Frank Ricco



Tutte le conoscenze che l'uomo ha accumulato nel corso dei secoli su Frank Ricco sono ora disponibili su Internet e noi le abbiamo raccolte e organizzate per voi nel modo più accessibile possibile. Vogliamo che possiate accedere a tutto ciò che volete sapere su Frank Ricco in modo rapido ed efficiente, che la vostra esperienza sia piacevole e che sentiate di aver davvero trovato le informazioni su Frank Ricco che stavate cercando.

Per raggiungere i nostri obiettivi ci siamo sforzati non solo di ottenere le informazioni più aggiornate, comprensibili e veritiere su Frank Ricco, ma abbiamo anche fatto in modo che il design, la leggibilità, la velocità di caricamento e l'usabilità della pagina siano il più gradevoli possibile, in modo che possiate concentrarvi sull'essenziale, conoscendo tutti i dati e le informazioni disponibili su Frank Ricco, senza dovervi preoccupare di nient'altro, ci abbiamo già pensato noi per voi. Speriamo di aver raggiunto il nostro scopo e che abbiate trovato le informazioni che cercavate su Frank Ricco. Vi diamo quindi il benvenuto e vi incoraggiamo a continuare a godere dell'esperienza di utilizzo di scientiait.com .

Frank Rich
Frank Rich alla 73a edizione dei Peabody Awards
Nato Frank Hart Rich Jr. 2 giugno 1949 Washington, DC , USA
( 1949-06-02 )
Occupazione
  • scrittore
  • produttore televisivo
Alma mater Università di Harvard
Periodo 1971-oggi
Genere Saggistica
Sposa
  • Gail Winston
    ( M.  1976; div.  1987)
  • Alex Witchel
    ( M.  1991)
Figli

Frank Hart Rich Jr. (nato il 2 giugno 1949) è un saggista americano e editorialista liberale , che ha ricoperto varie posizioni all'interno del New York Times dal 1980 al 2011. Ha anche prodotto serie televisive e documentari per HBO .

Rich è attualmente scrittore per la rivista New York , dove scrive saggi su politica e cultura e si impegna in dialoghi regolari sulle notizie della settimana per il "Daily Intelligencer". È stato produttore esecutivo della serie comica della HBO Veep , essendosi unito allo show all'inizio nel 2011, e della serie drammatica della HBO Succession .

Primi anni di vita

Rich è cresciuto a Washington, DC Sua madre, Helene Fisher (nata Aaronson), insegnante e artista, proveniva da una famiglia ebrea russa che originariamente si stabilì a Brooklyn, New York, ma si trasferì a Washington dopo il crollo del mercato azionario del 1929 . Suo padre, Frank Hart Rich, un uomo d'affari, proveniva da una famiglia ebrea tedesca da tempo stabilita a Washington. Ha frequentato le scuole pubbliche e si è diplomato alla Woodrow Wilson High School nel 1967.

Rich ha frequentato l' Harvard College di Cambridge , Massachusetts . Ad Harvard, divenne il presidente editoriale di The Harvard Crimson , il quotidiano studentesco dell'università. Rich era uno studioso onorario dell'Harvard College e un membro di Phi Beta Kappa , e ha ricevuto una borsa di studio di viaggio Henry Russell Shaw. Si è laureato nel 1971 con un AB magna cum laude in storia e letteratura americana .

Carriera

Prima di entrare a far parte del New York Times nel 1980, Rich è stato critico cinematografico e televisivo per il Time , critico cinematografico per il New York Post e critico cinematografico ed editore senior del New Times Magazine . All'inizio degli anni '70, è stato un editore fondatore del Richmond (Va.) Mercury .

Critica teatrale

Rich è stato capo critico teatrale del New York Times dal 1980 al 1993, guadagnandosi il soprannome di "Macellaio di Broadway" per il suo presunto potere sulle prospettive degli spettacoli di Broadway. Ha attirato per la prima volta l'attenzione dei frequentatori di teatro con un saggio per The Harvard Crimson sul musical di Broadway Follies (1971), di Stephen Sondheim , durante la sua prova pre- Broadway a Boston . Nel suo studio del lavoro, Rich è stato "la prima persona a prevedere lo status leggendario che lo spettacolo alla fine avrebbe raggiunto". L'articolo ha "affascinato" Harold Prince , co- regista del musical , e "assolutamente incuriosito" Sondheim, che ha invitato lo studente a pranzo per discutere ulteriormente i suoi sentimenti sulla produzione.

Video esterno
icona video Presentazione di Rich su Hot Seat , 1 settembre 1998 , C-SPAN

In un articolo retrospettivo per il New York Times Magazine , "Exit the Critic", pubblicato nel 1994, Rich ha riflettuto sulle controversie durante il suo incarico come critico teatrale, nonché sui drammaturghi che ha sostenuto e sulle tragedie che hanno decimato il teatro di New York. durante il culmine della crisi dell'AIDS. Una raccolta di recensioni teatrali di Rich è stata pubblicata in un libro, Hot Seat: Theatre Criticism per il New York Times , 1980-1993 (1998). Ha anche scritto The Theatre Art of Boris Aronson , con Lisa Aronson, nel 1987.

Media e critica politica

Dal 1994 al 2011, Rich era un op-ed editorialista del New York Times ; scriveva regolarmente sui collegamenti tra i mass media e la politica americana. Le sue colonne, ora pubblicate sul New York Magazine , fanno regolarmente riferimento a un'ampia gamma di culture popolari, tra cui televisione, film, teatro e letteratura. Oltre al suo lungo lavoro per il Times e New York , Rich ha scritto per molte altre pubblicazioni, tra cui The New York Review of Books e The New Republic .

Il commentatore Bill O'Reilly , conduttore del talk show di Fox News Channel The O'Reilly Factor , ha criticato Rich in seguito alle critiche di Rich alla Fox nel 2004 come avente un pregiudizio politicamente conservatore .

Rich polemiche anche attirato respingendo il storico-drammatico film di La passione di Cristo (2004), diretto da Mel Gibson , come "non tanto come un film porno, piena di slo-mo climax e martellante musica per i colpi di denaro."

Video esterno
icona video Presentazione di Rich su La più grande storia mai venduta , 4 dicembre 2006 , C-SPAN

In un'apparizione del gennaio 2006 su The Oprah Winfrey Show , commentando lo scandalo delle memorie di James Frey , Rich ha ampliato il suo utilizzo nella sua colonna del termine verità per riassumere una varietà di mali nella cultura e nella politica. Il suo libro, The Greatest Story Ever Sold: The Decline and Fall of Truth from 9/11 to Katrina (2006), ha criticato i media americani per quello che ha percepito come il loro sostegno alla propaganda dell'amministrazione di George W. Bush dopo l' 11 settembre. Attacchi terroristici del 2001 e durante il periodo precedente la guerra in Iraq.

Un articolo del luglio 2009 si è concentrato su ciò che Rich crede sia la natura bigotta dei detrattori del presidente Barack Obama . Sul movimento Tea Party , emerso nel 2009, Rich ha affermato che in uno dei loro raduni si stavano "inchinando ai secessionisti". Ha scritto che le minacce di morte e un mattone lanciato dalla finestra di un membro del Congresso erano una "mimetica su piccola scala della " Kristallnacht " (o "notte dei vetri rotti", il pogrom antiebraico del novembre 1938 nella Germania nazista e in Austria ). a New York , Rich ha continuato a esaminare la destra americana, compreso il suo ultimo risveglio durante la candidatura e la presidenza di Donald Trump.

Televisione

Dal 2008, Rich è consulente creativo per HBO, dove aiuta ad avviare e sviluppare nuova programmazione ed è produttore esecutivo di Veep , la lunga serie comica creata da Armando Iannucci e interpretata da Julia Louis-Dreyfus . È anche produttore esecutivo di Succession , la serie drammatica della HBO creata da Jesse Armstrong che ha debuttato nel giugno 2018 con il plauso della critica.

Rich è stato anche produttore esecutivo dei documentari HBO Six di Sondheim (2013), diretti da James Lapine , e Becoming Mike Nichols (2016), diretti da Douglas McGrath .

Premi

Gli onori giornalistici di Rich includono il George Polk Award per il commento nel 2005 e, nel 2011, il Goldsmith Career Award for Excellence in Journalism dall'Università di Harvard (anche la sua alma mater). Nel 2011, Rich ha ricevuto un dottorato honoris causa dalla New School . Nel 2016 ha ricevuto il Mirror Award per il miglior commento dalla Newhouse School della Syracuse University . È stato inserito nella Theatre Hall of Fame nel 2015.

Rich è stato due volte finalista del Premio Pulitzer , nel 1987 e nel 2005. Nel 2010 è stato insignito del premio alla carriera dal Silurians Press Club .

Rich ha ricevuto gli Emmy Awards nel 2015, 2016 e 2017 per Veep , che è stata nominata Outstanding Comedy Series, e nel 2020 per Succession , che è stata nominata Outstanding Drama Series. Ha anche ricevuto un Golden Globe nel 2020 per Succession , che ha vinto il premio per la migliore serie drammatica. Ha vinto tre Peabody Awards : per Succession nel 2020, per Veep nel 2017 e, nel 2013, per Six by Sondheim , che è stato anche premiato con l'ASCAP Deems Taylor Television Broadcast Award.

Critica

Nel 2011, The New Republic lo ha incluso insieme a Rachel Maddow e Ayn Rand come uno dei "Pensatori più sopravvalutati" dell'anno, definendolo "un esperto del tutto convenzionale della vecchia varietà liberale da salotto".

Vita privata

Rich vive a Manhattan con sua moglie, Alex Witchel, autrice e giornalista; si sono sposati nel 1991. Ha due figli dal suo precedente matrimonio con Gail Winston, Simon Rich , un romanziere e scrittore di racconti che ha creato la serie televisiva Man Seeking Woman ed è stato uno scrittore per Saturday Night Live , e Nathaniel Rich , che è un romanziere, giornalista e saggista.

memoria

Video esterno
icona video Booknotes intervista con Rich su Ghost Light: A Memoir , 10 dicembre 2000 , C-SPAN

Il libro di memorie di Frank Rich Ghost Light (2000) racconta la sua infanzia alla fine degli anni '50 e '60 a Washington, DC , con un focus sulla sua adorazione per il teatro e l'impatto che ha avuto sulla sua vita.

Bibliografia

  • Ricco, Frank; Aronson, Lisa (1987). L'arte teatrale di Boris Aronson . New York: Knopf. ISBN  0-394-52913-8 .
  • Rich, Frank (1998). Hot Seat - Critica teatrale per il New York Times, 1980-1993 . New York: casa casuale. ISBN  0-679-45300-8 .
  • Rich, Frank (2000). Ghost Light - Un ricordo. New York: casa casuale. ISBN  0-375-75824-0 .
  • Rich, Frank (2006). La più grande storia mai venduta - Il declino e la caduta della verità dall'11 settembre a Katrina . New York: Penguin Press . ISBN  1-59420-098-X .

Riferimenti

link esterno

Opiniones de nuestros usuarios

Gian Marini

Questo post su Frank Ricco mi ha fatto vincere una scommessa, cosa meno per lasciare un buon punteggio per esso., L'informazione su Frank Ricco mi ha fatto vincere una scommessa, cosa meno per lasciare un buon punteggio per esso., Corretto

Adriana Giannini

In questo post sulla Frank Ricco ho imparato cose che non sapevo, quindi ora posso andare a letto

Annalisa Pucci

L'articolo sulla Frank Ricco è completo e ben spiegato. Non toglierei o aggiungerei una virgola, L'articolo su Frank Ricco è completo e ben spiegato