Frank Brangwyn



Tutte le conoscenze che l'uomo ha accumulato nel corso dei secoli su Frank Brangwyn sono ora disponibili su Internet e noi le abbiamo raccolte e organizzate per voi nel modo più accessibile possibile. Vogliamo che possiate accedere a tutto ciò che volete sapere su Frank Brangwyn in modo rapido ed efficiente, che la vostra esperienza sia piacevole e che sentiate di aver davvero trovato le informazioni su Frank Brangwyn che stavate cercando.

Per raggiungere i nostri obiettivi ci siamo sforzati non solo di ottenere le informazioni più aggiornate, comprensibili e veritiere su Frank Brangwyn, ma abbiamo anche fatto in modo che il design, la leggibilità, la velocità di caricamento e l'usabilità della pagina siano il più gradevoli possibile, in modo che possiate concentrarvi sull'essenziale, conoscendo tutti i dati e le informazioni disponibili su Frank Brangwyn, senza dovervi preoccupare di nient'altro, ci abbiamo già pensato noi per voi. Speriamo di aver raggiunto il nostro scopo e che abbiate trovato le informazioni che cercavate su Frank Brangwyn. Vi diamo quindi il benvenuto e vi incoraggiamo a continuare a godere dell'esperienza di utilizzo di scientiait.com .

Sir Frank William Brangwyn
Frank Brangwyn c1900e.jpg
Nato ( 1867-05-12 )12 maggio 1867
Morto 11 giugno 1956 (1956-06-11)(all'età di 89 anni)
Nazionalità Britannico
Premi Medaglia Alberto (1932)

Sir Frank William Brangwyn RA RWS RBA (12 maggio 1867 11 giugno 1956) è stato un artista, pittore, acquerellista, incisore, illustratore e designer gallese .

Brangwyn era un artistico jack-di-tutti i mestieri . Oltre a dipinti e disegni, ha prodotto disegni per vetrate , mobili, ceramiche , bicchieri da tavola , edifici e interni , è stato litografo e taglialegna ed è stato illustratore di libri. È stato stimato che durante la sua vita Brangwyn abbia prodotto oltre 12.000 opere. Le sue commissioni murali coprirebbero oltre 22.000 piedi quadrati (2.000 m 2 ) di tela, dipinse oltre 1.000 oli, oltre 660 opere a tecnica mista ( acquarelli , tempera ), più di 500 incisioni , circa 400 Xilografie e xilografie, 280 litografie, 40 progetti architettonici e di interni, 230 progetti di mobili e 20 vetrate e vetrate.

Brangwyn ricevette una formazione artistica, probabilmente da suo padre, e in seguito da Arthur Heygate Mackmurdo e nelle botteghe di William Morris , ma fu in gran parte un autodidatta senza una formazione artistica formale. Quando, all'età di diciassette anni, un suo dipinto fu accettato alla Royal Academy Summer Exhibition , si rafforzò nella sua convinzione di diventare un artista. Inizialmente, dipinse soggetti tradizionali sul mare e la vita sui mari. La sua tela del 1890, Funeral at Sea, vinse una medaglia di terza classe al Salon di Parigi del 1891. I murales per i quali Brangwyn era famoso, e durante la sua vita era davvero molto famoso, erano coloratissimi e pieni di dettagli di piante e animali, sebbene diventassero più piatti e meno sgargianti più tardi nella sua vita.

Biografia

Primi anni di vita e carriera

Frank Brangwyn è nato a Bruges , in Belgio, dove suo padre, William Curtis Brangwyn, si è trasferito dopo aver vinto un concorso organizzato dalla Gilda belga di San Tommaso e San Luca per progettare una chiesa parrocchiale. I suoi nomi sono stati registrati come Guillaume François . A Bruges, suo padre mantenne un grande laboratorio con diversi dipendenti e lavorò a numerosi progetti civici e alla chiesa parrocchiale. William Curtis Brangwyn era nato nel Buckinghamshire da una famiglia gallese e aveva sposato Eleanor Griffiths, che era di Brecon . Nel 1874 la famiglia tornò nel Regno Unito dove William Curtis Brangwyn fondò uno studio di design di successo. Frank Brangwyn ha frequentato la Westminster City School, ma spesso faceva la scuola materna per trascorrere del tempo nel laboratorio di suo padre o disegnando nel South Kensington Museum . Attraverso contatti presi al Museo, tra cui Arthur Heygate Mackmurdo , ottiene un apprendistato presso William Morris per il quale lavora prima come smaltatore prima di intraprendere lavori di ricamo e carta da parati.

All'età di diciassette anni, un dipinto di Brangwyn fu accettato e poi venduto ad un armatore, alla Royal Academy Summer Exhibition , che lo rafforzò nella sua convinzione di diventare un artista. Brangwyn si unì alla Royal Navy Volunteer Reserve e iniziò a dipingere paesaggi marini. Convinse l'armatore che aveva acquistato la sua foto della Royal Academy a lasciarlo salpare su una nave da carico per Istanbul . Questo viaggio fornì a Brangwyn il materiale per diversi dipinti notevoli. Mentre Funeral at Sea , che vinse una medaglia al Salon di Parigi nel 1891, era composto principalmente in grigio, Il Corno d'Oro, Costantinopoli era molto più luminoso e pieno di colori. Sebbene Brangwyn tenne la sua prima mostra personale a Londra nel 1891, trascorse la maggior parte di quell'anno e del 1890 in mare, visitando la Spagna diverse volte, tornando a Istanbul e viaggiando in Sud Africa e Zanzibar. Nel 1892 visitò la Spagna settentrionale con l'artista scozzese Arthur Melville , viaggiando da Saragozza lungo il Canal Imperial de Aragon sulla chiatta, la Santa Maria . Ben presto Brangwyn fu attratto dalla luce e dai colori vivaci di questi paesi del sud in un momento in cui l' orientalismo stava diventando un tema privilegiato per molti pittori. Ha realizzato molti dipinti e disegni, in particolare di Spagna, Egitto, Turchia e Marocco, che ha visitato nel 1893. Questo ha alleggerito la sua tavolozza, un cambiamento che inizialmente non ha trovato il favore della critica ma ha contribuito a stabilire la sua reputazione internazionale. Nel 1895 il governo francese acquistò il suo dipinto Mercato in Marocco .

Nel 1895, il mercante d'arte parigino Siegfried Bing incaricò Brangwyn di decorare l'esterno della sua Galerie L'Art Nouveau e incoraggiò Brangwyn a intraprendere nuove strade: murales , arazzi , disegni di tappeti, poster e disegni per vetrate che sarebbero stati prodotti da Louis Comfort Tiffany . Nel 1896 illustrò una ristampa in sei volumi della traduzione di Edward William Lane delle Mille e una notte . Nel 1917 collaborò con l'artista giapponese Urushibara Mokuchu su una serie di xilografie. Per i suoi disegni austeri ma decorativi fu riconosciuto dalla critica continentale e americana come un artista di spicco, mentre i critici britannici erano perplessi su come valutarlo. Attraverso le sue collezioni di opere giapponesi, divenne amico di Kojiro Matsutaka, il magnate industriale giapponese, che divenne il suo mecenate.

Brangwyn ebbe una relazione con Ellen Kate Chesterfield, dalla quale ebbe un figlio, James Barron Chesterfield-Brangwyn, nato nel 1885 a Mevagissey , in Cornovaglia. James in seguito emigrò in Australia nel 1909, inizialmente lavorando in una fattoria a Townsville, nel Queensland e poi trasferendosi a Brisbane . Nel 1896, Brangwyn sposò Lucy Ray, un'infermiera, morta nel 1924. Non ebbero figli. Prese in affitto Temple Lodge , 51 Queen Caroline Street, Hammersmith , Londra dal 1900 al 1937/38 e acquistò The Jointure, Ditchling , Sussex nel 1918.

Commissioni murali

Brangwyn è stato incaricato dal suo amico l'artista Robert Hawthorn Kitson di progettare la sala da pranzo di Casa Cuseni, la sua casa a Taormina , in Sicilia, costruita dal 1902 al 1905. Brangwyn è stato responsabile dei mobili, dei pannelli, dei dettagli e dei murales della sala da pranzo. La casa è ora un museo.

Nel 1908 Brangwyn fu incaricato di dipingere l'abside della chiesa di St Aidan, a Leeds , ma dopo essersi reso conto che l'inquinamento atmosferico avrebbe danneggiato la vernice, fu deciso che avrebbe dovuto lavorare in mosaico di vetro . Il mosaico (utilizzando il mosaico vitreo di Rust) è stato completato nel 1916. Copre l'intera abside e mostra la vita di Sant'Aidan .

Altre commissioni includevano murales per la Great Hall of the Worshipful Company of Skinners a Londra (19011909), per il Royal Exchange, Londra (1906), l' Esposizione Internazionale Panama-Pacifico , San Francisco , 1915 (ora nell'Herbst Theatre , Veteran's Building Auditorium, San Francisco), una lunetta per il tribunale della contea di Cuyahoga , Cleveland, Ohio (19111915), il palazzo legislativo del Manitoba , Winnipeg (19181921), la cappella, la Christ's Hospital School, Horsham (19121923), e il Missouri State Capitol , Jefferson City (1915-1925).]

Insieme a Diego Rivera e Josep Maria Sert , è stato scelto da John D. Rockefeller, Jr. per decorare l'atrio dell'RCA Building a New York City (1930-1934) con murales. Una sequenza di grandi murales su tela (originaria di Horton House , Northamptonshire ) è conservata dalla Dunedin Public Art Gallery , Dunedin , Nuova Zelanda e dal Museo della Nuova Zelanda Te Papa Tongarewa a Wellington . Fu anche scelto per decorare la sala da pranzo di prima classe del transatlantico canadese del Pacifico , RMS Empress of Britain (1930-1931)].

Prima guerra mondiale

L' acquaforte di Brangwyn , Canon Street Station , fu presentata dal fondatore della Yorkshire Symphony Orchestra , R. Noel Middleton , nel 1911 alla Leeds Art Gallery .

Sebbene Brangwyn abbia prodotto più di 80 poster durante la prima guerra mondiale, non era un artista di guerra ufficiale . Ha donato la maggior parte di questi poster a enti di beneficenza come la Croce Rossa , la Lega belga e degli aiuti alleati, il Royal National Institute for the Blind e L'Orphelinat des Armees , un ente di beneficenza americano che sostiene un orfanotrofio francese. Il suo cupo poster di un Tommy che baionetta un soldato nemico ( Metti forza nel colpo finale: acquista obbligazioni di guerra ) ha causato una profonda offesa sia in Gran Bretagna che in Germania. Si dice che lo stesso Kaiser abbia messo una taglia sulla testa di Brangwyn dopo aver visto l'immagine. Nel 1917 Brangwyn produsse sei litografie con il titolo Making Sailors e una intitolata The Freedom of the Seas per il portfolio di immagini del Ministero dell'informazione britannico sugli sforzi e gli ideali che furono esposte in Gran Bretagna e all'estero e furono anche vendute come stampe per raccogliere fondi per la guerra sforzo. Brangwyn era il presidente del Comitato inglese per Diksmuide. Diksmuide (Dixmude), vicino a Ostenda che era stato teatro di pesanti combattimenti durante la guerra. Per aiutare la sua ricostruzione, Brangwyn ha donato alla città una serie di xilografie sul tema della tragedia di Dixmude . Durante la guerra Brangwyn ha creato una serie di immagini di propaganda che mettono in evidenza le atrocità commesse contro il Belgio e le sofferenze patite dal paese. Tra questi ultimi c'era il suo dipinto ad olio del 1915, Mater Dolorosa Belgica .

I Pannelli dell'Impero Britannico

Nel 1926 Brangwyn fu incaricato da Lord Iveagh di dipingere un paio di grandi tele per la Royal Gallery della Camera dei Lord a Westminster per commemorare quei pari e i loro familiari che erano stati uccisi in guerra. Brangwyn dipinse due scene di battaglia che includevano immagini a grandezza naturale di truppe che avanzavano in battaglia a fianco di un carro armato britannico. I Lord consideravano i pannelli troppo cupi e inquietanti e, nel 1928, si rifiutarono di accettarli. Invece, commissionarono a Brangwyn la produzione di una serie che celebrasse la bellezza dell'Impero britannico e dei Dominion per riempire la Royal Gallery. Conosciuto come British Empire Panels, Brangwyn ha trascorso altri cinque anni producendo 16 grandi opere che coprono 3.000 piedi quadrati (280 m 2 ). Tuttavia, dopo che cinque dei pannelli furono esposti nella Royal Gallery per l'approvazione da parte dei Lord, i coetanei si rifiutarono di accettarli perché erano "troppo colorati e vivaci" per la posizione. Nel 1934 i 16 pannelli furono acquistati dal Swansea Council e ora sono ospitati nella Brangwyn Hall , Swansea .

Più tardi nella vita

Il rifiuto dei Panel da parte dei Lord causò una duratura depressione a Brangwyn. Divenne sempre più pessimista e ipocondriaco e iniziò a sbarazzarsi dei suoi averi negli anni '30. Brangwyn ha donato molte sue e altre opere d'arte a musei e gallerie in Gran Bretagna e in Europa, tra cui il British Museum e la William Morris Gallery . Nel 1936 presentò a Bruges oltre 400 opere, ora nella Casa Museo di Arents. In cambio Bruges lo nominò Citoyen d'Honneur de Bruges , solo la terza volta che il premio era stato assegnato. Le due scene di battaglia respinte dalla Camera dei Lord furono donate al National Museum Wales come parte di un nutrito gruppo di doni che fece al Museo tra il 1929 e il 1935. Brangwyn specificò con precisione dove nella Main Hall del Museo dovevano essere appese le opere e rimangono lì oggi. Nel 1944, recuperò e assicurò i progetti di Frederic Shields per la Cappella dell'Ascensione costruita da Herbert Horne , che fu distrutta nel 1940 durante il Blitz di Londra. Nel 1950, uno dei suoi ultimi lavori fornì le illustrazioni per il libro Sixty Years of Yachts di Herbert Julyan, un buon amico.

Nei suoi ultimi anni Brangwyn visse da recluso a Ditchling. Brangwyn morì l'11 giugno 1956 nella sua casa nel Sussex. Brangwyn fu sepolto nel cimitero cattolico di St Mary, Kensal Green .

Nel 1952 Clifford Musgrave stimò che Brangwyn avesse prodotto oltre 12.000 opere. Le commissioni murali di Brangwyn coprirebbero oltre 22.000 piedi quadrati (2.000 m 2 ) di tela, dipinse oltre 1.000 oli, oltre 660 opere a tecnica mista ( acquarelli , gouache ), oltre 500 incisioni , circa 400 incisioni su legno e xilografie, 280 litografie, 40 opere architettoniche e interior design, 230 design per mobili e 20 pannelli e finestre in vetro colorato.

Interpretazioni

Lo scrittore d'arte Marius Gombrich collega il declino dell'interesse per le opere di Brangwyn al declino dell'Impero britannico , sottolineando che l'arte audace, vigorosa e dall'aspetto esteriore di Brangwyn era adatta allo spirito espansivo della società britannica tardo-vittoriana, ma incoerente con il ethos introspettivo, meno fiducioso e intellettualmente effeminato prevalente nel periodo successivo alla prima guerra mondiale.

Premi e riconoscimenti

Collezioni pubbliche

Riferimenti

Fonti citate

  • Horner, Libby (2006) Frank Brangwyn: una missione per decorare la vita . The Fine Art Society e Liss Fine Art

Bibliografia

Generale

Specifica

  • Alford, Roger & Horner, Libby (a cura di), Brangwyn nel suo studio. Il diario di Frank Alford , Guildford: R Alford, 2004
  • Brangwyn, Rodney, Brangwyn , Londra: William Kimber, 1978
  • Cava, Paul (a cura di), Frank Brangwyn Photographs: Nude and Figure Studies , 2001, Paul Cava Fine Art, Bala Cynwyd, PA
  • Cole, Diana de Vere, Brangwyn in prospettiva: la vita e l'opera di Sir Frank Brangwyn 1867-1956 , The One Roof Press, 2006, ISBN  978-0-9535824-3-3
  • Bunt, Cyril, Gli acquerelli di Sir Frank Brangwyn RA , Leigh-on-Sea, Frank Lewis, 1958
  • Furst, Herbert, L'arte decorativa di Frank Brangwyn , Londra: John Lane, The Bodley Head Ltd, 1924
  • Galloway, Vincent, Gli oli e i murales di Sir Frank Brangwyn RA , Leigh-on-Sea, Frank Lewis, 1962
  • Gaunt, William , Le incisioni di Frank Brangwyn RA , Londra: The Studio Limited, 1926
  • Horner, Libby, un'umile offerta al popolo di Walthamstow. Essendo una breve storia della William Morris Gallery e del Brangwyn Gift , Stanford: L Horner, 2008
  • Horner, Libby, murales dell'ospedale di Cristo , Stanford: L Horner, 2008
  • Frank Brangwyn, Una missione per decorare la vita [Testo di Libby Horner]
  • Sparrow, Walter Shaw , Lo spirito dell'età , Londra: Hodder & Stoughton, 1905
  • Sparrow, Walter Shaw, Frank Brangwyn e il suo lavoro , Londra: Kegan Paul, Trench, Trubner & Co, 1915
  • Sparrow, Walter Shaw, stampe e disegni di Frank Brangwyn , Londra: John Lane, The Bodley Head, 1919
  • Windsor, Alan, Brangwyn, Sir Frank William (18671956) , Oxford Dictionary of National Biography , Oxford University Press, 2004; edizione in linea, maggio 2005 [1]

link esterno

Opiniones de nuestros usuarios

Emilio Fazio

L'informazione su Frank Brangwyn è molto interessante e affidabile, come il resto degli articoli che ho letto finora, che sono già molti, perché sto aspettando da quasi un'ora il mio appuntamento su Tinder e lui non si presenta, quindi penso che mi abbia dato buca. Colgo l'occasione per lasciare qualche stella per la compagnia e per cagare sulla mia fottuta vita

Concetta D'angelo

Non so come sono arrivato a questo articolo sulla Frank Brangwyn, ma mi è piaciuto molto

Fabrizio Rosso

Finalmente un articolo su Frank Brangwyn che è facile da leggere, Grazie per questo post su Frank Brangwyn