Frank J. Oteri



Tutte le conoscenze che l'uomo ha accumulato nel corso dei secoli su Frank J. Oteri sono ora disponibili su Internet e noi le abbiamo raccolte e organizzate per voi nel modo più accessibile possibile. Vogliamo che possiate accedere a tutto ciò che volete sapere su Frank J. Oteri in modo rapido ed efficiente, che la vostra esperienza sia piacevole e che sentiate di aver davvero trovato le informazioni su Frank J. Oteri che stavate cercando.

Per raggiungere i nostri obiettivi ci siamo sforzati non solo di ottenere le informazioni più aggiornate, comprensibili e veritiere su Frank J. Oteri, ma abbiamo anche fatto in modo che il design, la leggibilità, la velocità di caricamento e l'usabilità della pagina siano il più gradevoli possibile, in modo che possiate concentrarvi sull'essenziale, conoscendo tutti i dati e le informazioni disponibili su Frank J. Oteri, senza dovervi preoccupare di nient'altro, ci abbiamo già pensato noi per voi. Speriamo di aver raggiunto il nostro scopo e che abbiate trovato le informazioni che cercavate su Frank J. Oteri. Vi diamo quindi il benvenuto e vi incoraggiamo a continuare a godere dell'esperienza di utilizzo di scientiait.com .

Frank J. Oteri (nato il 12 maggio 1964) è una New York a base di compositore , giornalista musicale, docente, e la nuova musica avvocato

Le sue opere musicali sono state eseguite in sedi dalla Weill Recital Hall di Carnegie al Museo di Arte Contemporanea di Los Angeles . Inizialmente era interessato alla composizione per il teatro musicale, e un suo musical originale è stato messo in scena per una settimana al Carter Hotel Theatre di New York nel 1980 mentre era ancora uno studente alla High School of Music & Art , che in seguito si è fusa con la High School School of Performing Arts come Fiorello H. LaGuardia High School of Music & Art and Performing Arts .

Ha fatto una breve apparizione nel film diretto da Alan Parker Fame e ha composto la colonna sonora di due opere per bambini per il progetto In School della Metropolitan Opera Guild. Come studente universitario alla Columbia University (1981-1985), si è interessato maggiormente al minimalismo , alla microtonalità e alla musica non occidentale, e ha completato un master in etnomusicologia alla Columbia nel 1990.

Negli anni '90, è tornato a scrivere ampiamente per la voce, ambientando poesie di EE Cummings , Margaret Atwood , William Butler Yeats e Kenneth Patchen . Nel 1998 ha iniziato a lavorare con il pittore e artista performativo italiano Lucio Pozzi su MACHUNAS , un oratorio serale basato sulla vita del fondatore di Fluxus George Maciunas che hanno completato nel 2002. Nel 2005, MACHUNAS è stato allestito al Museo di Arte Contemporanea a Vilnius, Lituania , ed è stato successivamente proiettato a New York City e San Francisco.

Nel febbraio 2008, Oteri è stato compositore residente al Cornish College of the Arts di Seattle, Washington, dove sono state eseguite tre delle sue composizioni: The Other Side of the Window (1995), un ciclo di sette poesie di Margaret Atwood composte per voce femminile, due flauti, chitarra, violoncello e pianoforte giocattolo; is 7 (2003) per clavicembalo solo, interpretato da Trudy Chan; e Imagined Overtures (2005) per rock band in 36-tone equal temperament .

Oteri è anche un attivo giornalista musicale ed è stato l'editore di NewMusicBox sin dal suo inizio nel 1999. Oteri ha lavorato come MC per la vetrina ASCAP Thru The Walls a New York City e per la maratona The Works di Meet The Composer a Minneapolis nel 2002. Dal 2000 al 2010 ha curato la sua serie, 21st Century Schizoid Music , al Cornelia Street Cafe nel Greenwich Village di Manhattan.

Nel 2007, Oteri ha ricevuto l'ASCAP Victor Herbert Award per il suo "distinto servizio alla musica americana come compositore, giornalista, editore, emittente, impresario e avvocato" e nel 2012 ha inoltre ricevuto un ASCAP Deems Taylor Award per un articolo che ha ha scritto su The Beach Boys ' smile . Nel 2018 ha ricevuto il Composers Now Visionary Award e il Untwelve Micro-Cosmos (Mikrokosmos) Microtonal Pedagogy Award. Nel 2019 è stato eletto vicepresidente della International Society for Contemporary Music (ISCM). Nel gennaio 2021, la South Dakota Symphony Orchestra sotto la direzione di Delta David Gier ha presentato in anteprima l'opera orchestrale a tema pandemico di Oteri Già ieri o ancora domani per un pubblico dal vivo limitato a distanza fisica, a causa della pandemia; è stato anche trasmesso in streaming online sulla pagina Facebook dell'SDSO.

Articoli e interviste

  • "Intervista Frank J. Oteri" . AllPianoLessons . Estratto il 12 agosto 2013 .
  • McManus, Drew (5 giugno 2006). "Intervista a Frank J. Oteri" . ParzialeObserver . Estratto il 12 agosto 2013 .
  • "Cenni storici su Frank J. Oteri [con intervista]" . ArtistHouseMusic . Estratto il 12 agosto 2013 .

Riferimenti

link esterno

Opiniones de nuestros usuarios

Rino Rubino

Grazie per questa voce su Frank J. Oteri, è proprio quello che mi serviva, Grazie per questa voce su Frank J. Oteri, è proprio quello che mi serviva

Silvia D'agostino

Mio padre mi ha sfidato a fare i miei compiti senza usare affatto Wikipedia, gli ho detto che potevo farlo cercando in molti altri siti. Per mia fortuna ho trovato questo sito e questo articolo su Frank J. Oteri mi ha aiutato a completare il mio compito. Ero quasi tentato di entrare in Wikipedia, dato che non riuscivo a trovare nulla su Frank J. Oteri, ma per fortuna l'ho trovato qui, perché poi mio padre ha controllato la mia cronologia di navigazione per vedere dove ero stato. Ti immagini se entrassi in Wikipedia? Per fortuna ho trovato questo sito e l'articolo su Frank J. Oteri qui. Ecco perché vi do le mie cinque stelle

Marisa Maggi

Mi ha colpito questo articolo sulla Frank J. Oteri, è divertente come le parole siano ben misurate, è come... elegante, Finalmente un articolo sulla Frank J. Oteri

Marino Colombo

In questo post sulla Frank J. Oteri ho imparato cose che non sapevo, quindi ora posso andare a letto