Frank Mir



Tutte le conoscenze che l'uomo ha accumulato nel corso dei secoli su Frank Mir sono ora disponibili su Internet e noi le abbiamo raccolte e organizzate per voi nel modo più accessibile possibile. Vogliamo che possiate accedere a tutto ciò che volete sapere su Frank Mir in modo rapido ed efficiente, che la vostra esperienza sia piacevole e che sentiate di aver davvero trovato le informazioni su Frank Mir che stavate cercando.

Per raggiungere i nostri obiettivi ci siamo sforzati non solo di ottenere le informazioni più aggiornate, comprensibili e veritiere su Frank Mir, ma abbiamo anche fatto in modo che il design, la leggibilità, la velocità di caricamento e l'usabilità della pagina siano il più gradevoli possibile, in modo che possiate concentrarvi sull'essenziale, conoscendo tutti i dati e le informazioni disponibili su Frank Mir, senza dovervi preoccupare di nient'altro, ci abbiamo già pensato noi per voi. Speriamo di aver raggiunto il nostro scopo e che abbiate trovato le informazioni che cercavate su Frank Mir. Vi diamo quindi il benvenuto e vi incoraggiamo a continuare a godere dell'esperienza di utilizzo di scientiait.com .

Frank Mir
Frank Mir.jpg
Mir nel 2013
Nato Francisco Santos Mir III 24 maggio 1979 Las Vegas , Nevada , USA
( 1979-05-24 )
Nazionalità americano
Altezza 6 piedi e 3 pollici (191 cm)
Il peso 262 libbre (119 kg; 18 st 10 libbre)
Divisione dei pesi massimi
Portata 79 pollici (201 cm)
Stile Jiu Jitsu brasiliano
posizione mancino
Combattere fuori da Las Vegas, Nevada, USA
Squadra Sindacato MMA
Allenatore John Wood
Carl Prince
Robert Drysdale
Classifica Cintura nera di Kempo Karate
Cintura nera di Jiu-Jitsu brasiliano sotto Ricardo Pires
anni attivi 2001-presente ( MMA )
2021-presente ( Boxe )
Record di boxe professionistico
Totale 1
Perdite 1
Record di arti marziali miste
Totale 32
vince 19
Per KO 5
Per sottomissione 9
Per decisione 4
Per squalifica 1
Perdite 13
Per KO 10
Per decisione 3
Altre informazioni
Sposa
Jennifer
( M.  2004)
Figli 4
Scuole notevoli Liceo Bonanza
Record di arti marziali miste da Sherdog

Francisco "Frank" Santos Mir III ( / m r / ; nato il 24 maggio 1979), è un americano di arti marziali miste e wrestler professionista che recentemente ha gareggiato per Bellator MMA nella divisione dei pesi massimi. In precedenza ha gareggiato nell'Ultimate Fighting Championship (UFC) per sedici anni. Ex due volte campione dei pesi massimi UFC , detiene il record per il maggior numero di piazzamenti e vittorie per sottomissione nella storia dei pesi massimi UFC . Mir ha posseduto il mandato ininterrotto più lungo di qualsiasi combattente nella storia della UFC, gareggiando per la compagnia dal 2001 al 2016. È stato il primo uomo a eliminare e il primo a sottomettere Antônio Rodrigo Nogueira .

Sfondo

Nato e cresciuto a Las Vegas, Nevada , Mir ha iniziato ad allenarsi e gareggiare nel Kenpo americano in una scuola di proprietà dei suoi genitori, guadagnandosi la cintura nera da adolescente. Il padre di Mir ha giocato un ruolo importante nel convincerlo a iniziare il wrestling sulla base del fatto che avrebbe potuto aiutarlo a evitare le sottomissioni. Mir si è unito alla squadra di wrestling della Bonanza High School durante il suo anno da junior e ha perso le sue prime nove partite. Durante il suo anno da senior (1998) è andato 44-1 e ha vinto il campionato statale. Mir ha giocato come terzino e difensore nella squadra di football della scuola, che ha raggiunto le semifinali della Zona Sud nel 1997. Ha anche gareggiato in atletica leggera; il suo lancio del disco di 177 piedi e 10 pollici (54,20 metri) è ancora un record della Sunset Regional.

Carriera

Mir ha incontrato il matchmaker UFC Joe Silva in una scuola di jiu-jitsu (BJJ) brasiliana . Silva ha visto il potenziale in Mir e gli ha suggerito di competere nelle arti marziali miste. Mir ha fatto il suo debutto professionale contro Jerome Smith a HOOKnSHOOT : Showdown il 14 luglio 2001. Mir ha vinto l'incontro con decisione unanime dopo due turni. Ha vinto il suo secondo incontro dal triangolo choke nel primo turno, contro Dan Quinn a IFC Warriors Sfida 15 il 31 agosto del 2001.

Ultimate Fighting Championship

Il 2 novembre 2001, a UFC 34: High Voltage , Mir ha fatto il suo debutto in UFC contro la cintura nera di BJJ di 6° grado Roberto Traven . Traven aveva precedentemente gareggiato nell'UFC (a UFC 11 ) ed è stato il campione della classe aperta del 1999 ADCC Submission Wrestling World Championship . Mir ha sconfitto Traven per armbar a 1:05 del primo round, guadagnando "Tapout of the Night" nel processo. La prossima partita di UFC di Mir è stata contro il combattente di Lion's Den e otto volte veterano dell'UFC Pete Williams a UFC 36: Worlds Collide il 22 marzo 2002. Mir ha presentato Williams in 46 secondi con un blocco della spalla interno che da allora è stato chiamato con il suo nome. È stata l'unica perdita per sottomissione della carriera di Williams.

Mir ha affrontato Ian Freeman a Londra, in Inghilterra, all'UFC 38: Brawl at the Hall il 13 luglio 2002. Nonostante diversi tentativi di leglock da parte di Mir, Freeman ha ottenuto il controllo laterale quattro minuti dopo l'inizio del primo round e ha atterrato numerosi pugni e gomiti alla testa di Mir. È stato chiamato un time out a causa di un taglio sul viso di Mir. Dopo che Freeman si è separato, l'arbitro ha fatto segno a Mir di rialzarsi e ha interrotto il combattimento dopo che Mir ha faticato a farlo.

Mir poi affrontato Tank Abbott a UFC 41 , il 28 febbraio 2003. Mir presentato Abbott con un toe hold in 46 secondi. Il 26 giugno 2003, Mir ha combattuto contro Wes Sims a UFC 43: Meltdown . Mir ha vinto per squalifica alle 2:55 del primo round dopo che Sims ha calpestato la mascella di Mir in seguito a una fuga di slam di un tentativo di armbar di Mir. Avrebbero rivincita a UFC 46: Supernatural il 31 gennaio 2004. Mir ha vinto per KO alle 4:21 del secondo round.

Campionato dei pesi massimi

Il 19 giugno 2004, Mir ha affrontato Tim Sylvia per il vacante UFC Heavyweight Championship a UFC 48: Payback . L'arbitro Herb Dean ha interrotto il combattimento 50 secondi dopo l'inizio del primo round dopo che Mir ha rotto l'avambraccio destro di Sylvia con un braccio dritto. Sylvia inizialmente ha protestato per la chiamata ma ha ceduto dopo un replay della pausa. È stato portato in un vicino ospedale dove una radiografia ha mostrato che il suo braccio era rotto in quattro punti, due sia nel radio che nell'ulna dell'avambraccio destro. Sylvia ha subito un intervento chirurgico più tardi quella settimana. Mir ha guadagnato la sua cintura nera di BJJ da Ricardo Pires in seguito a questa esibizione.

Infortunio in moto

Il 17 settembre 2004, Mir è stato buttato giù dalla sua moto da un'auto. L'incidente ha provocato due rotture al femore di Mir e gli ha strappato tutti i legamenti del ginocchio. Un campionato ad interim dei pesi massimi è stato creato mentre Mir si è ripreso dall'intervento chirurgico, che Andrei Arlovski ha vinto sconfiggendo Tim Sylvia al primo turno di sottomissione. Il 12 agosto 2005, l'UFC ha appreso che Mir non sarebbe stato in grado di affrontare Andrei Arlovski ad ottobre come previsto e lo ha privato del titolo dopo 14 mesi, promuovendo Arlovski a campione indiscusso dei pesi massimi UFC. Nel 2010, Mir ha detto a FIGHT! Magazine che era grato per l'incidente in quanto gli ha dato il tempo di stare con sua moglie.

Ritorno all'UFC

Nel suo primo incontro dopo l'incidente, Mir ha combattuto la cintura nera di 4 ° grado BJJ e sei volte campione dei Mundials Márcio Cruz a UFC 57: Liddell vs. Couture 3 il 4 febbraio 2006. In uno sconvolgente sconvolgimento, Mir è stato sconfitto al primo round TKO. Tornò all'ottagono l'8 luglio 2006, a UFC 61: Bitter Rivals contro Dan Christison . Mir ha vinto per decisione unanime quando tutti e tre i giudici hanno segnato l'incontro 29-28. Mir è stato ampiamente criticato in seguito all'incontro a causa del suo aspetto sciatto e dell'incapacità di finire un avversario apparentemente non corrispondente. Nonostante le critiche, Mir è stato successivamente abbinato a Brandon Vera a UFC 65: Bad Intentions per determinare il contendente numero uno. Mir ha mostrato una migliore capacità di colpire, ma è stato rapidamente stordito da un destro di Vera, che poi lo ha lasciato cadere con le ginocchia dal clinch della Muay Thai . Vera si è quindi assicurata il controllo laterale e ha sferrato una serie di pugni e gomiti, costringendo l'arbitro a interrompere il combattimento all'1:09 del primo round. Mentre si preparava per UFC 140 , Mir ha attribuito la sua scarsa prestazione nei suoi periodi di ritorno iniziali a problemi di salute persistenti dopo l'incidente.

Torna alla contesa per il titolo

Mir stato programmato per combattere kickboxer Antoni Hardonk a UFC Fight Night 9 in data 5 aprile 2007, ma ha dovuto abbandonare a causa di un infortunio alla spalla. Ha affrontato Hardonk a UFC 74 e ha vinto tramite kimura a 1:17 del primo round. Alla fine dell'incontro, Mir si è avvicinato alle telecamere indicando se stesso dicendo "Sono tornato!". La moglie di Frank, Jennifer, è stata mostrata nel replay urlando e piangendo di gioia quando Frank si è assicurato la kimura e il combattimento è stato interrotto.

Il 2 febbraio 2008, a UFC 81 , Mir ha accolto l'ex wrestler WWE Brock Lesnar nell'ottagono per l'attesissimo debutto di Lesnar. Lesnar ha impiegato meno di 10 secondi per sparare a un takedown e portare Mir al tappeto. Tuttavia, pochi secondi dopo che Lesnar ha iniziato a scaricare colpi dalla mezza guardia di Mir , l'arbitro Steve Mazzagatti ha ritenuto polemicamente che ci fossero stati alcuni pugni illegali atterrati nella parte posteriore della testa di Mir, ottenendo un fallo e una decurtazione di un punto. Ai combattenti è stato ordinato di alzarsi in piedi e a Mir è stato concesso un breve periodo di recupero. Quando il combattimento è ripreso, Mir è stato quasi immediatamente lasciato cadere con un grosso pugno di Lesnar. Lesnar ha continuato a sferrare pugni a Mir e ha evitato il tentativo di Mir all'armbar prima di passare a una guardia accatastata . È stato qui che Mir ha catturato Lesnar con un kneebar , facendo battere Lesnar all'1:30 del primo round. Mir è stato insignito del premio Submission of the Night .

The Ultimate Fighter stagione 8

Spike TV ha annunciato il 12 maggio 2008, che l'ex campione UFC Frank Mir avrebbe affrontato l'attuale campione dei pesi massimi UFC e l'ex campione dei pesi massimi PRIDE Antônio Rodrigo Nogueira come allenatori per l' ottava stagione di The Ultimate Fighter . La stagione, che ha debuttato su Spike TV il 17 settembre, è tornata al formato delle due classi di peso. E 'caratterizzato da combattenti dei pesi massimi leggeri e leggeri . La produzione dell'ottava stagione è iniziata alla fine di maggio, con l'intero cast annunciato a settembre e si è conclusa a dicembre.

Secondo campionato dei pesi massimi

Mir ha combattuto contro il suo collega allenatore Ultimate Fighter, Antônio Rodrigo Nogueira , all'UFC 92 per l'Interim UFC Heavyweight Championship. Questo incontro faceva parte di un mini torneo dei pesi massimi , spesso pubblicizzato dal presidente dell'UFC Dana White . Il vincitore di questo incontro avrebbe poi affrontato il vincitore del match tra il campione dei pesi massimi Randy Couture e Brock Lesnar . Lesnar ha sconfitto Couture per KO tecnico nel secondo round, guadagnandosi la cintura del campionato dei pesi massimi e preparandolo ad affrontare il vincitore di Nogueira/Mir per unificare le cinture.

"Vorrei poter affermare che 'le probabilità erano contro di me, ma non hai mai mollato.' Non era vero, volevo arrendermi".

-Frank Mir, parlando degli alti e bassi della sua carriera.

Nella lotta con Nogueira, Mir ha mostrato colpi notevolmente migliorati, in particolare la sua boxe, abbattendo il brasiliano due volte nel primo round e una volta nel secondo. Herb Dean fermò il match all'1:54 del secondo turno, dichiarando vincitore Mir. La perdita di Nogueira ha segnato la prima volta che aveva perso un combattimento a causa di scioperi. In un'intervista post-combattimento, Mir ha attribuito il suo miglioramento nel colpire a un drastico miglioramento del condizionamento.

Due giorni dopo il combattimento, Dana White ha rivelato in un'intervista che "Nogueira aveva appena superato un'infezione da Staph ". Lo stesso Nogueira ha verificato questo fatto diversi mesi dopo nella sua intervista, affermando di aver avuto un'infezione da stafilococco "20 giorni prima del combattimento, [che ha richiesto] 5 giorni in ospedale". Quando gli è stato chiesto se questa infezione avesse influito sulla sua lotta, ha risposto: "Sicuramente". Oltre a questa malattia, si è infortunato al ginocchio durante l'allenamento, per il quale è stato operato nel febbraio 2009. Nonostante questi handicap, Nogueira ha elogiato la prestazione di Mir, con particolare merito alla capacità di Mir di mantenere "un'ottima distanza".

Unificazione del campionato dei pesi massimi

La vittoria di Mir su Nogueira ha stabilito un re-match con l'UFC Heavyweight Champion Brock Lesnar per l'UFC Heavyweight Championship. Tuttavia, Mir ha dichiarato che, secondo lui, detenere vittorie sull'ex campione dei pesi massimi ad interim UFC Antônio Rodrigo Nogueira a UFC 92 e sull'attuale campione dei pesi massimi UFC Brock Lesnar a UFC 81 è sufficiente per riconoscerlo come il proprietario della "vera cintura". Mir era originariamente programmato per combattere Lesnar a UFC 98 Il 23 maggio 2009, a Las Vegas, Nevada, tuttavia, ha subito un infortunio al ginocchio durante l'allenamento che ha richiesto un intervento chirurgico artroscopico e la rimozione di frammenti ossei dal ginocchio. La rivincita contro Lesnar è stata quindi riprogrammata per UFC 100 l'11 luglio 2009. Lo spettacolo avrebbe battuto molti record UFC in termini di vendite PPV ed è tra i primi 3 PPV UFC più venduti di tutti i tempi.

A UFC 100 , Mir era vivace, ma si è dimostrato incapace di contrastare il wrestling e il dominio posizionale di Lesnar. Lesnar ha dominato il primo round con un wrestling superiore. Nel secondo turno, dopo essere stato permesso di alzarsi, Mir ha ottenuto una combinazione, che si è conclusa con una curva del gomito destro che ha costretto Lesnar a cercare un clinch. Mir ha colto l'occasione per tentare un salto al ginocchio destro, che è atterrato, ma alla fine ha portato Lesnar a ottenere un altro takedown. Dopo un breve periodo di recupero dal ginocchio, Lesnar ha bloccato Mir contro la gabbia e gli ha assestato molti colpi pesanti in faccia senza risposta, costringendo l'arbitro Herb Dean a interrompere il combattimento per KO tecnico a 1:48 nel secondo round. Con la vittoria, Lesnar è diventato il campione indiscusso dei pesi massimi UFC .

"Molte persone sono così preoccupate di essere politicamente corrette. Preferisco andare avanti e dire quello che ho in mente piuttosto che sedermi lì e inventare un PC 'Oh, il ragazzo è un grande combattente e ho molto di rispetto per lui.' Se non lo dico sul serio, perché mi esce dalla bocca ... Voglio combattere Lesnar. Odio chi è come persona. Voglio rompergli il collo sul ring. Voglio che lo faccia. essere la prima persona a morire a causa di lesioni legate all'Ottagono. Questo è quello che mi passa per la mente."

-Frank Mir dopo UFC 107.

Mir contro Kongo

Mir ha avuto il suo prossimo incontro contro Cheick Kongo il 12 dicembre 2009, a UFC 107 . Due mesi prima di questo incontro, Mir ha sostituito il suo straordinario allenatore Ken Hahn con l'allenatore di boxe Jimmy Gifford. Mir avrebbe dovuto pesare da 20 a 25 libbre in più del solito, a causa del programma di forza e condizionamento che aveva intrapreso per migliorare la sua struttura muscolare. Come previsto, Mir ha pesato per la sua lotta contro Kongo a 264,5 libbre. Alla pesatura, Kongo si è rifiutato di affrontare Mir durante il tradizionale sguardo fisso prima del combattimento. Durante il combattimento, Mir ha stordito Kongo con un overhand sinistro in anticipo, lasciandolo cadere e sciamando per assicurarsi una vittoria con ghigliottina a 1:12 nel primo round. Kongo ha rifiutato di picchiettare ed è stato reso incosciente dal soffocamento. Nella conferenza stampa post-incontro, Mir ha espresso il desiderio di combattere un incontro di gomma con Brock Lesnar. Mir in seguito ha creato polemiche dopo aver commentato che voleva rompere il collo di Lesnar, in modo che sarebbe diventato il primo artista marziale misto a morire in competizione. Mir in seguito si è scusato per i suoi commenti dopo essere stato ammonito da Dana White.

Incontro provvisorio per il campionato dei pesi massimi

Mir ha affrontato Shane Carwin per l'UFC Interim Heavyweight Championship il 27 marzo 2010, all'UFC 111 . Dopo un breve scambio in piedi, Carwin ha spinto Mir contro la gabbia, dove ha consegnato diversi montanti corti al mento di Mir. Mir ha perso l'incontro per KO alle 3:48 del primo turno.

Seconda ascesa alla contesa per il titolo

Ad un UFC Fan Expo, Mir ha detto di aver brevemente considerato di passare alla divisione dei pesi massimi leggeri, anche se in seguito ha confermato che sarebbe rimasto ai pesi massimi. Avrebbe dovuto affrontare Antônio Rodrigo Nogueira il 25 settembre 2010 a UFC 119 in una rivincita dell'incontro del campionato ad interim che Mir ha vinto per KO tecnico a UFC 92 . Nogueira si è ritirato da questa lotta a causa di un intervento chirurgico al ginocchio ed è stato sostituito da Mirko Cro Cop . Mir ha sconfitto Mirko Cro Cop tramite knockout al terzo round, guadagnandosi la vittoria con un ginocchio dal clinch in un combattimento in gran parte tranquillo in cui nessuno dei due combattenti è stato in grado di fornire alcun attacco significativo.

Mir ha affrontato l'ex campione IFL dei pesi massimi Roy Nelson il 28 maggio 2011, all'UFC 130 . Ha vinto con decisione unanime (30-27, 30-27 e 30-26) utilizzando un controllo superiore e una pressione costante. Mir ha mostrato un miglior wrestling spingendo Nelson contro la gabbia, completando un tiro all'anca di Judo e assicurandosi diversi takedown nel terzo round. Mir ha atterrato diverse ginocchia e gomiti duri dal clinch di Muay Thai durante l'incontro, ma non è stato in grado di finire il resistente Nelson.

"Avevo una forte inclinazione al fatto che Nogueira non avrebbe picchiato, quindi ho fatto un respiro profondo e voi ragazzi avete visto cosa è successo. Ero un po' troppo reazionario. Quando mi ha preso con la mano destra, a quel punto, è si è trasformato in una guerra. Ho iniziato a muovermi e lui voleva giocare a jiu-jitsu con me. Sono abbastanza bravo a terra".

-Frank Mir alla conferenza stampa post-incontro di UFC 140.

Una rivincita con Antônio Rodrigo Nogueira ha avuto luogo il 10 dicembre 2011, all'UFC 140 . Nell'incontro, Mir è stato lasciato cadere durante il primo turno da un pugno di Nogueira, e l'incontro è stato quasi fermato. Mir si è rapidamente ripreso e ha guadagnato una posizione superiore, sconfiggendo Nogueira per kimura alle 3:38 del primo round, spezzando il braccio di Nogueira nel processo, poiché Nogueira si rifiutava di toccare. Oltre ad essere il primo combattente ad aver terminato Nogueira per KO , Mir è diventato il primo combattente ad aver sconfitto Nogueira per sottomissione nelle arti marziali miste . La vittoria ha anche guadagnato gli onori di Mir Submission of the Night . Il presidente dell'UFC Dana White l'ha definita la "sottomissione del secolo" alla conferenza stampa post-combattimento.

Terzo colpo per il titolo e oltre

Mir avrebbe dovuto affrontare Cain Velasquez il 25 maggio 2012, a UFC 146 . Tuttavia, il 20 aprile 2012, Dana White ha annunciato che Mir avrebbe affrontato il brasiliano Junior dos Santos per l' UFC Heavyweight Championship , sostituendo il kickboxer Alistair Overeem . L'11 maggio 2012, UFC Primetime è tornato per promuovere il combattimento tra Mir e dos Santos e si è concluso il 25 maggio. Nel loro combattimento, dos Santos è stato in grado di utilizzare un lavoro del piede superiore per colpire dentro e fuori prima che Mir potesse montare un attacco significativo . Mir ha perso la battaglia per KO tecnico al secondo turno e ha detto che sarebbe dovuto tornare al tavolo da disegno per continuare la sua carriera.

Più tardi, nel 2012, l'UFC annunciò che a Mir era stato concesso un periodo sabbatico di un combattimento per competere sotto la bandiera della Strikeforce e sfidare il campione del torneo Strikeforce Heavyweight Grand Prix Daniel Cormier . L'incontro con Cormier avrebbe dovuto svolgersi il 3 novembre 2012, a Strikeforce: Cormier vs. Mir . Tuttavia, il 19 settembre è stato rivelato che Mir ha subito un infortunio in allenamento ed è stato costretto a ritirarsi dall'incontro. L'incontro con Cormier è stato riprogrammato per il 20 aprile 2013, all'UFC su Fox 7 . Mir ha perso la battaglia per decisione unanime.

Mir ha affrontato il ritorno dell'ex campione dei pesi massimi UFC Josh Barnett il 31 agosto 2013, all'UFC 164 . Mir ha perso per KO tecnico al primo turno.

Mir doveva affrontare Alistair Overeem il 16 novembre 2013, all'UFC 167 . Tuttavia, l'accoppiamento è stato spostato al 1 febbraio 2014, all'UFC 169 . Mir ha perso la battaglia per decisione unanime.

Mir avrebbe dovuto affrontare Antônio Silva il 28 febbraio 2015, all'UFC 184 . Tuttavia, l'incontro con Silva è stato anticipato di una settimana ed è stato l'headliner dell'evento per UFC Fight Night 61 . Nonostante fosse il perdente delle scommesse, Mir ha vinto la lotta per KO al primo turno, facendo cadere Silva con un gancio sinistro e finendolo con una raffica di terra e sterlina. Successivamente, Mir ha vinto un bonus Performance of the Night .

Mir ha affrontato Todd Duffee a UFC Fight Night 71 , il 15 luglio 2015. Ha vinto la battaglia tramite ko al primo turno dopo aver lasciato Duffee con un dritto a sinistra. L'arbitro "Big" John McCarthy è intervenuto immediatamente per fermare il combattimento mentre la faccia di Duffee si piantava sul tappeto. Mir ha ottenuto il suo secondo bonus consecutivo Performance of the Night .

Mir ha affrontato Andrei Arlovski il 5 settembre 2015, all'UFC 191 . Ha perso il combattimento avanti e indietro per decisione unanime, anche se alcuni, incluso il presidente UFC Dana White, hanno segnato il combattimento a suo favore. 12 dei 15 media, tuttavia, hanno segnato l'incontro a favore di Arlovski.

Mir ha affrontato Mark Hunt il 20 marzo 2016, all'UFC Fight Night 85 a Brisbane , in Australia. Ha perso l'incontro per KO al primo round. Il 7 aprile 2016, Mir è stato informato dall'Agenzia antidoping degli Stati Uniti (USADA) che il campione che ha presentato il giorno della lotta è risultato positivo ai metaboliti orali del turinabol . In una dichiarazione, Mir ha risposto: "Non so come sia possibile poiché non prendo farmaci per migliorare le prestazioni (PED)". Tuttavia è stato sospeso per due anni.

Parlando all'inizio del 2017 Frank Mir si è aperto a un programma radiofonico sulle voci sulla pensione che indicavano che era ancora interessato a competere attivamente e a un potenziale ritorno. Mir ha mostrato interesse per un terzo combattimento con Brock Lesnar.

L'8 luglio 2017 Mir ha annunciato che gli era stato concesso il suo rilascio dall'UFC dopo quasi 16 anni con la promozione, nonostante gli fossero rimasti sei combattimenti sul suo contratto.

Bellator MMA

Il 16 agosto 2017, è stato annunciato che Mir aveva firmato un contratto multi-combattimento con Bellator MMA .

Nel suo incontro di debutto per la promozione, Mir ha affrontato Fedor Emelianenko al Bellator 198 il 28 aprile 2018. L'incontro faceva parte del round di apertura del torneo dei pesi massimi Bellator. Ha perso la lotta per TKO nel primo round.

Nel suo secondo incontro per la promozione, Mir ha affrontato Javy Ayala al Bellator 212 il 14 dicembre 2018. Mir ha vinto con successo il primo round sconfiggendo Ayala e controllandolo a terra. Tuttavia, Ayala si è ripresa nel secondo round e Mir alla fine ha perso per KO tecnico dopo aver toccato i pugni che hanno causato una frattura della cresta alveolare .

Mir ha affrontato Roy Nelson in una rivincita del loro incontro UFC 2011 il 25 ottobre 2019 nel main event di Bellator 231 . Ha vinto per decisione unanime.

Il 1 aprile 2020, il contratto di Mir con Bellator è scaduto, rendendolo un free agent.

Lotta professionale

Nel gennaio 2019, Josh Barnett ha annunciato tramite Twitter che Mir avrebbe fatto il suo debutto nel wrestling professionale per l' evento Bloodsport di Game Changer Wrestling , un evento di wrestling indipendente che presenta partite funzionate presentate in stile MMA. Il debutto di Mir è coinciso con il weekend di WrestleMania 35 di giovedì 4 aprile. Il 17 marzo è stato annunciato che il match di debutto di Mir sarebbe stato contro l'ex UFC Superfight Champion e l'ex NWA World Heavyweight Champion Dan Severn . Mir ha sconfitto Severn e dopo la partita ha chiamato l'ex rivale UFC Brock Lesnar.

Pugilato a mani nude

I primi rapporti sono emersi il 18 settembre 2020 indicando che Mir aveva firmato un contratto con il Bare Knuckle Fighting Championship (BKFC), anche se il suo manager Malki Kawa ha successivamente confermato che non era ancora stato concordato un accordo.

Pugilato professionale

Il 25 febbraio 2021, Mir ha annunciato che avrebbe fatto il suo debutto nel pugilato professionale contro l'ex campione di boxe dei pesi massimi leggeri e incrociatori Antonio Tarver il 17 aprile nell'undercard di Jake Paul contro Ben Askren . Tuttavia, il 23 marzo, è stato rivelato che Tarver è stato ritirato dall'incontro dopo non aver soddisfatto i requisiti per competere stabiliti dalla Georgia Athletic and Entertainment Commission. Mir invece ha affrontato l'ex campione IBF cruiserweight Steve Cunningham all'evento, perdendo per decisione unanime.

Commentatore e opinionista

Frank Mir è stato un commentatore di colore per World Extreme Cagefighting fino al WEC 47 del 2010 , quando è stato sostituito da Stephan Bonnar . Nel giugno 2012, Mir ha dichiarato in un'intervista a The Chronicle-Journal che vuole continuare a commentare dopo essersi ritirato dai combattimenti. "Mi piace analizzare i combattimenti e mi piace commentare i colori", ha detto. "E' un'opportunità che approfitterei quando mi ci imbattevo. Spero che sia qualcosa che posso fare a tempo pieno". Mir è stato nominato nel 2015 commentatore di colore per il Campionato Assoluto Berkut .

Nel febbraio 2021 USA TODAY ha pubblicato un editoriale in cui Mir e un direttore esecutivo dell'American Principles Project erano ostili alla proposta di Equality Act perché "Le nostre figlie atletiche non dovrebbero dover competere con le donne transgender" che assumono ormoni femminili . Hanno sollevato lo spettro "di un aumento del rischio di lesioni gravi basato su differenze fisiche" e hanno notato che "gli atleti biologici maschi hanno un vantaggio fisico insormontabile rispetto alle atlete biologiche". Sentivano che "l'interezza dell'atletica femminile sarebbe stata profondamente in pericolo".

Vita privata

Mir e sua moglie Jennifer hanno tre figli insieme, e Jennifer ha un figlio da una precedente relazione che Mir ha adottato. La figlia biologica più grande di Frank, Bella, è anche un'artista marziale mista professionista.

Mir è ateo e libertario . Ha seguito una dieta vegana per un anno ma è passato a una dieta Paleo per mancanza di energia. Soffre di testosterone basso e ha subito una terapia sostitutiva con testosterone dal 2012 fino alla sua esclusione dagli sport da combattimento nel 2014.

Anche la figlia di Frank Mir, Bella Mir, ha intrapreso una carriera professionale nelle MMA, vincendo il suo debutto nell'ottobre 2020 con suo padre al suo fianco.

Mir ha trascorso un breve periodo nell'esercito degli Stati Uniti da agosto a dicembre 1998, quando ha lasciato alcuni giorni prima del diploma di addestramento di base. (4th Platoon E-company 1bn 50th INF a Fort Bennington Ga)


Mir ha lavorato come buttafuori al Spearmint Rhino di Las Vegas prima di entrare nell'UFC e ha continuato a lavorare lì come direttore della sicurezza mentre perseguiva la sua carriera nell'UFC . Nel gennaio 2016, è stato annunciato che Mir sarebbe stato inserito nella Southern Nevada Sports Hall of Fame.

Campionati e successi

Arti marziali miste

Sottomissione alle prese

Lotta amatoriale

  • Lotta dello stato del Nevada
    • Campione di wrestling dello stato del Nevada (1998)

Record di arti marziali miste

Ripartizione record professionale
32 partite 19 vittorie 13 perdite
Per KO 5 10
Per sottomissione 9 0
Per decisione 4 3
Per squalifica 1 0
Ris. Disco Avversario Metodo Evento Data Il giro Tempo Posizione Appunti
Vincita 19-13 Roy Nelson Decisione (unanime) Bellator 231 25 ottobre 2019 3 5:00 Uncasville, Connecticut , Stati Uniti
Perdita 18-13 Javy Ayala TKO (sottomissione ai pugni) Bellator 212 14 dicembre 2018 2 4:30 Honolulu, Hawaii , Stati Uniti
Perdita 1812 Fedor Emelianenko KO (pugni) Bellator 198 28 aprile 2018 1 0:48 Rosemont, Illinois , Stati Uniti Bellator Heavyweight World Grand Prix quarti di finale.
Perdita 18-11 Mark Hunt KO (pugno) UFC Fight Night: Hunt vs. Mir 20 marzo 2016 1 3:01 Brisbane , Australia Mir è risultato positivo per un metabolita del turinabol .
Perdita 1810 Andrei Arlovski Decisione (unanime) UFC 191 5 settembre 2015 3 5:00 Las Vegas, Nevada , Stati Uniti
Vincita 189 Todd Duffee KO (pugno) UFC Fight Night: Mir contro Duffee 15 luglio 2015 1 1:13 San Diego, California , Stati Uniti Spettacolo della notte.
Vincita 179 Antonio Silva KO (pugni e gomiti) UFC Fight Night: Bigfoot contro Mir 22 febbraio 2015 1 1:40 Porto Alegre , Brasile Spettacolo della notte.
Perdita 169 Alistair Overeem Decisione (unanime) UFC 169 1 febbraio 2014 3 5:00 Newark, New Jersey , Stati Uniti
Perdita 16-8 Josh Barnett TKO (ginocchio) UFC 164 31 agosto 2013 1 1:56 Milwaukee, Wisconsin , Stati Uniti
Perdita 16-7 Daniel Cormier Decisione (unanime) UFC su Fox: Henderson contro Melendez 20 aprile 2013 3 5:00 San Jose, California , Stati Uniti
Perdita 166 Junior dos Santos TKO (pugni) UFC 146 26 maggio 2012 2 3:04 Las Vegas, Nevada , Stati Uniti Per il campionato dei pesi massimi UFC .
Vincita 165 Antônio Rodrigo Nogueira Presentazione tecnica (kimura) UFC 140 10 dicembre 2011 1 3:38 Toronto, Ontario , Canada Presentazione della notte.
Vincita 155 Roy Nelson Decisione (unanime) UFC 130 28 maggio 2011 3 5:00 Las Vegas, Nevada , Stati Uniti
Vincita 145 Mirko Cro Cop KO (ginocchio) UFC 119 25 settembre 2010 3 4:02 Indianapolis, Indiana , Stati Uniti
Perdita 135 Shane Carwin KO (pugni) UFC 111 27 marzo 2010 1 3:48 Newark, New Jersey , Stati Uniti Per il campionato provvisorio dei pesi massimi UFC .
Vincita 134 Cheick Kongo Presentazione tecnica (strozzatura a ghigliottina) UFC 107 12 dicembre 2009 1 1:12 Memphis, Tennessee , Stati Uniti
Perdita 124 Brock Lesnar TKO (pugni) UFC 100 11 luglio 2009 2 1:48 Las Vegas, Nevada , Stati Uniti Per il campionato dei pesi massimi UFC .
Vincita 123 Antônio Rodrigo Nogueira TKO (pugni) UFC 92 27 dicembre 2008 2 1:57 Las Vegas, Nevada , Stati Uniti Ha vinto il campionato provvisorio dei pesi massimi UFC .
Vincita 11-3 Brock Lesnar Sottomissione (ginocchio) UFC 81 2 febbraio 2008 1 1:30 Las Vegas, Nevada , Stati Uniti Presentazione della notte.
Vincita 103 Antoni Hardonk Sottomissione (kimura) UFC 74 25 agosto 2007 1 1:17 Las Vegas , Nevada, Stati Uniti
Perdita 93 Brandon Vera TKO (ginocchia e pugni) UFC 65 18 novembre 2006 1 1:09 Sacramento, California , Stati Uniti
Vincita 92 Dan Christison Decisione (unanime) UFC 61 8 luglio 2006 3 5:00 Las Vegas, Nevada , Stati Uniti
Perdita 82 Marcio Cruz TKO (pugni) UFC 57 4 febbraio 2006 1 4:10 Las Vegas, Nevada , Stati Uniti
Vincita 81 Tim Sylvia Presentazione tecnica (armbar) UFC 48 19 giugno 2004 1 0:50 Las Vegas, Nevada , Stati Uniti Ha vinto il vacante campionato dei pesi massimi UFC . Successivamente privato del titolo a causa di lesioni subite in un incidente motociclistico.
Vincita 71 Wes Sims KO (ginocchia e pugni) UFC 46 31 gennaio 2004 2 4:21 Las Vegas, Nevada , Stati Uniti
Vincita 61 Wes Sims DQ (calpestamento illegale) UFC 43 6 giugno 2003 1 2:55 Las Vegas, Nevada , Stati Uniti
Vincita 51 Tank Abbott Sottomissione (tenere le dita dei piedi) UFC 41 28 febbraio 2003 1 0:45 Atlantic City, New Jersey , Stati Uniti
Perdita 41 Ian Freeman TKO (pugni) UFC 38 13 luglio 2002 1 4:35 Londra , Inghilterra
Vincita 40 Pete Williams Presentazione (all'interno del blocco della spalla) UFC 36 22 marzo 2002 1 0:46 Las Vegas, Nevada , Stati Uniti
Vincita 30 Roberto Traven Sottomissione (armbar) UFC 34 2 novembre 2001 1 1:05 Las Vegas, Nevada , Stati Uniti
Vincita 20 Dan Quinn Sottomissione (braccio triangolo) IFC 15 31 agosto 2001 1 2:15 Oroville, California , Stati Uniti
Vincita 10 Girolamo Smith Decisione (unanime) SF 11 14 luglio 2001 2 5:00 Evansville, Indiana , Stati Uniti

Record di boxe professionistico

Riepilogo record professionale
1 combattimento 0 vittorie 1 perdita
Per decisione 0 1
No. Risultato Disco Avversario Tipo Giro, tempo Data Posizione Appunti
1 Perdita 01 stati Uniti Steve Cunningham UD 6 17 aprile 2021 stati Uniti Stadio Mercedes-Benz , Atlanta, Georgia , USA

Guarda anche

Riferimenti

link esterno

Opiniones de nuestros usuarios

Nadia Calabrese

Questo post su Frank Mir mi ha fatto vincere una scommessa, cosa meno per lasciare un buon punteggio per esso., L'informazione su Frank Mir mi ha fatto vincere una scommessa, cosa meno per lasciare un buon punteggio per esso., Corretto

Alessandra Carraro

Grande scoperta questo articolo su Frank Mir e tutta la pagina. Va direttamente nei preferiti, Grande scoperta questo articolo su Frank Mir e tutta la pagina

Walter Falcone

Mio padre mi ha sfidato a fare i miei compiti senza usare affatto Wikipedia, gli ho detto che potevo farlo cercando in molti altri siti. Per mia fortuna ho trovato questo sito e questo articolo su Frank Mir mi ha aiutato a completare il mio compito. Ero quasi tentato di entrare in Wikipedia, dato che non riuscivo a trovare nulla su Frank Mir, ma per fortuna l'ho trovato qui, perché poi mio padre ha controllato la mia cronologia di navigazione per vedere dove ero stato. Ti immagini se entrassi in Wikipedia? Per fortuna ho trovato questo sito e l'articolo su Frank Mir qui. Ecco perché vi do le mie cinque stelle

Carla Mazza

Questo post su Frank Mir mi ha fatto vincere una scommessa, cosa meno per lasciare un buon punteggio per esso., L'informazione su Frank Mir mi ha fatto vincere una scommessa, cosa meno per lasciare un buon punteggio per esso., Corretto