Frank Cho



Tutte le conoscenze che l'uomo ha accumulato nel corso dei secoli su Frank Cho sono ora disponibili su Internet e noi le abbiamo raccolte e organizzate per voi nel modo più accessibile possibile. Vogliamo che possiate accedere a tutto ciò che volete sapere su Frank Cho in modo rapido ed efficiente, che la vostra esperienza sia piacevole e che sentiate di aver davvero trovato le informazioni su Frank Cho che stavate cercando.

Per raggiungere i nostri obiettivi ci siamo sforzati non solo di ottenere le informazioni più aggiornate, comprensibili e veritiere su Frank Cho, ma abbiamo anche fatto in modo che il design, la leggibilità, la velocità di caricamento e l'usabilità della pagina siano il più gradevoli possibile, in modo che possiate concentrarvi sull'essenziale, conoscendo tutti i dati e le informazioni disponibili su Frank Cho, senza dovervi preoccupare di nient'altro, ci abbiamo già pensato noi per voi. Speriamo di aver raggiunto il nostro scopo e che abbiate trovato le informazioni che cercavate su Frank Cho. Vi diamo quindi il benvenuto e vi incoraggiamo a continuare a godere dell'esperienza di utilizzo di scientiait.com .

Frank Cho
Cho sorride
Frank Cho al WonderCon 2010
Nato Duk Hyun Cho
1971
Seoul , Corea del Sud
Nazionalità americano
Le zone) Cartoonist , Scrittore, Disegnatore , Inker
Opere notevoli
Prati Libertà
Premi 2006 Premio Haxtur per il miglior artista
2006 Premio Haxtur per il miglior spettacolo
2001 Premio della National Cartoonists Society per il miglior fumetto
2001 Premio della National Cartoonists Society per la migliore illustrazione di libri Premio
Charles M. Schulz per l'eccellenza nel fumetto
Medaglia Max & Moritz per il miglior fumetto internazionale Striscia
Sito ufficiale

Frank Cho , nato Duk Hyun Cho , è un coreano-americano fumetto e fumetti scrittore e illustratore, noto per la sua serie Liberty Meadows , così come per i libri, come Shanna , Mighty Avengers e Hulk per la Marvel Comics , e Jungle Girl per Dynamite Entertainment . Cho è noto per il suo disegno di figura , le linee precise e la rappresentazione di donne ben dotate.

Primi anni di vita

Frank Cho è nato vicino a Seoul , Corea del Sud nel 1971 da Kyu Hyuk Cho e Bok Hee Cho, ha due fratelli, Rino e Austin. La famiglia si trasferì negli Stati Uniti quando aveva sei anni, insieme ai suoi fratelli, Rino e Austin, e ai loro genitori, Kyu Hyuk Cho e Bok Hee Cho, che erano alla ricerca di migliori opportunità economiche. Cho è cresciuto a Beltsville, nel Maryland .

I suoi genitori avevano una laurea, ma poiché non parlavano bene l'inglese, hanno preso qualsiasi lavoro possibile per mantenere la famiglia, con sua madre che lavorava in una fabbrica di scarpe, e suo padre come falegname durante il giorno e custode in un Greyhound Stazione degli autobus di notte. Poiché il denaro scarseggiava, Cho, che descrive la sua infanzia sbarazzina come "ruvida", è stato relegato a trovare il proprio intrattenimento extrascolastico. Quando Cho aveva dieci anni, suo fratello maggiore, Rino, portò a casa alcuni fumetti e Cho iniziò a copiare i disegni. Quando un amico ha visto che Cho era in grado di riprodurre l'opera d'arte senza rintracciarla, ha esortato Cho a illustrare i fumetti per vivere. Da quel momento in poi, ad eccezione di alcuni corsi d'arte di base, Cho ha affinato le sue abilità da solo senza alcuna formazione formale, trovando influenza nei fumetti dell'era della Depressione come Prince Valiant e Li'l Abner , e nel lavoro di artisti come Norman Rockwell , NC Wyeth , Andrew Loomis , Al Williamson e Frank Frazetta .

Dopo essersi diplomato alla High Point High School nel 1990, ha frequentato il Prince George's Community College e gli è stata offerta una borsa di studio per frequentare il Maryland Institute College of Art di Baltimora, che ha rifiutato perché non gli piaceva l'obiettivo accademico della scuola. Poiché i genitori di Cho non erano particolarmente favorevoli all'interesse di Cho per l'arte, li ha placati trasferendosi alla School of Nursing dell'Università del Maryland , che secondo lui è stata un'idea dei suoi genitori. Cho si sarebbe infine laureato con un BS in Infermieristica nel 1996.

Carriera

Cho ha scritto e disegnato una striscia a fumetti chiamata "Tutto tranne il lavandino della cucina" nel quotidiano The Owl , settimanale del Prince George's Community College , dove è stato anche editore di fumetti. Ha poi iniziato a disegnare la striscia quotidiana University 2 per The Diamondback , il giornale studentesco dell'Università del Maryland, College Park .

Durante il suo ultimo anno al college, nel 1994 o 1995, Cho ha ricevuto il suo primo incarico professionale per un fumetto, scrivendo racconti per Penthouse Comix con Al Gross e Mark Wheatley. Cho ha concepito un "rompicapo fantasy fantascientifico" in sei parti chiamato "The Body", incentrato su una mercante intergalattica, Katy Wyndon, che può trasferire la sua mente in uno qualsiasi dei suoi "corpi guardaroba", vasi vuoti senza cervello che lei occupa per adattarsi al meglio alle sue negoziazioni con le razze aliene locali che incontra mentre viaggia per la galassia commerciando e cercando ricchezze. Secondo Cho, è stato assunto solo per i lavori artistici, ma ha finito per scrivere gran parte dell'umorismo nella storia. La storia non è mai stato pubblicato a causa di vari motivi derivanti dalla Penthouse Comix ' problemi finanziari s.

Dopo la laurea, Cho ha adattato elementi di questo lavoro per l'uso in una striscia sindacata professionalmente, Liberty Meadows . Cho ha firmato un contratto di quindici anni con Creators Syndicate , che in seguito si è reso conto che era insolitamente lungo e, forse scherzosamente, accusato di avere un pessimo avvocato. Dopo cinque anni passati a fare Liberty Meadows , Cho si stancò delle discussioni con il suo editore sulla censura della striscia, così come la pressione delle scadenze quotidiane, e nel dicembre 2001 ritirò la striscia dalla syndication, anche se continuò a stamparla non censurato in forma di libro.

Nel 1999 Cho ha suscitato polemiche quando, mentre prestava servizio come uno dei giurati per la terza edizione degli Ignatz Awards , che vengono assegnati a piccoli creatori di giornali o progetti di proprietà di creatori pubblicati da editori più grandi, ha nominato il suo libro Liberty Meadows . Lo scrittore Ed Brubaker , uno dei giurati e sviluppatori originali del premio, ha criticato la giuria di quell'anno per la mancanza di sostegno e riconoscimento delle opere indipendenti e per aver consentito l'autocandidatura. Brubaker ha anche chiesto se le linee guida che lui e il membro del consiglio di Expo Chris Oarr avevano sviluppato per gli Awards fossero state fornite ai giudici di quell'anno. Il Comics Journal ha reagito dicendo che questo ha rivelato alcuni difetti nel sistema di nomina di Ignatz, ma Cho ha difeso la sua decisione spiegando che poche delle osservazioni che ha ricevuto come giudice meritavano la nomina e che il coordinatore di Ignatz che ha consultato lo ha incaricato usare il proprio giudizio, poiché non c'erano regole contro l'autocandidatura. Cho alla fine ha vinto due Ignatz Awards quell'anno come miglior artista e miglior fumetto, e sebbene non abbia espresso il voto vincente, si rammarica della sua autocandidatura come un errore che non avrebbe mai più ripetuto.

Nel corso del suo lavoro su Liberty Meadows , ha anche svolto occasionalmente lavori di copertina o antologia per altri editori. Questi includevano Ultimate Spider-Man Super Special per Marvel Comics nel 2000, The Savage Dragon #100 e The Amazing Spider-Man #46 nel 2002, Hellboy: Weird Tales #6 nel 2003 e Invincible #14 nel 2004. lavori interni su altri libri di Spider-Man per la Marvel, inclusi i numeri n. 5 e 8 di Marvel Knights Spider-Man rispettivamente nel 2004 e nel 2005, e The Astonishing Spider-Man n. 123, sempre nel 2005.

Axel Alonso , l' allora redattore senior della Marvel Comics , che era stato colpito da Liberty Meadows , si avvicinò a Cho per rinnovare il personaggio di terza corda Shanna the She-Devil , una signora della giungla poco vestita che apparve per la prima volta nei primi anni '70, come una studentessa universitaria. istruito difensore della fauna selvatica e oppositore delle armi da fuoco. Cho, vedendo le possibilità, interpreta Shanna in una miniserie di sette numeri del 2005 come una naif amazzonica, il prodotto di un esperimento nazista con il potere di uccidere i dinosauri a mani nude ma un'imprevedibile mancanza di moralità. La miniserie originariamente doveva presentare disegni nudi senza censure dell'eroina, ma in seguito la Marvel decise di non farlo e fece censurare a Cho le sue pagine già completate per i primi cinque numeri. Tuttavia, Cho ha indicato sul suo sito Web che la Marvel prevede di rilasciare una raccolta con copertina rigida sotto la sua impronta MAX che conterrà l'opera d'arte non censurata.

Cho ha poi disegnato i numeri 14 e 15 di Marvel's New Avengers nel 2006 e illustrato i primi sei numeri del rilancio di Mighty Avengers del 2007 della Marvel Comics con lo scrittore Brian Bendis . Egli è il plotter e la copertura artista della Dynamite intrattenimento s' Liana . Cho ha disegnato i numeri 7-9 di Hulk , che sono stati pubblicati nel 2009. Nel 2010-2011, Cho ha illustrato la corsa dello scrittore Jeph Loeb su New Ultimates per Marvel Comics. Nel 2011 ha lavorato alla miniserie X-Men: Schism con lo scrittore Jason Aaron .

Nel gennaio 2013, come espansione del Marvel NOW! iniziativa, la Marvel ha presentato in anteprima Savage Wolverine , una serie scritta e illustrata da Cho che vede protagonisti sia Wolverine che i co-protagonisti Shanna the She-Devil e Amadeus Cho . Il " mondo perduto storia tipo" che comprende i primi cinque problemi ha lo scopo di evocare una 'sensazione classica avventura', e si ispira agli Indiana Jones film e l'orrore polpa di HP Lovecraft s' Miti di Cthulhu .

Nell'aprile 2015, Cho ha pubblicato sul suo sito Web un'immagine che aveva disegnato su una copertina di Spider-Gwen di quel personaggio a quattro zampe, con la parte posteriore rivolta verso l'alto, che rispecchiava una copertina di Spider-Woman di Milo Manara che aveva causato un polemica nel novembre precedente. L'immagine di Cho ha attirato le critiche dello scrittore di Spider-Gwen Robbi Rodriguez , che, pur esprimendo apprezzamento per il lavoro di Manara, temeva che un'immagine del genere potesse allontanare potenziali lettrici. Anche Sam Maggs di The Mary Sue ha criticato Cho perché il personaggio Spider-Gwen è un adolescente. Altri artisti come J. Scott Campbell e Rob Liefeld hanno difeso Cho. Cho ha parodiato la controversia disegnando il personaggio Harley Quinn nella stessa posa su una copertina della serie di quel personaggio. Nel mese di aprile dell'anno seguente, Cho rivisitato la polemica illustrando il carattere Cammy nello stesso tipo di posa sulla copertina di Udon Studios ' Street Fighter Legends # 1. Alla domanda se queste controversie abbiano danneggiato la sua carriera, Cho ha risposto che la pubblicità ha triplicato il traffico sul suo sito web, ha aumentato l'attenzione data a lui dagli organizzatori della convention e dai partecipanti alla convention e ha portato a un aumento delle offerte di lavoro.

Nel febbraio 2016, la Marvel ha presentato in anteprima Totally Awesome Hulk , una serie scritta da Greg Pak e disegnata da Cho che vede l'adolescente Amadeus Cho diventare la nuova incarnazione di Hulk. Cho ha disegnato i primi quattro numeri della serie, la cui ultima pagina rappresentava la fine del suo contratto di esclusiva di 14 anni con la Marvel. È stato poi assunto dalla DC Comics per disegnare le varianti delle copertine dei primi 24 numeri di Wonder Woman come parte dell'iniziativa Rebirth della compagnia . Tuttavia, Cho ha lasciato il progetto a luglio dopo il completamento della copertina del sesto numero, a causa di conflitti con lo scrittore della serie Greg Rucka , che si è opposto al modo sessualizzato in cui Wonder Woman è stata raffigurata nelle illustrazioni di Cho.

A maggio 2016, Cho stava scrivendo e disegnando Skybourne per Boom! Studios , una miniserie di cinque numeri di proprietà del creatore che Cho descrive come "un incrocio tra Highlander , Game of Death e Cthulhu ". La storia si concentra su un dio che cerca di trovare l'unica arma che può ucciderlo, la mitica spada Excalibur , prima che venga trovata da altri. All'epoca Cho stava anche scrivendo e disegnando un altro libro di proprietà del creatore, World of Payne con il suo co-creatore, Tom Sniegoski , per Flesk Publications. World of Payne vede protagonista Lockwood Payne, un investigatore privato psichico e moderno stregone di un'antica società di streghe e maghi che con il suo amico esperto di cure urgenti, il dottor Hurt, e la bella strega in formazione Michelle, si ritrovano coinvolti in strane disavventure nel mondo dell'occulto. Cho descrive il libro in parte romanzo in prosa e in parte fumetto, e "un incrocio tra Sherlock Holmes e Harry Potter con un pizzico di Hellblazer ". Skybourne #1 è stato pubblicato il 7 settembre, mentre World of Payne è stato presentato in anteprima alla fine del 2016.

Vita privata

Cho ha incontrato la sua prima moglie Cari Guthrie, quando hanno prestato servizio insieme in un consiglio di residenza studentesca presso l'Università del Maryland. Si sono sposati nel 1999. La loro prima figlia, Emily, è nata nel 2001, e la seconda, Samantha, è nata nel 2004. Vivevano a Ellicott City, nel Maryland . Cho e Cari si sono separati nel 2008 e hanno divorziato nel 2009, dopo di che Cho si è trasferito temporaneamente in un appartamento vicino per stare vicino alle sue due figlie. Cho in seguito iniziò a frequentare Mara Rose, una specializzazione cinematografica che incontrò per la prima volta quando lei si prendeva cura dei suoi figli, e che in seguito divenne la sua stagista.

Cho si identifica come un "democratico liberale per tutta la vita e sostenitore della libertà di parola e della parità di diritti".

Libri

  • The Art of Frank Cho: Twenty Year Retrospective , Flesk Publications 2020 (autore, artista)
  • Ballpoint Beauties , Flesk Publications 2019 (autore, artista)
  • Savage Wolverine di Frank Cho, Artist Edition , IDW 2018 (autore, artista)
  • Pitture rupestri: L'arte di Budd Root , Monkey Boy Press, 2016 (editore)
  • Drawing Beautiful Women: The Frank Cho Method , Flesk Publications, 2014 (autore, artista)
  • Women Book 2: Selected Drawings & Illustrations , Image, 2013 (autore, artista)
  • Liberty Meadows Sundays Book 1 , Image, 2012 (autore, artista)
  • Apes and Babes Volume 1 , Image, 2009 (autore, artista)
  • Mars Maidens Art Book , Brand Studio Press, 2008 (autore, artista)
  • Jungle Queens Art Book , Brand Studio Press, 2008 (autore, artista)
  • Modern Masters Volume 14: Frank Cho , TwoMorrows Publishing, 2007
  • Women: Selected Drawings & Illustrations , Image, 2006 (autore, artista)
  • Liberty Meadows Book 4, Freddo, Cuore freddo , Immagine, 2005 (autore, artista)
  • Liberty Meadows Book 3, Summer of Love , Immagine, 2004 (autore, artista)
  • Liberty Meadows Book 2, Creature Comforts , Image, 2003 (autore, artista)
  • Liberty Meadows Book 1, Eden , Image, 2003 (autore, artista)
  • Liberty Meadows, Big Book of Love , Insight Studios, 2001 (autore, artista)
  • Frank Cho Illustrator , Insight Studios, 2000 (autore, artista)
  • University Squared: The Angry Years , Insight Studios Group, 1996 (autore, artista)

Premi

  • 1994 Premio Charles M. Schulz per l'eccellenza nel fumetto
  • 1999 Premio Ignatz come miglior artista (per Liberty Meadows #1)
  • 1999 Premio Ignatz per il miglior fumetto (per Liberty Meadows #1)
  • 2001 Premio della National Cartoonists Society per il miglior fumetto
  • 2001 Premio della National Cartoonists Society per la migliore illustrazione di libri
  • Premio Haxtur 2006 per il miglior artista
  • Premio Haxtur 2006 per il miglior spettacolo
  • 2006 Eagle Award per il miglior artista (per Liberty Meadows e Shanna the She-Devil )
  • 2006 Eagle Award per il miglior artista per il miglior spettacolo (per Liberty Meadows e Shanna the She-Devil )
  • 2008 Eagle Award per l'artista di fumetti preferito: matite
  • 2011 The Emmy Award per il documentario Creazione di Frank Cho's World
  • 2011 The Daily Record Influential Marylander Award for Communications
  • College Media Association per il premio Scripps-Howard di Cartooning per il miglior fumettista universitario,
  • Medaglia Max & Moritz per il miglior fumetto internazionale
  • Premio Ringo 2017 per il miglior artista di copertina

Nomine

  • Premio Haxtur 2006 per il miglior artista di copertina
  • Premio Haxtur 2006 per il miglior umorismo
  • 2006 Harvey Award per il miglior artista
  • 2006 Harvey Award per il miglior fumettista
  • 2006 Harvey Award per il miglior artista di copertina
  • 2000 Eisner Award per il miglior artista di copertina

Bibliografia

Storia e arte

DC

  • Superman e Batman: World's Funnest , one-shot (tra gli altri artisti) (2000)
  • The Many Worlds of Tesla Strong , one-shot (tra gli altri artisti) (2003)

meraviglia

Altri editori

  • University² (scrittore, artista) (in The Diamondback , University of Maryland 1994-1995)
  • Liberty Meadows # 1-26 (scrittore, artista) (Insight Studios, 1999-2002)
  • Liberty Meadows # 27-37 (scrittore, artista) (Image Comics, 2002-2006)
  • Greyshirt: Indigo Sunset #6 (artista) (Miglior fumetto d'America, 2001)
  • More Fund Comics : "Road to Home", graphic novel (scrittore, artista) (Sky Dog Press, 2003)
  • Zombie King #0 (scrittore, artista) (Image Comics, 2005)
  • 50 Girls 50 #14 (co-sceneggiatore, designer) (Immagine, 2011)
  • Skybourne #1-5 (scrittore, artista) (BOOM Studios, 2016-2018)
  • Fight Girls #1-2 (scrittore, artista) (AWA/Upshot Studios, 2021)

Copertina

Riferimenti

link esterno

Opiniones de nuestros usuarios

Rosina Bevilacqua

Grazie. L'articolo su Frank Cho è stato utile per me, Articolo molto interessante su Frank Cho

Felice Ferrante

Mio padre mi ha sfidato a fare i miei compiti senza usare affatto Wikipedia, gli ho detto che potevo farlo cercando in molti altri siti. Per mia fortuna ho trovato questo sito e questo articolo su Frank Cho mi ha aiutato a completare il mio compito. Ero quasi tentato di entrare in Wikipedia, dato che non riuscivo a trovare nulla su Frank Cho, ma per fortuna l'ho trovato qui, perché poi mio padre ha controllato la mia cronologia di navigazione per vedere dove ero stato. Ti immagini se entrassi in Wikipedia? Per fortuna ho trovato questo sito e l'articolo su Frank Cho qui. Ecco perché vi do le mie cinque stelle

Davide Spina

Molto interessante questa voce su Frank Cho, Pensavo di sapere già tutto su Frank Cho, Molto interessante questa voce su Frank Cho

Serena Piras

Grazie per questa voce su Frank Cho, è proprio quello che mi serviva, Grazie per questa voce su Frank Cho, è proprio quello che mi serviva

Ada D'agostino

Era da molto tempo che non vedevo un articolo sulla Frank Cho scritto in modo così didascalico. Mi piace