Frank Giles



Tutte le conoscenze che l'uomo ha accumulato nel corso dei secoli su Frank Giles sono ora disponibili su Internet e noi le abbiamo raccolte e organizzate per voi nel modo più accessibile possibile. Vogliamo che possiate accedere a tutto ciò che volete sapere su Frank Giles in modo rapido ed efficiente, che la vostra esperienza sia piacevole e che sentiate di aver davvero trovato le informazioni su Frank Giles che stavate cercando.

Per raggiungere i nostri obiettivi ci siamo sforzati non solo di ottenere le informazioni più aggiornate, comprensibili e veritiere su Frank Giles, ma abbiamo anche fatto in modo che il design, la leggibilità, la velocità di caricamento e l'usabilità della pagina siano il più gradevoli possibile, in modo che possiate concentrarvi sull'essenziale, conoscendo tutti i dati e le informazioni disponibili su Frank Giles, senza dovervi preoccupare di nient'altro, ci abbiamo già pensato noi per voi. Speriamo di aver raggiunto il nostro scopo e che abbiate trovato le informazioni che cercavate su Frank Giles. Vi diamo quindi il benvenuto e vi incoraggiamo a continuare a godere dell'esperienza di utilizzo di scientiait.com .

Frank Thomas Robertson Giles (31 luglio 1919 30 ottobre 2019) è stato un giornalista, storico e diplomatico inglese, che è stato direttore del quotidiano britannico Sunday Times dal 1981 al 1983, dopo essere stato redattore straniero (1961-1977) e poi vice editore (1967-1981) sotto il suo predecessore Harold Evans . Si è dimesso dopo lo scandalo dei Diari di Hitler .

Biografia

Giles era l'unico figlio del colonnello Frank Lucas Netlam Giles (1879-1930), DSO (1915), OBE (1923) e Elgiva Mary Ackland-Allen (1890-1970). Nel 1946, sposò Lady Katherine Pamela Sackville ("Kitty"), unica figlia del IX conte De La Warr ; hanno avuto tre figli, la più giovane dei quali, Belinda, è sposata con l'emittente televisiva David Dimbleby .

Nel 1940, il giovane ADC Giles , sede del governo delle Bermuda, incontrò il duca e la duchessa di Windsor durante la loro breve visita sulla strada per le Bahamas. Giles descrisse le sue impressioni in quel momento nel modo più lucido nelle sue memorie. Pensò che la duchessa, alias Wallis Simpson : 'una donna molto intelligente, ... Non è intrinsecamente bella o attraente ma ha una buona carnagione, lineamenti regolari e una bella figura .... Più di tutto il fascino del suo aspetto fisico, tuttavia, sono i suoi modi: ha, in misura infinita, quel grande dono di farti sentire che sei proprio la persona che ha aspettato per tutta la vita di incontrare... Con vecchi e giovani, intelligenti e stupidi allo stesso modo esercita questo fascino e durante la settimana in cui è stata qui, durante la quale ha incontrato un certo numero di persone, non ho mai visto nessuno che potesse resistere all'incantesimo - erano tutti contenti e incuriositi... Non è mai altro che maestosa, e quando doveva salutare la folla al suo arrivo, e successivamente ogni volta che abbiamo attraversato [Hamilton], lo ha fatto con facilità, fascino e grazia che suggerivano che ci fosse stata per tutta la vita. Al ritorno da Hamilton con un paio di costume da bagno, l'ex re ha detto all'ADC: Sono io che indosso i pantaloncini in questa famiglia, lo sai.

Nella sua recensione ( New York Times , 17 gennaio 1993) di Rupert Murdoch , Murdoch di William Shawcross (New York: Simon & Schuster, 1993) Andrew Sullivan ha scritto: "LA migliore storia in questa vivace e poco impegnativa biografia dell'imprenditore dei media Rupert Murdoch è apocrifo. Quando il signor Murdoch licenziò Frank Giles come redattore del Sunday Times di Londra nel 1983, propose che il signor Giles assumesse il titolo di "editore emerito" per i due anni rimanenti prima del suo ritiro. Il signor Giles ha chiesto cosa diavolo volesse dire "editore emerito". "È latino, Frank", avrebbe risposto il signor Murdoch. "E significa 'uscita' e meritus significa 'te lo meriti.'"

Giles ha pubblicato un libro di memorie nel 1986, Sundry Times . Nel suo ritiro, ha vissuto a Londra. Ha compiuto 100 anni nel luglio 2019 ed è morto il 30 ottobre dello stesso anno.

Era un membro della Society of Dilettanti , del Brooks's Club e dei Beefsteak Club e membro del St James's Club . Nel 2009, i suoi "Hobby e altri interessi" sono stati elencati come "Vino (soprattutto bordeaux e bordeaux), opera, pittura ad acquerello, visitando la sua casa delle vacanze nel nord di Corfù, in Grecia".

Bibliografia

  • Frank Giles: Varie volte . Londra, John Murray, 1986. ISBN  0-7195-4289-8 .
  • Frank Giles: un principe dei giornalisti, la vita e i tempi di Henri Stefan Opper de Blowitz . Lasalle, Open Court, 1974. ISBN  0-912050-51-9 (1a ed.: Londra, Faber e Faber, 1962).
  • Frank Giles: Napoleone Bonaparte: prigioniero d'Inghilterra ( ISBN  1841195995 ), Carroll & Graf (New York, NY), 2001.
  • (a cura di) Corfu: The Garden Isle , presentato dal conte Spiro Flamburiari, fotografie di Fritz von der Schulenburg e Christopher Simon Sykes, John Murray (Londra) e Abbeville Press (New York, NY), 1994.
  • Frank Giles: The Locust Years: The Story of the Fourth French Republic, 1946-1958 , Secker & Warburg (Londra, Inghilterra), 1991, Carroll & Graf (New York, NY), 1994.

Riferimenti

Opiniones de nuestros usuarios

Franco Pisano

Le informazioni fornite su Frank Giles sono veritiere e molto utili. Bene

Fabrizio Piazza

L'informazione su Frank Giles è molto interessante e affidabile, come il resto degli articoli che ho letto finora, che sono già molti, perché sto aspettando da quasi un'ora il mio appuntamento su Tinder e lui non si presenta, quindi penso che mi abbia dato buca. Colgo l'occasione per lasciare qualche stella per la compagnia e per cagare sulla mia fottuta vita

Lucio Bruni

Pensavo di sapere già tutto sulla Frank Giles, ma in questo articolo ho scoperto che alcuni dei dettagli che pensavo fossero buoni non erano così buoni. Grazie per le informazioni