Frank Navin



Tutte le conoscenze che l'uomo ha accumulato nel corso dei secoli su Frank Navin sono ora disponibili su Internet e noi le abbiamo raccolte e organizzate per voi nel modo più accessibile possibile. Vogliamo che possiate accedere a tutto ciò che volete sapere su Frank Navin in modo rapido ed efficiente, che la vostra esperienza sia piacevole e che sentiate di aver davvero trovato le informazioni su Frank Navin che stavate cercando.

Per raggiungere i nostri obiettivi ci siamo sforzati non solo di ottenere le informazioni più aggiornate, comprensibili e veritiere su Frank Navin, ma abbiamo anche fatto in modo che il design, la leggibilità, la velocità di caricamento e l'usabilità della pagina siano il più gradevoli possibile, in modo che possiate concentrarvi sull'essenziale, conoscendo tutti i dati e le informazioni disponibili su Frank Navin, senza dovervi preoccupare di nient'altro, ci abbiamo già pensato noi per voi. Speriamo di aver raggiunto il nostro scopo e che abbiate trovato le informazioni che cercavate su Frank Navin. Vi diamo quindi il benvenuto e vi incoraggiamo a continuare a godere dell'esperienza di utilizzo di scientiait.com .

Francis Joseph Navin (18 aprile 1871 13 novembre 1935) è stato il presidente dei Detroit Tigers nella Major League Baseball per 27 anni, dal 1908 al 1935. Fu comproprietario dal 1908 al 1919 e proprietario principale dal 1919 al 1935. È stato anche vicepresidente e presidente ad interim dell'American League .

Primi anni (1902-1910)

Nato ad Adrian, nel Michigan , Navin era uno dei nove figli di immigrati irlandesi. Ha frequentato il Detroit College of Law e ha lavorato sia come avvocato che come contabile.

Nel 1902, Navin era contabile presso gli uffici assicurativi di Samuel F. Angus quando Angus guidò un sindacato che acquistò i Detroit Tigers . Angus ha portato con sé Navin, 31 anni, come contabile della squadra. Ha anche ricoperto il ruolo di "segretario, tesoriere, direttore commerciale, direttore dell'azienda agricola, capo venditore di biglietti, direttore pubblicitario e qualsiasi altra posizione che richiedesse attenzione immediata". Nel 1903, Navin acquistò $ 5000 in azioni della squadra, secondo quanto riferito con denaro vinto in un gioco di carte.

Navin aveva un occhio per il talento e ha costruito una squadra che ha vinto tre stendardi consecutivi dal 1907 al 1909. La sua firma di Ty Cobb e Hughie Jennings è stata determinante nello sviluppo delle squadre del campionato Tigers. Ma presto Angus si stancò delle enormi perdite monetarie dei Tigers e disse a Navin di trovare un acquirente. Navin fece rapidamente un accordo con l'uomo più ricco del Michigan, il barone del legname William Clyman Yawkey. Tuttavia, Yawkey morì prima che l'accordo si chiudesse e Navin convinse suo figlio, Bill Yawkey , a completare l'affare.

Yawkey è rimasto per lo più in secondo piano, lasciando in gran parte le Tigri nelle mani di Navin. Nel gennaio 1908, Yawkey vendette a Navin quasi la metà delle azioni del club, rendendolo a tutti gli effetti un socio a pieno titolo. Navin divenne poi presidente della squadra di nome e di fatto.

Il baseball non era un affare secondario per Navin. Era la sua attività principale e la sua passione. Navin una volta disse: "Nessun gioco è più pulito, più sano o più scientifico. (Il baseball porta) migliaia di devoti all'aria aperta e al sole e li distrae da ogni influenza contaminante". E il leggendario editore sportivo di Detroit News HG Salsinger ha scritto che "Navin era uno dei pochi proprietari che conosceva la fine del gioco e quella degli affari".

Reputazione da spiccioli

Nonostante il suo amore per il gioco, Navin ha sviluppato una reputazione di spilorcio, il che non è stato sorprendente dato che è stato addestrato come contabile. Una lettera del 1904 che scrisse all'Hall of Famer Sam Crawford si aggiunge alla reputazione. Dopo aver battuto .338 per i Tigers nel 1903, Crawford portò la sua uniforme usata a casa a Wahoo, nel Nebraska , spingendo Navin a inviare la seguente lettera:

Si prega di inoltrare immediatamente l'uniforme della scorsa stagione al Detroit Ball Club, in modo che possa essere rimessa in forma per gli allenamenti primaverili. Poiché quelle divise sono pagate dal club di Detroit, sono, ovviamente, di proprietà del club di Detroit e avrebbero dovuto essere restituite alla fine della scorsa stagione.

La natura tirchio di Navin derivava in parte dal fatto che, a differenza della maggior parte degli altri proprietari, non aveva entrate a parte i Tigers. Nel 1919, dopo la morte di Yawkey, Navin acquistò 15 azioni della tenuta di Yawkey per diventare metà proprietario dei Tigers. Tuttavia, senza la fortuna di Yawkey su cui ripiegare, Navin ha dovuto assumere ulteriori investitori per restare a galla. Con questo in mente, ha negoziato la vendita del 25 percento della partecipazione di Yawkey al produttore di carrozzerie Walter Briggs, Sr. e un altro 25 percento al produttore di ruote John Kelsey. Nel 1927, Briggs acquistò l'interesse di Kelsey e divenne un partner a pieno titolo con Navin. Tuttavia, Briggs è rimasto in gran parte sullo sfondo.

Le dure trattative di Navin e le battaglie salariali con i giocatori Tiger sono leggendarie. Negli anni '20, il picchiatore dei Tigers Bob "Fats" Fothergill aveva sempre un problema di peso, e Navin cavalcava costantemente Fothergill per questo. Quando Fothergill veniva nell'ufficio di Navin in inverno per negoziare il suo contratto, indossava un soprabito grande e pesante per nascondere il peso che aveva messo in bassa stagione. Navin ha capito cosa stava facendo Fothergill e ha alzato il riscaldamento nel suo ufficio. Navin si è quindi seduto e ha coinvolto Fothergill in una lunga e prolungata conversazione sulla sua famiglia, sulla caccia e su tutto tranne che sul contratto. Mentre il sudore si riversava su Fothergill, Navin gli suggerì di togliersi il cappotto, ma Fothergill insistette che era a suo agio. Quando finalmente la conversazione arrivò al contratto, Fothergill voleva uscire dall'ufficio caldo di Navin così tanto che accettò la prima offerta di Navin.

Anni dopo, quando il lanciatore Elden Auker fu chiamato ai Tigers nel 1933, Navin gli disse: "Elden, ti stiamo portando qui come lanciatore titolare. Pensiamo che tu abbia l'opportunità di diventare un lanciatore della Major League. "Non ho molti soldi. La mia filosofia per i lanciatori iniziali è che quando ti danno la palla, mi aspetto che tu lanci nove inning. Non posso permettermi di pagarti per iniziare una partita e pagarne altri tre o quattro per finirla ."

La conoscenza di Navin del gioco e la sua reputazione di spizzico si riflettono entrambe nella sua relazione con Ty Cobb .

Nel 1905, un giovane Cobb provò con i Tigers, e molti risero dell'entusiasmante provino del ragazzo magro. Ma Navin è rimasto impressionato dallo sforzo di Cobb e lo ha firmato per $1500. Da allora in poi, ogni anno, Navin e Cobb si impegnarono in prolungate trattative contrattuali, con Cobb che a volte resisteva e Navin alla fine pagava ciò che era necessario per mantenere il miglior battitore nel baseball. Nel 1925, ai Tigers fu offerta l'opportunità di acquistare un giovane Paul Waner dai San Francisco Seals , ma Navin non era disposto a pagare il prezzo richiesto di $ 40.000. Cobb, che era il manager della squadra, era arrabbiato per il rifiuto di Navin di firmare Waner, e in seguito disse che la loro relazione si era deteriorata così tanto che "non potevo sopportare di guardare Navin".

Anni successivi (1911-1935)

Nel 1911, Navin demolì la casa di lunga data dei Tigers, Bennett Park , e costruì una nuova struttura in cemento e acciaio sullo stesso sito con una capienza di 23.000 posti. Il nuovo parco, chiamato "Navin Field", aprì il 20 aprile 1912. Ribattezzato Briggs Stadium nel 1938 e poi Tiger Stadium nel 1961, il parco costruito da Navin rimase la casa dei Tigers fino al 2000. Nel 1924, con la crescita di Detroit, Navin ha costruito un secondo ponte sul suo stadio, aumentando la capienza a 30.000 posti.

Nel maggio 1912, Navin si trovò coinvolto nel primo sciopero di un giocatore nella storia dell'American League. Durante una partita a New York, Ty Cobb saltò sugli spalti e attaccò un disturbatore disabile che aveva schernito Cobb con epiteti razziali. Quando il presidente dell'American League Ban Johnson sospese Cobb a tempo indeterminato, i Tigers votarono per lo sciopero, rifiutandosi di giocare fino a quando la sospensione non fosse stata revocata. Quando Ban Johnson ha minacciato Navin di una multa di $ 5.000 a partita se non avesse schierato una squadra, Navin ha detto al manager Hughie Jennings di trovare giocatori sostitutivi. Mentre i Tigers erano in tournée a Filadelfia, Jennings reclutò otto "Tigri" sostitutivi da un quartiere a North Philadelphia. I sostituti Tigers persero 24-2 contro i Philadelphia Athletics . I regolari Tigers sono tornati dopo uno sciopero di una partita.

Nel 1920 Navin svolse un ruolo chiave nella creazione dell'ufficio di Commissario del Baseball e nella nomina del giudice Kenesaw Mountain Landis come primo Commissario. I proprietari dell'American League si erano divisi in due fazioni. Una fazione, i Red Sox, i White Sox e gli Yankees, cercò di rimuovere Ban Johnson dalla carica di presidente della lega. L'altra fazione, i Tigers, gli Indians, gli Athletics, i Browns ei Senators, conosciuti come i "Loyal Five", sostenevano Johnson. Quando lo scandalo dei Black Sox scoppiò dopo la stagione 1920, White Sox, Red Sox e Yankees minacciarono di ritirarsi dall'American League e unirsi a una nuova National League a 12 squadre. La lega allargata includerebbe una nuova squadra a Detroit non imparentata con i Tigers, un ovvio tentativo di respingere Navin, un lealista di lunga data di Johnson. Tuttavia, Navin non era dell'umore per un'altra guerra e persuase gli altri cinque club ad accettare di nominare una nuova Commissione nazionale di uomini non baseball. Il giudice Landis fu scelto come presidente, ma accetterebbe solo una nomina a commissario unico, con potere quasi illimitato sul gioco. I proprietari, nel disperato tentativo di combattere la percezione che il baseball fosse storto, acconsentirono prontamente. Navin ha sviluppato una relazione molto stretta con Landis, e secondo quanto riferito Landis ha chiamato Navin fino a 20 volte al giorno per un consiglio.

Dopo che gli altri proprietari dell'American League costrinsero Johnson a un anno sabbatico a tempo indeterminato nel gennaio 1927, Navin divenne presidente ad interim dell'American League. Johnson tornò in tempo per l'inizio della stagione 1927, ma fu costretto a ritirarsi del tutto dopo la stagione e Navin servì come presidente ad interim fino a quando Ernest Barnard fu eletto come successore permanente.

Nel 1931, Navin fu quasi rovinato dalla Grande Depressione e dalle sue perdite scommettendo sulle corse dei cavalli. Navin ha sempre avuto un amore per il gioco d'azzardo sulle corse dei cavalli, una stranezza che è stata trascurata dal suo amico, il giudice Landis. (Navin lavorò anche per un periodo come croupier in una casa da gioco di fine secolo a Detroit. Fu quindi costretto a fare sempre più affidamento sui soldi di Briggs per mantenere competitivi i Tigers.

Nel 1933, la Grande Depressione (e una squadra perdente) aveva ridotto la partecipazione al Navin Field a un terzo di quella che era stata un decennio prima. Navin ha pensato di vendere il franchising e ha persino intrattenuto un'offerta da Ty Cobb. Ma Navin decise di non vendere e cercò di ingaggiare Babe Ruth come giocatore-manager, sperando di ravvivare l'interesse per la squadra. Tuttavia, Ruth non era disposta a posticipare un viaggio programmato alle Hawaii, e in ogni caso il prezzo richiesto era ben oltre quello che Navin era disposto a pagare. Invece, ha finito per l'acquisto di Mickey Cochrane da Connie Mack 's Philadelphia Athletics per $ 100.000. Navin installò immediatamente Cochrane come allenatore-giocatore, e Cochrane si dimostrò la candela che aiutò i Tigers a vincere due gagliardetti consecutivi nel 1934 e nel 1935.

Dopo che i Tigers persero le World Series del 1934 contro la Gashouse Gang di St. Louis, il 64enne Navin ebbe il cuore spezzato, dopo aver visto le sue squadre vincere quattro gagliardetti dell'American League, solo per perdere quattro World Series.

Nell'ottobre 1935, i Tigers portarono finalmente a Detroit il suo primo campionato mondiale indiscusso. Sei settimane dopo, il 13 novembre 1935, Navin ebbe un attacco di cuore e cadde da cavallo mentre cavalcava al Detroit Riding and Hunt Club, uccidendolo. Navin è stato sepolto nel cimitero del Santo Sepolcro a Southfield, nel Michigan, dove il mausoleo di famiglia è stato decorato da Corrado Parducci ed è custodito da due tigri dell'animalier americano Frederick Roth .

Guarda anche

Appunti

Bibliografia

  • Burton, Clarence, "Frank J. Navin", La città di Detroit, Michigan: 1701-1922 , vol. III. Detroit: SJ Clarke Publishing Company, 1922. pp. 772-75.

link esterno

Opiniones de nuestros usuarios

Ettore Mancuso

Finalmente un articolo su Frank Navin che è facile da leggere, Grazie per questo post su Frank Navin

Silvano Pozzi

È un buon articolo sulla _variabilità. Dà le informazioni necessarie, senza eccessi

Romano Ricci

La voce su Frank Navin è stata molto utile per me, Grazie