Frank C. Hibben



Tutte le conoscenze che l'uomo ha accumulato nel corso dei secoli su Frank C. Hibben sono ora disponibili su Internet e noi le abbiamo raccolte e organizzate per voi nel modo più accessibile possibile. Vogliamo che possiate accedere a tutto ciò che volete sapere su Frank C. Hibben in modo rapido ed efficiente, che la vostra esperienza sia piacevole e che sentiate di aver davvero trovato le informazioni su Frank C. Hibben che stavate cercando.

Per raggiungere i nostri obiettivi ci siamo sforzati non solo di ottenere le informazioni più aggiornate, comprensibili e veritiere su Frank C. Hibben, ma abbiamo anche fatto in modo che il design, la leggibilità, la velocità di caricamento e l'usabilità della pagina siano il più gradevoli possibile, in modo che possiate concentrarvi sull'essenziale, conoscendo tutti i dati e le informazioni disponibili su Frank C. Hibben, senza dovervi preoccupare di nient'altro, ci abbiamo già pensato noi per voi. Speriamo di aver raggiunto il nostro scopo e che abbiate trovato le informazioni che cercavate su Frank C. Hibben. Vi diamo quindi il benvenuto e vi incoraggiamo a continuare a godere dell'esperienza di utilizzo di scientiait.com .

Frank Cumming Hibben (5 dicembre 1910 11 giugno 2002) è stato un noto archeologo le cui ricerche si sono concentrate nel sud-ovest degli Stati Uniti. Come professore all'Università del New Mexico (UNM) e scrittore di libri e articoli popolari, ha ispirato molte persone a studiare archeologia. Fu anche controverso, essendo sospettato di frode scientifica durante i suoi studi sulle culture paleo-indiane .

Primi anni di vita

Hibben è nato il 5 dicembre 1910 a Lakewood, Ohio . Si interessò all'archeologia da bambino, lavorando d'estate negli scavi. Ha conseguito la laurea in archeologia presso l'Università di Princeton nel 1933 e un master in zoologia presso l'UNM nel 1936.

carriera

Mentre era studente laureato, Hibben fu incaricato delle collezioni archeologiche dell'università (il nucleo di quello che divenne il Maxwell Museum of Anthropology ). Tornò a est per un anno per frequentare l'Università di Harvard , che gli conferì un dottorato di ricerca. in antropologia nel 1940. Hibben insegnò poi alla UNM fino al suo pensionamento, ad eccezione di un periodo di servizio nella Marina degli Stati Uniti durante la seconda guerra mondiale.

Durante gran parte della sua carriera, Hibben è stato il direttore del Maxwell Museum of Anthropology.

Il primo matrimonio di Hibben e i successivi investimenti lo hanno reso milionario. Nel 2000, ha donato parte della sua fortuna per costruire un edificio di ricerca archeologica presso l'UNM. (A causa delle controversie che circondavano la sua carriera, la decisione di intitolare il nuovo edificio a lui fu messa in discussione.) Quando Hibben morì, il resto della sua fortuna fu usato, come aveva ordinato, per dotare le borse di studio dell'UNM.

La fonte principale delle controversie era l'affermazione di Hibben di aver trovato un deposito con manufatti pre- Clovis (compresi i punti proiettili, che chiamò "punti Sandia") nella grotta di Sandia (nelle montagne di Sandia vicino ad Albuquerque, nel Nuovo Messico ). Hibben riteneva che gli strati avessero circa 25.000 anni, molto più antichi delle culture paleo-indiane precedentemente documentate nel sud-ovest degli Stati Uniti. Gli strati includevano anche le ossa di specie del Pleistocene come cammelli , mastodonti e cavalli .

L'età di 25.000 anni per i depositi "Sandia Man" era una stima migliore basata sugli strati nella grotta, ed è stata successivamente messa in discussione, in parte attraverso la datazione al radiocarbonio . Inoltre, le note di ricerca di Wesley Bliss (che aveva scavato nella grotta nel 1936) e altri indicano che la tana degli animali ha portato a un mescolamento di depositi. L'idea di un'occupazione "Sandia Man" del sud-ovest degli Stati Uniti non è più accettata dagli archeologi professionisti, ma questo di per sé non è fonte di controversie. Invece, alcuni ricercatori ritengono che i manufatti siano stati "salati" (posizionati in modo fraudolento) nei depositi della grotta per supportare l'idea dell'occupazione dell'"Uomo Sandia". Coloro che credono che la frode sia stata commessa spesso sospettano che Hibben sia coinvolto nella frode. Le prove sono inconcludenti, tuttavia, e Hibben ha mantenuto la sua innocenza in materia fino alla sua morte.

Nel 1943, Hibben descrisse una visita a Chinitna Bay sul lato ovest di Cook Inlet in Alaska , dove riferì di aver trovato punti proiettili simili a Yuma come quelli trovati nel sito di Clovis nel New Mexico e un punto proiettile simile a quelli prodotti dal Folsom cultura , che visse negli Alti Piani e nelle regioni adiacenti 10.000 anni fa. Oltre ai punti proiettili, ha riferito di aver trovato ossa di mammut. Una successiva indagine sulla geologia e geoarcheologia della baia di Chinitna, utilizzando note personali, fotografie e indicazioni fornite personalmente da Hibben, ha riposizionato con successo le posizioni e gli strati da cui le ossa di mammut, i punti proiettili simili a Yuma e i punti proiettili "forse affiliati con, Folsom " sono stati segnalati. Hanno scoperto che gli strati in cui Hibben ha riferito di aver trovato punti proiettili simili a Folsom e Yuma e ossa di mammut si sono tutti accumulati durante il tardo Olocene in "un ambiente fangoso e intertidale". Di conseguenza, hanno concluso che i punti proiettili non sono associati a nessuna cultura paleo-indiana e l'identificazione delle ossa come quelle di un mammut è discutibile.

La ricerca di Hibben sulle culture successive è stata molto meno controversa. Mentre era uno studente laureato, ha scavato e riportato sulle rovine di Riana nel drenaggio del Rio Chama . La sua tesi ad Harvard si basava su ampi studi sul campo della cultura Gallina del New Mexico settentrionale. Nel 1954 iniziò un progetto di ricerca a lungo termine su Pottery Mound , un sito meglio conosciuto per i suoi numerosi murales di kiva . Hibben ha anche scavato a Comanche Springs a sud di Albuquerque, individuando il periodo coloniale spagnolo e altri resti.

Oltre ad essere un archeologo, Hibben era un cacciatore di selvaggina grossa e nel 1964 ha ricevuto il Weatherby Hunting and Conservation Award. Ha anche prestato servizio in vari ruoli legati agli animali selvatici, come presidente dell'Albuquerque Zoological Board (1960-1970). ) e presidente della Commissione statale per la selvaggina e il pesce del New Mexico (1961-1971). L'esperienza del grande gioco di Hibben è stata trasferita in una serie di libri e articoli popolari sulla caccia.

Guarda anche

Pubblicazioni selezionate

  • "Associazione dell'uomo con i mammiferi del Pleistocene nelle montagne di Sandia, nel New Mexico", American Antiquity , 2(4):260-263. [il primo articolo per descrivere Sandia Cave ).
  • Gli americani perduti (1946)
  • Tesoro nella polvere (1951)
  • L'uomo preistorico in Europa (1958)
  • Scavando in America (1960)
  • Caccia in Africa (1962)
  • Kiva Arte degli Anasazi (1975)
  • Sotto il sole africano (1999)

Riferimenti

Opiniones de nuestros usuarios

Renato Giannini

A volte, quando si cercano informazioni su internet su qualcosa, si trovano articoli troppo lunghi e che insistono a parlare di cose che non ti interessano. Mi è piaciuto questo articolo su Frank C. Hibben perché va al punto e parla esattamente di quello che voglio, senza perdersi in informazioni inutili, È un buon articolo su Frank C. Hibben

Gianni Bianchini

Buon articolo su Frank C. Hibben

Gian Carta

Grande scoperta questo articolo su Frank C. Hibben e tutta la pagina. Va direttamente nei preferiti, Grande scoperta questo articolo su Frank C. Hibben e tutta la pagina