Frank Lucas



Tutte le conoscenze che l'uomo ha accumulato nel corso dei secoli su Frank Lucas sono ora disponibili su Internet e noi le abbiamo raccolte e organizzate per voi nel modo più accessibile possibile. Vogliamo che possiate accedere a tutto ciò che volete sapere su Frank Lucas in modo rapido ed efficiente, che la vostra esperienza sia piacevole e che sentiate di aver davvero trovato le informazioni su Frank Lucas che stavate cercando.

Per raggiungere i nostri obiettivi ci siamo sforzati non solo di ottenere le informazioni più aggiornate, comprensibili e veritiere su Frank Lucas, ma abbiamo anche fatto in modo che il design, la leggibilità, la velocità di caricamento e l'usabilità della pagina siano il più gradevoli possibile, in modo che possiate concentrarvi sull'essenziale, conoscendo tutti i dati e le informazioni disponibili su Frank Lucas, senza dovervi preoccupare di nient'altro, ci abbiamo già pensato noi per voi. Speriamo di aver raggiunto il nostro scopo e che abbiate trovato le informazioni che cercavate su Frank Lucas. Vi diamo quindi il benvenuto e vi incoraggiamo a continuare a godere dell'esperienza di utilizzo di scientiait.com .

Frank Lucas
14.11.08FrankLucasByLuigiNovi.jpg
Lucas al Comic Con della Grande Mela nel 2008
Nato ( 1930-09-09 )9 settembre 1930
Morto 30 maggio 2019 (2019-05-30)(88 anni)
Occupazione Trafficante di droga / contrabbandiere
Coniugi Julianna Farrait-Rodriguez
Figli 7
Condanna/i Traffico di stupefacenti (1976)
Traffico di stupefacenti (1984)
sanzione penale Condannato a 70 anni di reclusione; ha scontato cinque anni
Condannato a sette anni di reclusione

Frank Lucas (9 settembre 1930 30 maggio 2019) è stato un trafficante di droga americano che ha operato ad Harlem tra la fine degli anni '60 e l'inizio degli anni '70. Era noto per aver eliminato gli intermediari nel traffico di droga e per l'acquisto di eroina direttamente dalla sua fonte nel Triangolo d'Oro nel sud-est asiatico. Lucas si vantava di aver contrabbandato eroina usando le bare dei militari americani morti, come illustrato nel film American Gangster (2007) che ha romanzato aspetti della sua vita. Questa affermazione è negata dal suo socio del sud-est asiatico Leslie "Ike" Atkinson .

Nel 1976, Lucas fu condannato per traffico di droga e condannato a 70 anni di carcere, ma dopo essere diventato un informatore , lui e la sua famiglia furono inseriti nel programma di protezione dei testimoni . Nel 1981, le sue pene detentive federali e statali furono ridotte al tempo scontato più la libertà vigilata. Nel 1984 è stato condannato per droga ed è stato rilasciato dal carcere nel 1991.

Primi anni di vita

Lucas è nato a La Grange , North Carolina , e cresciuto a Greensboro, North Carolina . Ha detto che l'incidente che ha acceso la sua motivazione a intraprendere una vita criminale è stato l'aver assistito all'omicidio di suo cugino di 12 anni per mano del Ku Klux Klan , per aver "guardato sconsideratamente" (guardando) una donna caucasica, a Greensboro. Ha attraversato una vita di microcriminalità fino a quando un'occasione ha litigato con un ex datore di lavoro la cui figlia Frank aveva avuto una relazione. Nella lotta, Lucas ha colpito il padre alla testa con un tubo, facendolo perdere i sensi. Ha poi rubato $ 400 dalla compagnia e ha dato fuoco allo stabilimento. Più tardi, Frank fuggì a New York per volere di sua madre, che temeva che sarebbe stato imprigionato a vita o linciato. Una volta ad Harlem , ha iniziato rapidamente a dedicarsi alla microcriminalità e al traffico di piscine prima di essere preso sotto l'ala protettrice del gangster Bumpy Johnson . Da allora il legame di Lucas con Johnson è stato messo in dubbio; ha affermato di essere stato l'autista di Johnson per 15 anni, sebbene Johnson abbia trascorso solo cinque anni fuori di prigione prima della sua morte nel 1968. Secondo la vedova di Johnson, gran parte della narrativa che Lucas sosteneva come sua apparteneva in realtà a un altro giovane imbroglione di nome Zach Walker, che viveva con Johnson e la sua famiglia e in seguito lo tradì.

carriera criminale

Dopo la morte di Johnson, Lucas ha viaggiato in giro e si è reso conto che, per avere successo, avrebbe dovuto rompere il monopolio che la mafia italiana deteneva a New York. Viaggiando a Bangkok, in Thailandia , alla fine si diresse al Jack's American Star Bar, un ritrovo R&R per soldati neri. Fu qui che incontrò l'ex sergente dell'esercito americano Leslie "Ike" Atkinson , originario di Goldsboro, nella Carolina del Nord , e sposato con uno dei cugini di Lucas. Si dice che Lucas abbia detto: "Ike conosceva tutti laggiù, tutti i neri dell'esercito, dai cuochi in su".

Intervistato per un articolo di una rivista di New York pubblicato nel 2000, Lucas ha negato di aver messo la droga tra i cadaveri dei soldati americani. Invece, volò con un falegname della Carolina del Nord a Bangkok e:

Ce l'abbiamo fatta, va bene... ah, ah, ah... Chi diavolo cercherà nella bara di un soldato morto Hahaha. . . .Gli abbiamo fatto fare 28 copie delle bare del governo. . . tranne che li abbiamo sistemati con dei falsi fondi, abbastanza grandi da caricare sei, forse otto chili. . . Doveva essere aderente. Non potevi lasciarti sfuggire un cazzo. Ike è stato molto intelligente, perché si è assicurato che usassimo le bare dei ragazzi pesanti. Non li ha messi in nessun ragazzo magro. . ."

Frank Lucas

Tuttavia, Atkinson, soprannominato "Sergente Smack" dalla Drug Enforcement Administration (DEA), ha affermato di aver spedito droghe in mobili, non in cofanetti. Qualunque sia il metodo usato, Lucas ha contrabbandato la droga negli Stati Uniti con questo collegamento diretto dall'Asia. Lucas ha detto che ha fatto US $ milioni di 1 al giorno di vendita di farmaci on 116th Street anche se questo è stato poi scoperto essere un'esagerazione. Il giudice federale Sterling Johnson , che era il procuratore speciale per i narcotici della città di New York all'epoca dei crimini di Lucas, ha definito l'operazione di Lucas "una delle bande internazionali di contrabbando di droga più oltraggiose di sempre, un innovatore che ha avuto le sue connessioni al di fuori negli Stati Uniti e poi ha venduto lui stesso i narcotici per strada". In un'intervista, Lucas ha detto: "Volevo essere ricco. Volevo essere ricco di Donald Trump , e quindi aiutami Dio, ce l'ho fatta".

Lucas si fidava solo di parenti e amici intimi della Carolina del Nord per gestire le sue varie operazioni con l'eroina. Lucas pensava che avessero meno probabilità di derubarlo ed essere tentati da vari vizi nella grande città. Ha dichiarato che la sua eroina, "Blue Magic", era pura al 98-100% quando spedita dalla Thailandia . Lucas è stato citato come dicendo che il suo valore era "qualcosa come $ 52 milioni", la maggior parte nelle banche delle Isole Cayman . A ciò si aggiungono "forse 1.000 chiavi [chilogrammi o 2.200 libbre] di droga a portata di mano" con un potenziale profitto di non meno di $ 300.000 al chilo (2,2 libbre).

Questo enorme margine di profitto gli ha permesso di acquistare proprietà in tutto il paese, compresi edifici per uffici a Detroit e appartamenti a Los Angeles e Miami . Comprò anche un ranch di diverse migliaia di acri nella Carolina del Nord in cui allevava 300 capi di bestiame Black Angus , tra cui un toro da riproduzione del valore di $ 125.000.

Lucas si è confrontato con l'élite del mondo dello spettacolo, della politica e della criminalità, affermando in seguito di aver incontrato Howard Hughes in uno dei migliori club di Harlem ai suoi tempi. Sebbene possedesse diversi cappotti di visone e cincillà e altri accessori, Lucas preferiva di gran lunga vestirsi in modo casual e aziendale per non attirare l'attenzione su di sé. Quando fu arrestato a metà degli anni '70, tutti i beni di Lucas furono sequestrati.

Le proprietà di Chicago, Detroit, Miami, North Carolina, Porto Rico hanno preso tutto. Il mio avvocato mi ha detto che non potevano prendere i soldi nei conti offshore, e avevo tutti i miei soldi conservati nelle Isole Cayman. Ma questo è BS; possono prenderlo. Credimi sulla parola. Se hai qualcosa, nascondilo, perché possono andare in qualsiasi banca e prenderlo.

Frank Lucas

Arresti e rilasci

Nel gennaio 1975, la casa di Lucas a Teaneck, nel New Jersey , fu perquisita da una task force composta da 10 agenti del Gruppo 22 della US Drug Enforcement Administration e 10 detective del dipartimento di polizia di New York collegati all'Organized Crime Control Bureau (OCCB). Nella sua casa le autorità hanno trovato $ 584.683 in contanti, anche se Lucas ha sostenuto che gli agenti che hanno eseguito la ricerca sono partiti con tutti gli undici milioni di dollari temporaneamente conservati nella sua soffitta e hanno documentato solo il 5% della valuta sequestrata. In seguito è stato condannato per violazioni della droga sia federali che statali del New Jersey. L'anno successivo fu condannato a 70 anni di carcere. Una volta condannato, Lucas ha fornito prove che hanno portato a più di 100 ulteriori condanne per droga. Per la sua sicurezza nel 1977, Lucas e la sua famiglia furono inseriti nel programma di protezione dei testimoni . Nel 1981, dopo cinque anni di detenzione, il suo mandato federale di 40 anni e quello statale di 30 anni sono stati ridotti al tempo scontato più la condizionale a vita. Nel 1984 fu catturato e condannato per aver tentato di scambiare un'oncia di eroina e 13.000 dollari per un chilogrammo di cocaina. Ha ricevuto una condanna a sette anni ed è stato rilasciato dal carcere nel 1991.

Raffigurazioni nei media

Gangster americano (2007)

La vita di Lucas è stata drammatizzata nel film poliziesco della Universal Pictures American Gangster (2007), in cui è stato interpretato da Denzel Washington . Lucas era spesso sul set durante le riprese fornendo consigli, ad esempio su come portava la sua pistola.

In un'intervista con MSNBC , Lucas ha espresso la sua eccitazione per il film e lo stupore per la rappresentazione di Washington, anche se ha ammesso che solo una piccola parte del film era vera, in gran parte fabbricata per un effetto narrativo. Inoltre, l'ex avvocato difensore di Lucas, Richie Roberts , ha criticato il film per averlo ritratto in una battaglia per la custodia mentre nella vita reale Roberts non ha mai avuto un figlio; ha anche criticato la rappresentazione di Lucas come un individuo apparentemente nobile.

Il giudice Sterling Johnson Jr. ha descritto il film come "l'1% di realtà e il novantanove percento di Hollywood ". Inoltre, Johnson ha descritto il Lucas nella vita reale come "analfabeta, vizioso, violento e tutto ciò che Denzel Washington non era". Gli ex agenti della DEA Jack Toal, Gregory Korniloff e Louis Diaz hanno intentato una causa contro la Universal, affermando che gli eventi del film erano romanzati e che il film ha diffamato loro e centinaia di altri agenti. La causa è stata infine respinta dal giudice distrettuale americano Colleen McMahon . McMahon ha notato che la didascalia alla fine del film era "totalmente imprecisa", in quanto la cooperazione di Lucas non ha portato alle condanne, e ha ammonito: "Sarebbe opportuno che una grande società come la Universal (che è di proprietà di un'importante organizzazione di notizie, NBC ) di non mettere dichiarazioni inesatte alla fine dei film popolari", ha affermato che il film non è riuscito a soddisfare gli standard legali di diffamazione perché non è riuscito a "mostrare una sola persona identificabile come agente della DEA".

Molte delle altre affermazioni di Lucas, presentate nel film, sono state messe in discussione, come il suo essere il braccio destro di Bumpy Johnson , elevarsi al di sopra del potere della mafia e Nicky Barnes , ed essere la mente dietro il Connessione con l'eroina del Triangolo d'Oro degli anni '70. Ron Chepesiuk, un biografo di Lucas, ha detto che non c'erano prove per confermare l'affermazione di Lucas secondo cui una volta (nel 2008, e non frequentemente, come alcune fonti avevano suggerito) usava le bare per spedire l'eroina. Lo scrittore di intrattenimento dell'Associated Press Frank Coyle ha osservato: "[T] il suo pasticcio è avvenuto in parte perché i giornalisti si sono affidati a fonti secondarie rimosse dagli eventi reali".

Televisione

  • American Gangster , Stagione 2, Episodio 5, ha caratterizzato Lucas.
  • L' episodio di Gangland "American Gangster" (1 novembre 2007) presenta Lucas, Nicky Barnes e il sindacato della droga del Consiglio .
  • Lucas è apparso nel terzo episodio della prima stagione della serie di documentari Netflix Drug Lords , in cui ha raccontato la sua versione della storia.

Vita privata

Anche la moglie di Lucas, Julianna Farrait-Rodriguez, è stata condannata per il suo ruolo nell'impresa criminale del marito e ha trascorso cinque anni in prigione. Dopo che è stata rilasciata, la coppia ha vissuto separatamente per alcuni anni e Farrait è tornata a Porto Rico. Tuttavia, si sono riconciliati nel 2006. Sono stati sposati per più di 40 anni.

Lucas ha avuto sette figli, tra cui una figlia, Francine Lucas-Sinclair, e un figlio, Frank Lucas, Jr. Lucas-Sinclair è entrato nel programma di protezione dei testimoni con Lucas nel 1977 e da allora ha avviato un sito web, Yellow Brick Road, contenente risorse per il figli di genitori detenuti.

Gli ultimi anni e la morte

Nei suoi ultimi anni, Lucas è stato costretto su una sedia a rotelle a causa di un incidente d'auto che gli ha rotto le gambe.

Lucas è morto all'età di 88 anni il 30 maggio 2019 a Cedar Grove, nel New Jersey .

Guarda anche

Riferimenti

link esterno

Opiniones de nuestros usuarios

Pasqualina Baldini

Pensavo di sapere già tutto sulla Frank Lucas, ma in questo articolo ho scoperto che alcuni dei dettagli che pensavo fossero buoni non erano così buoni. Grazie per le informazioni

Silvio Magnani

Questa voce su Frank Lucas mi ha aiutato a completare il mio lavoro per domani all'ultimo minuto. Mi vedevo già tornare su Wikipedia, cosa che l'insegnante ci proibisce di fare. Grazie per avermi salvato

Francesca Tosi

Molto interessante questa voce su Frank Lucas, Pensavo di sapere già tutto su Frank Lucas, Molto interessante questa voce su Frank Lucas

Fernando Gatti

Grazie. L'articolo su Frank Lucas è stato utile per me, Articolo molto interessante su Frank Lucas