Frank Messervy



Tutte le conoscenze che l'uomo ha accumulato nel corso dei secoli su Frank Messervy sono ora disponibili su Internet e noi le abbiamo raccolte e organizzate per voi nel modo più accessibile possibile. Vogliamo che possiate accedere a tutto ciò che volete sapere su Frank Messervy in modo rapido ed efficiente, che la vostra esperienza sia piacevole e che sentiate di aver davvero trovato le informazioni su Frank Messervy che stavate cercando.

Per raggiungere i nostri obiettivi ci siamo sforzati non solo di ottenere le informazioni più aggiornate, comprensibili e veritiere su Frank Messervy, ma abbiamo anche fatto in modo che il design, la leggibilità, la velocità di caricamento e l'usabilità della pagina siano il più gradevoli possibile, in modo che possiate concentrarvi sull'essenziale, conoscendo tutti i dati e le informazioni disponibili su Frank Messervy, senza dovervi preoccupare di nient'altro, ci abbiamo già pensato noi per voi. Speriamo di aver raggiunto il nostro scopo e che abbiate trovato le informazioni che cercavate su Frank Messervy. Vi diamo quindi il benvenuto e vi incoraggiamo a continuare a godere dell'esperienza di utilizzo di scientiait.com .

Frank Walter Messervy
Generali britannici 1939-1945 IND3143.jpg
Primo comandante in capo dell'esercito pakistano
In carica dal
15 agosto 1947 al 10 febbraio 1948
Preceduto da Posizione stabilita
seguito da Douglas Gracey
Dati personali
Nato ( 1893-12-09 )9 dicembre 1893
Trinidad
Morto 2 febbraio 1974 (1974-02-02)(all'età di 80 anni)
Heyshott , West Sussex, Inghilterra
Premi Cavaliere Commendatore dell'Ordine della Stella dell'India
Cavaliere Commendatore dell'Ordine dell'Impero Britannico
Compagno dell'Ordine del
Distinguished Service Order & Bar dell'Ordine di Bath
Menzionato nei dispacci (3)
Ordine del Nilo (Egitto)
Legion of Merit (Stati Uniti) )
Servizio militare
Soprannome) "Uomo barbuto"
Fedeltà  India britannica Pakistan
Pakistan
Filiale/servizio  Esercito indiano britannico (1913-47) Esercito pakistano (1947-48)
 
Anni di servizio 19131948
Classifica Generale
Unità Nono cavallo di Hodson
Comandi Comandante in capo dell'esercito del Pakistan (194748)
Comando settentrionale, India (194647)
Comando della Malesia (194546)
IV Corpo (194445)
7a divisione di fanteria indiana (1943-1944)
43a divisione corazzata indiana (194243)
7th Divisione Corazzata (1942)
1st Divisione Corazzata (1942)
4th Divisione di Fanteria Indiana (194142)
9th Brigata di Fanteria Indiana (1941)
Gazelle Force (1941)
XIII Duca di Connaught's Own Lancers (193839)
Battaglie/guerre Prima Guerra Mondiale
Seconda Guerra Mondiale

Il generale Sir Frank Walter Messervy , KCSI , KBE , CB , DSO & Bar (9 dicembre 1893 2 febbraio 1974) è stato un ufficiale dell'esercito indiano britannico nella prima e nella seconda guerra mondiale . Dopo la sua indipendenza, fu il primo comandante in capo dell'esercito pakistano (15 agosto 1947 10 febbraio 1948). In precedenza, aveva servito come Ufficiale Generale Comandante in Capo del Comando Nord , India nel 1946 e nel 1947.

Personale

Messervy nacque nel 1893 a Trinidad, il figlio maggiore di Walter John Messervy (nato a Jersey nel Canale della Manica), direttore di banca nella colonia (e poi in Inghilterra) e sua moglie Myra Naida de Boissiere di Trinidad.

Inizio carriera

Messervy studiò all'Eton College e al Royal Military College di Sandhurst e fu arruolato nell'esercito indiano nel 1913 e nel 1914 si unì al 9th Hodson's Horse . che in seguito divenne parte del quarto duca di Cambridge's Own Hodson's Horse. Avrebbe visto l'azione nella prima guerra mondiale in Francia, Palestina e Siria dal 1914 al 1918. Successivamente prestò servizio in Kurdistan nel 1919.

Messervy è stato nominato come istruttore presso il Collegio Command and Staff , Quetta dal 1932 al 1936. E 'stato fatto Comandante 13 ° Duca di Connaught di Lancieri proprie , l'India britannica , nel corso del 1938 e il 1939.

Seconda guerra mondiale

Africa dell'est

Nel settembre 1939, Messervy fu promosso colonnello e divenne un ufficiale di stato maggiore generale di grado 1 della 5a divisione di fanteria indiana , che stava per essere costituita a Secunderabad . A metà del 1940, la divisione fu inviata in Sudan per contrastare la minaccia delle forze italiane con sede nell'Africa orientale italiana . Messervy fu nominato comandante della Gazelle Force . Creata il 16 ottobre 1940, era una formazione mobile di ricognizione e attacco di dimensioni estese di battaglione creata da elementi della 5a divisione indiana. Durante la successiva campagna dell'Africa orientale , Messervy comandò la Gazelle Force con notevole successo, recentemente assegnata alla 4a divisione di fanteria indiana . Entro il 13 febbraio 1941, la campagna era diventata statica e la formazione di Messervy fu sciolta.

All'inizio di marzo 1941, Messervy fu promosso brigadiere ad interim al comando della 9a brigata di fanteria della 5a divisione di fanteria indiana e svolse un ruolo significativo nella terza battaglia di Keren durante la seconda metà di marzo 1941. La sua promozione era in parte correlata alle sue azioni durante il avanzare da Kassala attraverso Agordat ai primi combattimenti a Keren nel mese di febbraio.

Quando il maggiore generale Noel Beresford-Peirse, allora comandante della 4a divisione di fanteria indiana, fu promosso al comando del XIII corpo in Nord Africa , Messervy, un brigadiere per sole sei settimane, fu nominato per prendere il suo posto.

Deserto Occidentale Nord Africa

Messervy portò la 4a divisione indiana in Nord Africa nell'aprile 1941, partecipando all'operazione Battleaxe a giugno. Durante l' Operazione Crusader nel novembre di quell'anno, la 4a divisione indiana, scavata al confine tra Egitto e Libia, svolse un ruolo chiave nel respingere i carri armati di Rommel dopo aver sconfitto l'armatura britannica a Sidi Rezegh. I gruppi di battaglia della divisione hanno preso parte all'inseguimento dell'Ottava Armata quando Rommel si è ritirato dalle sue posizioni difensive a Gazala nel mese di dicembre, terminando l'anno a Bengasi .

Nel gennaio 1942, Messervy fu nominato per sostituire Herbert Lumsden , il comandante ferito della 1a divisione corazzata che era da poco arrivato nel deserto. Durante l'attacco di Rommel da El Agheila alla fine di gennaio 1942, la divisione fu sconfitta dall'armatura dell'Asse e pesantemente sconfitta. Al ritorno di Lumsden nel marzo 1942, Messervy fu trasferito al comando della 7a divisione corazzata che aveva perso il suo comandante, Jock Campbell , morto in un incidente automobilistico. Messervy fu l'unico ufficiale dell'esercito indiano britannico a comandare una divisione britannica durante la seconda guerra mondiale.

Messervy era conosciuto come "l'uomo barbuto" perché tendeva a non radersi in battaglia. Quando il quartier generale della divisione fu invaso dai tedeschi all'inizio della battaglia di Gazala , fu catturato (27 maggio 1942); ma, rimuovendo tutte le insegne, riuscì a bluffare i tedeschi facendogli credere che fosse un batman e fuggì con altri membri del suo staff per ricongiungersi al quartier generale della divisione il giorno successivo.

Messervy sapeva poco dei carri armati e non era considerato un grande successo comandando divisioni corazzate dai suoi superiori. Fu licenziato dal comando della 7a divisione corazzata dal comandante dell'ottava armata Neil Ritchie alla fine di giugno 1942 in seguito alla grave sconfitta che la divisione aveva subito nella battaglia di Gazala. Si trasferì al Cairo come vice capo di stato maggiore generale, comando del quartier generale del Medio Oriente 1942 e fu inviato in India pochi mesi dopo per sollevare la 43a divisione corazzata indiana come suo comandante. Originariamente destinata al servizio in Persia, la divisione fu sciolta nell'aprile del 1943 quando la minaccia alla Persia fu rimossa dalla vittoria sovietica a Stalingrado .

India e Birmania

Messervy è stato nominato Direttore dei veicoli corazzati da combattimento, quartier generale, comando indiano nel 1943, dove ha discusso con successo contro l'opinione allora prevalente che i grandi carri armati non potevano essere usati in Birmania. Questo avrebbe avuto un impatto significativo nel 1944 e nel 1945, quando l'armatura pesante fu usata per rivelare l'effetto contro i giapponesi.

Nel luglio 1943, Messervy fu nominato 7a divisione di fanteria indiana della GOC che fu inviata all'Arakan in Birmania per unirsi al XV Corpo a settembre. Nell'offensiva giapponese del febbraio 1944, nonostante il suo quartier generale fosse invaso e disperso e le sue linee di rifornimento compromesse, le brigate di Messervy condussero con successo una difesa mentre venivano rifornite per via aerea ( Battaglia della casella amministrativa ). Dopo aver attaccato alla fine di febbraio, la 7 divisione indiana è stata sollevata a metà marzo.

Nel marzo 1944, Messervy perse due brigate inviate per rafforzare le difese in difficoltà a Imphal e Kohima in India. A maggio, l'intera divisione era di nuovo in prima linea nel settore di Kohima, combattendo una battaglia chiave di cinque giorni al villaggio di Naga. Quindi avanzò verso il fiume Chindwin , unendosi alla 20a divisione di fanteria indiana per infliggere una pesante sconfitta ai giapponesi a Ukhrul.

Nel dicembre 1944, Messervy fu nominato al comando del IV Corpo , che guidò nell'offensiva del 1945 durante la quale catturò il principale centro di comunicazione di Meiktila in Birmania e avanzò verso Rangoon tra febbraio e aprile. Quando Messervy tornò dal congedo, le ostilità erano cessate. Fu nominato comandante in capo del comando della Malesia nel 1945 dopo la resa giapponese .

Pakistan e Kashmir

Vicino alla spartizione dell'India , Messervy fu nominato comandante in capo del comando in capo dell'India settentrionale dal 1946 al 1947. Alla fine, quando il Pakistan nacque il 15 agosto 1947, fu nominato comandante in capo dell'esercito pakistano. .

Messervy è stato rapidamente coinvolto negli sforzi pakistani per acquisire con la forza il Kashmir (allora uno stato principesco non affiliato ). Il 20 agosto, una lettera firmata da Messervy è stata inviata a tutto il quartier generale della brigata nel nord-ovest del Pakistan, allegando i piani per una certa operazione Gulmarg . Secondo il piano, 20 lashkar di tribù pashtun dovevano essere armati e addestrati in varie località di brigate nel nord-ovest del Pakistan per un'invasione armata del Kashmir. L'informazione è trapelata, una delle lettere è caduta nelle mani di un ufficiale indiano, il maggiore Onkar Singh Kalkat . Kalkat è stato messo agli arresti domiciliari, ma è scappato e si è diretto in India. Entro il D-day del 22 ottobre, quando fu lanciato l'attacco, Messervy era a Londra, lasciando il generale Douglas Gracey , capo di stato maggiore generale, come comandante in capo ad interim. Al suo ritorno, si fermò a Delhi, dove Lord Mountbatten gli fece giurare che non gli era stato chiesto, né aveva fornito alcun aiuto ai membri della tribù. Ma nel giro di una settimana è stato trovato a fornire armi e munizioni alle forze d'invasione pachistane. Si lamentò con il governatore George Cunningham della NWFP che Mountbatten era passato dalla parte degli "indù".

Gli ufficiali pakistani narrano che sia Messervy che Gracey erano coinvolti nella gestione delle operazioni quotidiane della guerra del Kashmir in Pakistan . Gli ufficiali furono prestati per comandare le forze ribelli e mostrati nei registri come assenti. Tuttavia, Messervy ha rilasciato una dichiarazione il 12 novembre 1947, negando che qualsiasi "ufficiale dell'esercito pakistano in servizio stia dirigendo operazioni in Kashmir", che è stato citato dal Pakistan nei dibattiti del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite come prova dell'innocenza del Pakistan.

Messervy è stato sollevato dal suo incarico il 15 febbraio 1948, portando al suo ritiro nel 1948. Gli è stato concesso il grado onorario di generale. In seguito, ha scritto un articolo influente sul Kashmir nell'Asiatic Review , dove ha affermato che l'India aveva pianificato di intervenire militarmente in Kashmir diverse settimane prima dell'evento. Ha affermato che se al partito della Conferenza nazionale pro-India fosse stato permesso di mantenere il potere in Kashmir, l'India avrebbe probabilmente vinto un plebiscito , ma se al Pakistan fosse stato permesso di mantenere le aree che aveva catturato, una vittoria del Pakistan sarebbe stata "ancora più certa '. Aveva "pochi dubbi" su quale dominio avrebbe scelto la maggior parte delle persone del Kashmir. Lo storico Gowher Rizvi afferma che influenze di questo tipo hanno convinto il Segretario di Stato per gli affari del Commonwealth Philip Noel-Baker a garantire che il punto di vista del Pakistan "non fosse ignorato" nel Consiglio di sicurezza dell'ONU.

Messervy morì a casa nel piccolo villaggio di Heyshott, nel sud dell'Inghilterra, il 2 febbraio 1974.

Famiglia

Nel 1927 sposò Patricia Waldegrave Courtney figlia del tenente colonnello Edward Arthur Waldegrave Courtney. Avevano una figlia e due figli.

Carriera

promozioni

  • Sottotenente-22 gennaio 1913
  • Tenente 22 aprile 1915
  • Capitano 22 gennaio 1917
    • Acting Major dal 23 novembre al 27 dicembre 1918
    • Brevetto Maggiore 1 luglio 1929
  • Maggiore 22 gennaio 1931
    • Luogotenente colonnello locale 1 settembre 1932
    • Brevetto tenente colonnello 1 luglio 1933
  • Tenente colonnello 10 aprile 1938
  • Colonnello 19 aprile 1940
    • Maggiore generale ad interim (brigadiere temporaneo) - 14 aprile 1941
    • Maggiore generale temporaneo - 14 aprile 1942
  • Maggiore Generale 17 aprile 1943
    • Tenente generale facente funzione - 8 dicembre 1944
  • Tenente generale 1 giugno 1945
    • Facente funzione generale 15 agosto 1947
  • Generale Onorario 1948

Appunti

Riferimenti

Bibliografia

link esterno

Opiniones de nuestros usuarios

Remo Costanzo

Pensavo di sapere già tutto sulla Frank Messervy, ma in questo articolo ho scoperto che alcuni dei dettagli che pensavo fossero buoni non erano così buoni. Grazie per le informazioni

Ugo Basile

Mi ha colpito questo articolo sulla Frank Messervy, è divertente come le parole siano ben misurate, è come... elegante, Finalmente un articolo sulla Frank Messervy

Sergio Antonelli

In questo post sulla Frank Messervy ho imparato cose che non sapevo, quindi ora posso andare a letto