare a godere dell'esperienza di utilizzo di scientiait.com .

Franklin S. Harris
Franklin S Harris.jpg
Harris raffigurato in The Banyan 1923 , annuario BYU
Presidente della
Utah State University
In carica
1945-1950
Preceduto da Elmer George Peterson
seguito da Louis Linden Madsen
Presidente della
Brigham Young University
In carica
luglio 1921 giugno 1945
Preceduto da George H. Brimhall
seguito da Howard S. McDonald
Dati personali
Nato ( 1884-08-29 )29 agosto 1884
Benjamin, Utah
Morto 18 aprile 1960 (1960-04-18)(75 anni)
Salt Lake City, Utah

Franklin Stewart Harris (29 agosto 1884 18 aprile 1960) è stato presidente della Brigham Young University (BYU) dal luglio 1921 al giugno 1945 e presidente della Utah State University dal 1945 al 1950. La sua amministrazione è stata la più lunga nella storia della BYU e ha visto il rilascio dei primi master . Sotto la sua amministrazione la scuola divenne un'università accreditata. Ha fondato diversi college, come il College of Fine and Performing Arts con Gerrit De Jong come decano fondatore.

Harris era uno scienziato agrario , in possesso di un dottorato in agronomia presso la Cornell University . Aveva servito come capo del dipartimento di agricoltura e capo della stazione sperimentale presso l'Utah State Agricultural College e lasciò la BYU per diventare presidente di quell'istituto. Harris si è anche recato in Russia, Iran e Medio Oriente per fornire consulenze esperte in materia di agricoltura. L' Harris Fine Arts Center nel campus Provo della BYU è stato intitolato a lui.

Primi anni di vita

Harris è nato a Benjamin , Territorio dello Utah , Stati Uniti . Nel 1890 la sua famiglia si trasferì nelle colonie mormoni nello stato messicano di Chihuahua . Harris ha fatto i suoi primi studi alla BYU, impiegando un anno per insegnare allo Utah State Agricultural College, prima di ricevere il dottorato dalla Cornell.

Dopo Cornell, Harris tornò a Logan per diventare professore di agronomia e agronomo allo Utah State Agricultural College (USAC). Nel 1920, Harris lavorava come direttore della Utah State Agricultural Experiment Station ed era anche capo del dipartimento di zoologia ed entomologia dell'USAC. Sebbene ricoprisse queste posizioni amministrative presso l'USAC ed era già presidente dell'American Society of Agronomy, Harris accettò l'offerta di presidenza della BYU da parte del Consiglio generale della Chiesa per l'istruzione il 22 aprile 1921. Fu il primo presidente non poligamo di Brigham Young Università.

Come presidente di un'università

Brigham Young University

Prima di diventare ufficialmente presidente della BYU, Harris iniziò a incoraggiare lo sviluppo del college. Ha presentato un piano di organizzazione che ha suggerito di aggiungere la Divisione Estensione e Ricerca all'università, che è stato approvato. Iniziò anche a reclutare professori che avevano completato i loro diplomi di dottorato così come noti studiosi Santi degli Ultimi Giorni per unirsi alla facoltà della BYU. Come presidente nel suo primo anno, Harris assunse cinque docenti con dottorato di ricerca e richiese a tutti i nuovi docenti di possedere almeno un master. Janet Jenson, autrice di The Many Lives of Franklin S. Harris , ha scritto: "Il risultato più significativo e duraturo di Franklin S. Harris è stata la sua leadership nel trasformare quello che era essenzialmente un liceo con una piccola divisione collegiale in un'università". Harris ha riconosciuto che la combinazione di studenti delle scuole superiori e studenti universitari stava danneggiando la borsa di studio del college e ha organizzato la scuola superiore e il college in edifici separati. Il suo secondo anno come presidente, Harris ha tentato di ottenere l'accreditamento della BYU presso la Northwest Association of Secondary and Higher Schools; BYU è stato riconosciuto come un college di quattro anni, ma non è stato dato lo status di università. Harris ha quindi richiesto l'accreditamento con l'Associazione delle università americane, "ma la BYU non è riuscita a soddisfare i criteri relativi ai requisiti di ammissione degli studenti, ai corsi, alle credenziali di facoltà o ai fondi di ricerca". Nel 1928, la BYU fu finalmente accettata come membro dell'Associazione delle università americane.

Harris istituì lezioni speciali nel campus delle Autorità generali SUG relative a una varietà di argomenti diversi come la religione, la scienza e l'industria. Ha anche istituito il programma radiofonico della scuola con trasmissioni estese a tutti gli stati intermontani. Il presidente Harris ha contribuito a Improvement Era , la rivista della Chiesa mormone, insieme ad altri importanti membri dell'amministrazione della BYU. Ha anche preso l'iniziativa di visitare diverse parti degli Stati Uniti continentali come le Hawaii e altri paesi come il Giappone per condividere informazioni sui suoi studi sugli alcali del suolo. Spinto da questi viaggi, Harris ha esteso la sua esperienza internazionale per viaggiare in tutto il mondo per la sua esperienza in agronomia. Non solo ha condiviso le proprie conoscenze educative nelle università, ma ha raccolto informazioni sulle pratiche di altre istituzioni educative in tutto il mondo. Harris credeva che l'istruzione universitaria dovesse preparare gli studenti alla leadership della comunità.

Harris ha supervisionato la fondazione del College of Fine Arts e ha visto il godimento delle arti come vitale per vivere una vita ricca. Il primo edificio costruito nel campus della BYU durante l'amministrazione Harris fu l' edificio Heber J. Grant . Il suo primo scopo era come biblioteca dell'università . L'edificio fu dedicato nel 1925. Harris voleva che la Brigham Young University diventasse un centro di studi religiosi e sostenne l'acquisizione di un ampio spettro di libri religiosi nella biblioteca. Proprio come i presidenti della BYU prima di lui, Harris ha continuato a differenziare e organizzare meglio le diverse materie collegiali all'università e a separare i college, la scuola normale e le scuole di formazione.

L'università ha continuato a lottare finanziariamente durante la presidenza di Harris. Questo, unito alla Grande Depressione degli anni '30, allontanò Harris dal Consiglio di fondazione. Il Consiglio di fondazione è stato lento ad approvare i fondi per l'università. Invece di aspettare, Harris avrebbe pagato le espansioni del campus con i profitti della libreria studentesca senza dirlo al Consiglio di fondazione. Nel corso del tempo, Harris si stancò di discutere con il consiglio di amministrazione su programmi finanziari che riteneva importanti. Ha anche lottato con J. Reuben Clark, Jr. che voleva una "epurazione della facoltà eretica". Harris diede le sue dimissioni al consiglio nel 1944 per diventare presidente dello Utah State Agricultural College.

Utah State University

Il 20 novembre 1944 ad Harris fu offerta la posizione di presidente allo Utah State Agricultural College . Ha incontrato il consiglio di amministrazione dell'USAC il 25 novembre per essere nominato presidente a partire dal 1 luglio 1945. Harris ha iniziato la sua carriera all'USAC con il difficile compito di trovare fondi per nuovi edifici. Gli edifici dell'USAC erano vecchi e malandati, inoltre, l'afflusso di studenti che frequentavano l'USAC dopo la seconda guerra mondiale portò a un problema di spazio poiché la capacità era già limitata nel campus. Con la fine della seconda guerra mondiale, Harris fu in grado di acquisire edifici temporanei da basi militari che venivano smantellate. Nel 1948 ricevette l'approvazione dal consiglio per affittare il Cache Valley Hospital come dormitorio. Harris ha anche lavorato per fornire nuovi edifici permanenti nel campus. Continuò a seguire le sue attività di agronomo e nel 1950 trascorse il mese di gennaio come consulente del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti. Harris ha continuato come presidente dell'USAC fino al 1955.

Politica

Nel 1938 gli amici di Harris lo incoraggiarono a candidarsi al Senato. Ha iniziato a fare campagna quando J. Reuben Clark Jr. gli ha detto che la Prima Presidenza voleva che Harris si candidasse al Senato degli Stati Uniti. Con l'arrivo dell'autunno e la ripresa della scuola, Harris ebbe poco tempo per fare campagna elettorale, tuttavia, Harris vinse le elezioni primarie e divenne il candidato repubblicano alla carica di senatore. Harris ha funzionato su una piattaforma anti-New Deal. Alla fine ha perso l'elezione a Elbert D. Thomas .

Harris ha corso per il governatore dello Utah nel 1948. Ha vinto il terzo maggior numero di voti alla convention dello stato repubblicano, ma non è riuscito a raggiungere il biglietto delle primarie. Ad agosto decise di dare il suo sostegno a Mabey, un altro candidato in corsa per la carica di governatore all'epoca.

Altro servizio di chiesa mormone

Nel giugno 1925 Harris fu nominato membro del consiglio generale della Young Men's Mutual Improvement Association (YMMIA) e rimase affiliato all'associazione fino al novembre 1948. Servì come missionario in Giappone nel 1926. L'anno successivo svolse una breve missione tra i Santi degli Ultimi Giorni in Siria . Dopo essere tornato da viaggi all'estero, Harris parlava spesso alle riunioni sacramentali SUG descrivendo in dettaglio le sue esperienze. Harris non è mai stato un'Autorità generale mormone , ma ha ricevuto alcuni dei suoi privilegi. Gli fu assegnato un posto con il suo nome sopra per partecipare alla conferenza generale. Il servizio in chiesa di Harris era spesso combinato con il suo lavoro di presidente della Brigham Young University. Insegnò spesso a classi religiose e presenziò a convegni scolastici della chiesa. Durante il suo secondo viaggio in Iran nel 1950, Harris divenne presidente di ramo di Teheran . Il ramo iniziò con nove membri ma alla fine raggiunse i trentacinque individui.

Lavoro internazionale

Russia

L' Organizzazione per la colonizzazione ebraica in Russia (Yidishe Kolonizatsye Organizatsye in Russia = ICOR) è stata fondata da americani filo-sovietici al fine di sviluppare insediamenti agricoli in territorio sovietico specificamente per gli ebrei. Nel 1928 uno dei giornalisti coinvolti nell'ICOR, Leon Talmy, invitò Franklin Harris in Russia per valutare l'area di Birobidzhan dove era appena stata approvata la creazione di un distretto autonomo ebraico . Nel 1929, Harris si recò in Unione Sovietica come presidente di una commissione per la valutazione del territorio. Nel luglio 1929 la commissione iniziò a cercare a Birobidzhan per vedere se poteva sostenere agricola una grande popolazione. Harris ha trascorso due mesi "valutando il territorio per lo sviluppo agricolo". La commissione ha incontrato Alexei Rykov , presidente del Consiglio dei ministri e leader della comunità ebraica. Al ritorno di Harris negli Stati Uniti, è tornato nello Utah in treno per fermarsi a parlare in molte città di Birobidzhan e raccogliere sostegno per i suoi progressi. Harris scrisse a Talmy per un po', ma alla fine perse i contatti. Ha "considerato il suo viaggio a Birobidzhan come il momento clou della sua carriera professionale". Il lavoro della commissione sul potenziale agricolo di Birobidzhan avrebbe poi aiutato a formare l' Oblast' Autonoma Ebraica nel 1934.

Iran

Nel marzo 1939 il Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti chiese a Harris di prendere in considerazione la possibilità di collaborare con il governo iraniano per riorganizzare il Dipartimento dell'Agricoltura dell'Iran. Harris e sua moglie partirono per l'Iran il mese successivo. All'arrivo, Harris divenne consigliere agricolo dello scià, dello scià di Reza e del governo iraniano nel 1939. Il primo progetto di Harris fu quello di ispezionare la struttura e le prestazioni del collegio agrario di Karaj . Ha anche studiato il problema forestale iraniano mentre lavorava per migliorare il Dipartimento dell'Agricoltura iraniano. Dopo un anno di contratto, Harris è tornato a Provo per gestire la BYU come presidente. Le sue relazioni in Iran hanno attratto studenti iraniani negli Stati Uniti e in particolare nello Utah per studiare.

Il 10 marzo 1950 a Harris fu chiesto dall'Ufficio per le relazioni agricole estere del Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti se sarebbe stato a capo del programma di collaborazione tecnica internazionale degli Stati Uniti, parte del programma Point Four di Truman in Iran. Quel luglio Harris e sua moglie tornarono in Iran dove lavorava nell'ambasciata degli Stati Uniti e presso il Ministero dell'Agricoltura iraniano. Esfahanak, Markazi è stato scelto come primo sito dimostrativo per il programma Point Four. Il villaggio di Esfahanak aveva continuamente lottato in agricoltura, istruzione e salute. È stato scavato un canale di scolo per ridurre l'allevamento di zanzare e vecchi edifici sono stati riparati per diventare scuole. Nel 1951 Harris aiutò a trasferire i fondi dal programma Point Four per gli aiuti di emergenza poiché una grande piaga di locuste non poteva essere controllata con metodi locali. Il programma Point Four ha creato confusione su chi avrebbe dovuto supervisionare il lavoro in Iran. Harris divenne il direttore tecnico del programma e lavorò per far funzionare il programma Point Four. Del contratto di due anni di Harris in Iran ci è voluto un anno per firmare il programma Point Four in azione.

Harris servì anche come presidente del ramo della Chiesa mormone con sede a Teheran , come riportato nella conferenza generale di ottobre 1951 .

Medio Oriente

Nel 1945 a Harris fu chiesto di guidare una missione di tre uomini in Medio Oriente dal Dipartimento di Stato e Agricoltura degli Stati Uniti. Lo scopo della missione era quello di aiutare a sondare le situazioni agricole straniere e fornire "esperienza agricola americana" al Medio Oriente. La prima tappa è stata l'Egitto dove il gruppo si è concentrato sulle attività diplomatiche. La missione ha attraversato la Palestina, il Libano, la Siria, l'Arabia Saudita, l'Iraq e la Grecia rilevando le condizioni agricole. Tornato negli Stati Uniti, Harris tenne un discorso all'Institute of World Affairs nel dicembre 1948, dove indirizzò le sue raccomandazioni per il progresso in Medio Oriente. Credeva che educare la popolazione dell'area al miglioramento agricolo avrebbe sostenuto l'agricoltura in questi paesi e fornito nuovi sviluppi per mantenere e preservare l'acqua.

Gli anni successivi, la morte e l'eredità

All'età di 65 anni, nel 1949, Harris tentò di ritirarsi dalla carica di presidente dell'USAC, tuttavia, il consiglio gli chiese di rimanere un altro anno. Entro la fine dell'anno successivo Harris aveva accettato di tornare in Iran per attuare il programma Point Four. Aveva 68 anni quando si ritirò ufficialmente. I membri del consiglio di amministrazione e i presidenti della BYU hanno cercato il consiglio di Harris nei suoi ultimi anni. Harris ebbe un lieve ictus il giorno dopo il Natale del 1954 e nel gennaio 1956 ne ebbe un altro. Questo pose fine alla sua carriera pubblica, dopo di che rimase per lo più per sé e la famiglia. Ha subito un altro ictus nel 1960 ed è morto sette giorni dopo, il 18 aprile.

Eredità

Nel suo terzo anno come presidente della BYU è stato insignito del "Supreme Honor Man of the Student Body" dal presidente del corpo studentesco. Come regalo, la classe di laurea del 1935 commissionò il suo ritratto per essere dipinto da Lee Greene Richards . Nel 1964 fu inaugurato il Franklin S. Harris Fine Arts Center che prese il nome da Harris per il suo sostegno alle Belle Arti mentre era presidente della BYU. Dopo i suoi ventiquattro anni come presidente della BYU, Harris divenne noto anche come "Mr. BYU". Durante la settimana del ritorno a casa della BYU del 1998, il 6 ottobre, il Founders Day, Harris è stato onorato come "l'uomo giusto".

Pubblicazioni

Alcune delle pubblicazioni di Franklin S. Harris dal catalogo della biblioteca BYU.

  • Effetti delle variazioni del contenuto di umidità su alcune proprietà del suolo e sulla crescita del frumento , 1914
  • I Principi di Agronomia , 1915
  • Il giovane e la sua vocazione , 1916
  • La barbabietola da zucchero in America , 1918
  • Alcali del suolo , 1920
  • Ricerca scientifica e benessere umano , 1924
  • Eroi della scienza , 1926
  • Bibliografia del Libro di Mormon , 1936
  • Uno studio critico dell'apparato utilizzato da Beniams nel suo studio sull'emissione di ioni positivi da filamenti riscaldati rivestiti con sali metallici , 1936
  • I valori del college in retrospettiva , 1953
  • I contadini dell'Iran , 1954.
  • Altri tenevano anche registrazioni su lastre di metallo , 1957

Ha anche scritto articoli per riviste scientifiche e ha contribuito con bollettini alla Agricultural Experiment Station.

Riferimenti

link esterno

Uffici politici di partito
Preceduto da
Reed Smoot
Candidato repubblicano per il senatore degli Stati Uniti dallo Utah
( classe 3 )

1938
Succeduto da
Adam S. Bennion
Uffici accademici
Preceduto da
Elmer George Peterson
Presidente della Utah State University
1945-1950
Succeduto da
Louis Linden Madsen
Preceduto da
George H. Brimhall
 Presidente della Brigham Young University 
luglio 1921 giugno 1945
Succeduto da
Howard S. McDonald

Opiniones de nuestros usuarios

Leonardo Albanese

Corretto. Fornisce le informazioni necessarie su Franklin S. Harris., Corretto

Liliana Donati

Finalmente! Oggi sembra che se non ti scrivono articoli di diecimila parole non sono contenti. Signori scrittori di contenuti, questo è un buon articolo su Franklin S. Harris

Annalisa Costantini

Il linguaggio sembra vecchio, ma le informazioni sono affidabili e in generale tutto ciò che è scritto su Franklin S. Harris dà molta fiducia, Ho trovato questo articolo su Franklin S. Harris molto interessante