Frank Mathers



Tutte le conoscenze che l'uomo ha accumulato nel corso dei secoli su Frank Mathers sono ora disponibili su Internet e noi le abbiamo raccolte e organizzate per voi nel modo più accessibile possibile. Vogliamo che possiate accedere a tutto ciò che volete sapere su Frank Mathers in modo rapido ed efficiente, che la vostra esperienza sia piacevole e che sentiate di aver davvero trovato le informazioni su Frank Mathers che stavate cercando.

Per raggiungere i nostri obiettivi ci siamo sforzati non solo di ottenere le informazioni più aggiornate, comprensibili e veritiere su Frank Mathers, ma abbiamo anche fatto in modo che il design, la leggibilità, la velocità di caricamento e l'usabilità della pagina siano il più gradevoli possibile, in modo che possiate concentrarvi sull'essenziale, conoscendo tutti i dati e le informazioni disponibili su Frank Mathers, senza dovervi preoccupare di nient'altro, ci abbiamo già pensato noi per voi. Speriamo di aver raggiunto il nostro scopo e che abbiate trovato le informazioni che cercavate su Frank Mathers. Vi diamo quindi il benvenuto e vi incoraggiamo a continuare a godere dell'esperienza di utilizzo di scientiait.com .

Frank Mathers
Hockey Hall of Fame , 1992
Frank mathers mapleleafs.jpg
Mathers con i Toronto Maple Leafs
Nato ( 1924-03-29 )29 marzo 1924
Winnipeg , Manitoba , Canada
Morto 9 febbraio 2005 (2005-02-09)(all'età di 80 anni)
Hershey , Pennsylvania , USA,
Altezza 6 piedi 01 pollici (185 cm)
Peso 182 libbre (83 kg; 13 st 0 libbre)
Posizione Difesa
Tiro Sinistra
giocato per NHL
Toronto Maple Leafs
AHL
Pittsburgh Hornets
Hershey Bears
Carriera da giocatore 1948-1962

Frank Sydney Mathers (29 marzo 1924 9 febbraio 2005) è stato un giocatore di hockey su ghiaccio professionista negli anni '40 e '50. Ha gareggiato con i Toronto Maple Leafs della National Hockey League e con i Pittsburgh Hornets e gli Hershey Bears della American Hockey League . È noto soprattutto per la sua associazione di 35 anni con i Bears come giocatore, allenatore, GM e presidente ed è stato eletto membro della Hockey Hall of Fame nella categoria dei costruttori nel 1992.

Uno dei giocatori più affermati dell'AHL, Mathers è stato il leader di tutti i tempi per gli assist e il punteggio tra i difensori dell'AHL dopo il suo ritiro come giocatore nel 1962. È stato selezionato per l'AHL All Star Team per cinque anni consecutivi. Come giocatore o dirigente, ha vinto otto Calder Cup: due come giocatore per Pittsburgh (1952 e 1955), due come giocatore/allenatore per Hershey (1958 e 1959), una come allenatore per Hershey (1969) e tre come direttore generale per Hershey (1974, 1980 e 1988). Nel 1987, è stato insignito del Lester Patrick Trophy per il suo impegno permanente nell'hockey negli Stati Uniti. Mathers si ritirò dai Bears nel 1991 dopo 35 anni con gli Hershey Bears (17 come allenatore, con i primi 6 come giocatore/allenatore e 18 come direttore generale/presidente della squadra). I Bears hanno ritirato il numero 3 in suo onore.

È uno dei pochi membri onorati della Hockey Hall of Fame la cui carriera nordamericana è stata quasi interamente al di fuori della NHL (avendo giocato solo 23 partite della NHL), essendo stato sancito nel 1992 nella categoria dei costruttori. Mathers è stato anche nominato socio fondatore della AHL Hall of Fame nel 2006 a Winnipeg.

Primi anni di vita

Mathers è nato il 29 marzo 1924 a Winnipeg, nel Manitoba. Cresciuto a Wolseley, Winnipeg , Mathers ha giocato a hockey su ghiaccio junior per l'Excelsiors Hockey Club e i Winnipeg Rangers con i quali ha vinto un bantam B provinciale e due campionati nani e due titoli giovanili. Mentre frequentava la Gordon Bell High School , Mathers ha gareggiato nella lega di football della City High School. All'inizio della stagione 1941, guidò la squadra alla vittoria per 31-0, la vittoria più decisiva nella storia della scuola. Il giornalista del Winnipeg Tribune Vince Leah ha descritto Mathers come "un ragazzo grosso, ingombrante, simpatico, modesto quasi fino all'eccesso, estremamente bonario e soprattutto un vero gentiluomo".

Mentre gareggiava con i Rangers durante la stagione 1943-1944, Mathers iniziò ad attirare l'attenzione degli scout della National Hockey League (NHL). Tuttavia, si arruolò nella Royal Canadian Air Force (RCAF) e frequentò il St. Patricks College . Durante la sua permanenza nell'Air Force, Mathers è stato un terzino per i Winnipeg Blue Bombers e gli Ottawa Rough Riders nella Canadian Hockey League . Nel 1942, all'età di 18 anni, Mathers giocò per i Winnipeg RCAF Bombers nella prima partita della Grey Cup non civile, perdendo 8-5 contro i Toronto RCAF Hurricanes. Alla fine lasciò il calcio per concentrarsi sull'hockey, ma si riunì ai Blue Bombers nel 1943 prima di trasferirsi agli Ottawa Rough Riders. Più tardi, Mathers ha detto che pensava di giocare a calcio meglio dell'hockey, ma ha scelto l'hockey a causa delle finanze.

Mathers è stato incoraggiato dal proprietario dei Toronto Maple Leafs Conn Smythe a giocare per i Leafs invece di continuare la sua ricerca di una laurea. Smythe gli disse che poteva guadagnare circa $ 100.000 con i Leafs, che avrebbero poi potuto pagare il suo sogno di frequentare la scuola di odontoiatria. In risposta, Mathers ha detto ai dirigenti dei Maple Leafs che avrebbe giocato per la squadra solo se fosse stato certo che sarebbe arrivato a livello professionale. Mentre giocava per gli Ottawa All-Stars durante la stagione 1946-1947, viaggiò con loro in Inghilterra per alcune partite di esibizione e gli fu data una proposta per rimanere nel paese. Tuttavia, rifiutò e tornò in Nord America. Mathers alla fine accettò di suonare con i Leafs dopo che gli fu detto che non aveva crediti sufficienti per iscriversi all'Università di Ottawa .

carriera

Mathers ha frequentato il campo di addestramento dei Maple Leafs prima della stagione 1948-1949 e ha firmato un contratto di tre anni con la squadra. Sebbene si fosse impegnato a giocare nella lega professionistica, ha annunciato che avrebbe frequentato la scuola estiva a Ottawa o Manitoba per completare la sua laurea in scienze e iscriversi alla scuola di odontoiatria. Dopo aver giocato 15 partite con i Maple Leafs, Mathers accettò di essere riassegnato alla loro affiliata dell'American Hockey League (AHL), i Pittsburgh Hornets , in modo da poter continuare a giocare a hockey su ghiaccio. Il 3 dicembre 1948, Smythe riassegna ufficialmente Mathers e Les Costello agli Hornets. Dopo aver trascorso la stagione con gli Hornets, Mathers partecipò al training camp dei Leafs prima della stagione 1949-1950, dove successivamente si fratturò l'alluce.

Nel 1952, Mathers annunciò che aveva intenzione di lasciare l'AHL e stabilirsi a Pittsburgh con la sua famiglia. Anche se un amico ha detto che aveva intenzione di proseguire la sua laurea in odontoiatria, Mathers in seguito ha annunciato che voleva solo trovare un lavoro stabile a Pittsburgh. Nel 1954, Mathers e il compagno di squadra Gilles Mayer furono scelti per la squadra all-star dell'American Hockey League. Ha ricevuto 24 voti per battere Emile Francis dei Cleveland Barons . L'anno successivo, fu l'unica scelta unanime per la squadra all-star dell'American Hockey League 1954-55.

Dopo aver annunciato i suoi piani per il pensionamento e il conseguimento della laurea in odontoiatria, il presidente degli Hershey Bears John Sollenberger ha convinto Mathers a firmare con i Bears come giocatore-allenatore. Ha portato Mathers a Hersheypark dove hanno fatto le montagne russe mentre lui e sua moglie presentavano la squadra. Quando si unì ai Bears, avevano perso i playoff per due stagioni consecutive. Dopo aver preso il comando, la squadra si qualificò per i playoff nel 1957 e poi vinse due campionati Calder Cup nel 1958 e nel 1959. Durante il suo mandato con i Bears, Mather li guidò ai playoff 30 su 35 anni; risultando in sei campionati Calder Cup e cinque volte secondo classificato. In riconoscimento dei suoi sforzi, è stato il destinatario del Lester Patrick Trophy del 1987 per il suo "contributo all'hockey su ghiaccio negli Stati Uniti".

Legacy

Nel 1992, Mathers è stato inserito nella categoria costruttori della Hockey Hall of Fame . Nel 1994, Mathers è stato nominato membro onorario a vita del Board of Governors dell'AHL ed è stato l'omonimo di un trofeo a livello di campionato. Nel 1996, il Frank Mathers Trophy è stato assegnato per la prima volta al vincitore del campionato della stagione regolare della Eastern Conference. Dopo la sua morte, la lega lo ha inserito nella AHL Hall of Fame e i Bears hanno ritirato il numero 3 in suo onore.

Riferimenti

link esterno

Premi
Preceduto da
Vic Stasiuk
Vincitore del Louis AR Pieri Memorial Award
1968-1969
Succeduto da
Fred Shero

Opiniones de nuestros usuarios

Mariangela Orlandi

Grazie per questa voce su Frank Mathers, è proprio quello che mi serviva, Grazie per questa voce su Frank Mathers, è proprio quello che mi serviva

Marcella Manca

Trovo molto interessante il modo in cui è scritto questo post sulla Frank Mathers, mi ricorda i miei anni di scuola. Che bei tempi, grazie per avermi riportato lì

Rina Giusti

Mi piace il sito, e l'articolo sulla Frank Mathers è quello che stavo cercando

Elena D'amico

Era da molto tempo che non vedevo un articolo sulla Frank Mathers scritto in modo così didascalico. Mi piace