Frank Belknap lungo



Tutte le conoscenze che l'uomo ha accumulato nel corso dei secoli su Frank Belknap lungo sono ora disponibili su Internet e noi le abbiamo raccolte e organizzate per voi nel modo più accessibile possibile. Vogliamo che possiate accedere a tutto ciò che volete sapere su Frank Belknap lungo in modo rapido ed efficiente, che la vostra esperienza sia piacevole e che sentiate di aver davvero trovato le informazioni su Frank Belknap lungo che stavate cercando.

Per raggiungere i nostri obiettivi ci siamo sforzati non solo di ottenere le informazioni più aggiornate, comprensibili e veritiere su Frank Belknap lungo, ma abbiamo anche fatto in modo che il design, la leggibilità, la velocità di caricamento e l'usabilità della pagina siano il più gradevoli possibile, in modo che possiate concentrarvi sull'essenziale, conoscendo tutti i dati e le informazioni disponibili su Frank Belknap lungo, senza dovervi preoccupare di nient'altro, ci abbiamo già pensato noi per voi. Speriamo di aver raggiunto il nostro scopo e che abbiate trovato le informazioni che cercavate su Frank Belknap lungo. Vi diamo quindi il benvenuto e vi incoraggiamo a continuare a godere dell'esperienza di utilizzo di scientiait.com .

Frank Belknap Long
Frank Belknap Long, data sconosciuta
Frank Belknap Long, data sconosciuta
Nato Frank Belknap Long
27 aprile 1901
Harlem , Manhattan , New York , New York , Stati Uniti
Morto 3 gennaio 1994 (all'età di 92 anni)
Manhattan, New York City, New York, Stati Uniti
Luogo di riposo Cimitero di Woodlawn
Pseudonimo Leslie Northern
Lyda Belknap Long
Nazionalità americano
Genere Scrittore americano , fumetto , fantasy , romance gotico , horror , saggistica , poesia , fantascienza

Frank Belknap Long (27 aprile 1901 3 gennaio 1994) è stato uno scrittore americano di narrativa horror , fantasy , fantascienza , poesia , romance gotico , fumetti e saggistica. Sebbene la sua carriera di scrittore sia durata sette decenni, è meglio conosciuto per i suoi racconti horror e di fantascienza, inclusi i primi contributi ai Miti di Cthulhu . Durante la sua vita, Long ha ricevuto il World Fantasy Award for Life Achievement (alla World Fantasy Convention 1978 ), il Bram Stoker Award for Lifetime Achievement (nel 1987, dalla Horror Writers Association ) e il First Fandom Hall of Fame Award (1977). ).

Biografia

Primi anni di vita

È nato a Manhattan, New York City , il 27 aprile 1901. È cresciuto nella zona di Harlem a Manhattan . Suo padre era un prospero dentista e sua madre May Doty. La famiglia risiedeva al 823 di West End Avenue a Manhattan. Il padre di Long era un appassionato pescatore e cacciatore, e Long accompagnava la famiglia nelle vacanze estive annuali dall'età di sei mesi a 17 anni, di solito nella regione delle Mille Isole sulla costa canadese, a circa sette miglia dal villaggio di Gananoque . Quando aveva tre anni, durante una di queste vacanze, Long cadde nel fiume alla fine di un lungo molo e contrasse una polmonite

Residente per tutta la vita a New York City, Long è stato educato nel sistema scolastico pubblico di New York City . Da ragazzo era affascinato dalla storia naturale , e ha scritto che sognava di correre "lontano da casa ed esplorare le grandi foreste pluviali del Amazon ." Ha sviluppato il suo interesse per lo strano leggendo i libri di Oz , Jules Verne e HG Wells , nonché Ambrose Bierce e Edgar Allan Poe . Anche se scrivere doveva essere il lavoro della sua vita, una volta ha commentato che "per quanto sia importante scrivere, avrei potuto essere completamente felice se avessi avuto una posizione sicura in un campo che ha sempre avuto un'emozione tremenda e un fascino fantasioso per me, che di storia naturale».

Nella tarda adolescenza, fu attivo nella United Amateur Press Association (UAPA) in cui vinse un premio da The Boy's World (intorno al 1919) e scoprì così il giornalismo amatoriale. Il suo primo racconto pubblicato fu "Dr Whitlock's Price ( United Amateur , March 1920). Long's story "The Eye Above the Mantel" (1921), un pastiche di Edgar Allan Poe , in UAPA, attirò l'attenzione di HP Lovecraft , scatenando un'amicizia e corrispondenza che sarebbe durata fino alla morte di Lovecraft nel 1937.

Long frequentò la New York University dal 1920 al 1921, studiando giornalismo ma in seguito si trasferì alla Columbia, lasciando senza laurea. Nel 1921, subì un grave attacco di appendicite , che portò alla rottura dell'appendice e alla peritonite . Trascorse un mese al Roosevelt Hospital di New York , dove giunse sul punto di morire. Il contatto di Long con la morte lo ha spinto a decidere che avrebbe lasciato il college per intraprendere una carriera di scrittore freelance .

Gli inizi della carriera: gli anni '20

Nel 1924, all'età di 22 anni, vendette il suo primo racconto, "The Desert Lich", alla rivista Weird Tales . Durante i successivi quattro decenni, Long avrebbe collaborato frequentemente a riviste pulp, tra cui due delle più famose: Weird Tales (sotto l'editor Farnsworth Wright) e Astounding Science Fiction (sotto l'editore John W. Campbell ). Long era uno scrittore freelance attivo, pubblicando anche molti articoli di saggistica.

La seconda storia di Weird Tales di Long , "Deadly Waters", è apparsa sulla copertina del numero di dicembre 1924.

Il suo primo libro, lo scarso volume A Man from Genoa and Other Poems , fu pubblicato nel 1926 da W. Paul Cook . Due copie sono conservate nelle collezioni della John Hay Library . Le poesie di questa raccolta hanno ricevuto elogi da una grande varietà di scrittori, tra cui Arthur Machen , Robinson Jeffers , William Ellery Leonard , John Drinkwater , John Masefield e George Sterling . Samuel Loveman dichiarò che la poesia di Long "The Marriage of Sir John de Mandeville" era degna di Christopher Marlowe .

Gli amici più stretti di Long (a parte HP Lovecraft) in questo periodo includevano Samuel Loveman, H. Warner Munn e James F. Morton . Ha avuto diversi incontri con Hart Crane , che viveva un volo sopra Loveman a Brooklyn Heights.

anni '30

"The Horror from the Hills", una storia serializzata nel 1931 su Weird Tales , incorporava quasi alla lettera un sogno che HP Lovecraft gli aveva riferito (tra gli altri corrispondenti) in una lettera. Il romanzo breve è stato pubblicato molti anni dopo in forma di libro separato da Arkham House nel 1963, come The Horror from the Hills .

Alla fine degli anni '30, Long si dedicò alla fantascienza, scrivendo per Astounding Science Fiction . Ha anche contribuito con storie dell'orrore a Unknown (in seguito chiamato Unknown Worlds ). Long ha contribuito con un episodio (insieme a CL Moore , Robert E. Howard e HP Lovecraft) alla storia circolare "The Challenge from Beyond" (1935).

Come The Man from Genoa and Other Poems , il suo secondo libro è un volume di versi fantastici: The Goblin Tower (1935), pubblicato congiuntamente da HP Lovecraft e Robert H. Barlow sotto l'etichetta The Dragonfly Press di Barlow. (Un'edizione variante di questo volume è stata pubblicata nel 1945 da New Collectors Group - vedi Bibliografia). Pubblicato in un'edizione di sole 100 copie, questo volume è estremamente scarso; due copie sono conservate presso le collezioni della John Hay Library .

anni '40

In pulp come Thrilling Wonder Stories e Startling Stories negli anni '40, Long a volte scriveva usando lo pseudonimo di "Leslie Northern". Ciò che Long ha caratterizzato come una "disabilità minore" lo ha tenuto fuori dalla seconda guerra mondiale e ha scritto a tempo pieno durante i primi anni '40.

Long presumibilmente scrisse due, forse tre, dei romanzi di Ellery Queen Junior (vedi Ellery Queen (nome della casa) (menzionato nella corrispondenza con August Derleth)) ma non identificò i tre titoli. È stato ipotizzato dai ricercatori che i due siano The Golden Eagle Mystery (1942) e The Green Turtle Mystery (1944). Il terzo potrebbe essere stato Il mistero della farfalla d'oro , che a quanto pare non è mai stato pubblicato. (Questo volume è menzionato come Long's sul pannello posteriore di The Horror from the Hills e sul lembo posteriore di The Rim of the Unknown ).

Ha scritto fumetti negli anni '40, comprese storie dell'orrore per Adventures Into the Unknown (ACG). Long ha contribuito con diverse sceneggiature originali ai primi numeri di questo fumetto, oltre a un adattamento di Il castello di Otranto di Walpole . E 'autore di sceneggiature per Planet Comics , Superman , Congo Bill , DC s' Golden Age Green Lantern , e la Fawcett Comics Capitan Marvel . Ha lavorato negli anni '40 come sceneggiatore per la Twentieth Century Fox. Long ha scritto storie di crimini e strane minacce per Ten Gang Mystery e altre riviste.

Durante gli anni '40, Long visse per un periodo in California.

A lungo attribuito a Theodore Sturgeon , che incontrò diverse volte a metà degli anni '40, fu determinante per ottenere una delle sue storie di mezza età, "A Guest in the House", prodotta su CBS-TV nel 1954.

Nel 1946, Arkham House pubblicò la prima raccolta di narrativa soprannaturale di Long, The Hounds of Tindalos , che raccoglieva 21 dei suoi migliori racconti dei precedenti vent'anni di pubblicazione della rivista. Presentava opere che erano apparse in pulp come Weird Tales , Astounding Stories , Super Science Stories , Unknown , Thrilling Wonder Stories , Dynamic Science Fiction , Startling Stories e altri. In "The Man from Time", un viaggiatore del tempo dal futuro ha un incontro con lo scrittore F. Scott Fitzgerald .

I suoi successivi lavori di fantascienza includono la raccolta di racconti John Carstairs, Space Detective (1949) su un "investigatore botanico" e i romanzi Space Station 1 (1957), Mars is My Destination (1962) e It Was the Day of the Robot ( 1963).

La storia di Weird Tales di Long del 1935 "The Body-Masters" fu ristampata nel 1950 come "The Love-Slave and the Scientists".

anni '50

Negli anni '50 è stato coinvolto nella redazione di cinque diverse riviste. È stato redattore associato non accreditato su The Saint Mystery Magazine e Fantastic Universe . È stato redattore associato di Satellite Science Fiction , 1959; sui racconti , 1959-1960; e su Mike Shayne Mystery Magazine fino al 1966.

Long ha incontrato diverse volte il collega scrittore e poeta di Weird Tales Joseph Payne Brennan , e in seguito ha fornito la prefazione per Le cronache di Lucius Leffing di Brennan (1977).

anni '60

Dopo il declino dei pulp, Long passò alla prolifica produzione di fantascienza e romanzi d' amore gotici durante gli anni '60 e '70. Ha anche scritto una storia di Man from UNCLE , "The Electronic Frankenstein Affair", che è apparsa sotto lo pseudonimo di Robert Hart Davis nella rivista Man from UNCLE .

Nel 1960 sposa Lyda Arco, rappresentante di artisti e appassionata di teatro. Era una russa discendente da una stirpe di attori del teatro yiddish che gestiva un salone a Chelsea, New York. Rimasero insieme fino alla morte di Long nel 1994, ma non ebbero figli. Long si è descritto come un "agnostico". Riferendosi a Lovecraft, Long ha scritto che "ha sempre condiviso lo scetticismo di HPL... riguardo l'intera gamma di presunti eventi soprannaturali e ciò che è comunemente definito 'l'occulto'".

Nel 1963 Arkham House pubblicò il romanzo di Long L'orrore delle colline , un'opera che incorporava in parte il racconto di Lovecraft di un sogno che Lovecraft aveva vissuto. Questo lavoro ha introdotto l'entità aliena di Long, Chaugnar Faugn, nel ciclo dei Miti di Cthulhu .

anni '70

Nel 1972 Arkham House pubblicò The Rim of the Unknown , la loro seconda raccolta cartonata dell'opera di Long, un volume incentrato principalmente sui suoi racconti di fantascienza.

Long ha scritto nove romanzi gotici moderni, a partire da So Dark a Heritage nel 1966 (pubblicato con il proprio nome), otto dei quali sono stati pubblicati da "Lyda Belknap Long", una combinazione del nome di sua moglie (Lyda Arco Long) e il suo secondo nome e cognome. Sette di questi sono apparsi negli anni '70; erano tutte opere interamente sue ed erano prodotti a regola d'arte destinati a sostenere lui e sua moglie piuttosto che essere di alta qualità letteraria.

L'illuminazione sulla vita e sull'opera di Long è fornita dalla sua ampia introduzione a The Early Long (1975), una raccolta delle sue migliori prime storie che essenzialmente duplica il contenuto di The Hounds of Tindalos ma a cui Long aggiunge note dettagliate a ciascuna storia. Ulteriori scritti sulla propria vita si trovano nelle sue Memorie autobiografiche (Necronomicon Press, 1986).

Libro-libro di memorie di Long di HP Lovecraft, Howard Phillips Lovecraft: Dreamer sul Nightside , è stato rilasciato da Arkham House nel 1975. E 'stato scritto in fretta a seguito della lettura di Long di L. Sprague de Camp s' Lovecraft: A Biography ( 1975), che Long sentiva di essere prevenuto contro Lovecraft.

Nel 1977, Arkham House pubblicò la raccolta di poesie con copertina rigida di Long In Mayan Splendor , contenente tutte le poesie di Un uomo di Genova e altre poesie (1924) e La torre dei Goblin (1926). Lo stesso anno ha vinto il primo premio Fandom Hall of Fame (1977). Nel 1978 ha vinto il World Fantasy Award for Life Achievement (alla 4a World Fantasy Convention del 1978).

Carriera successiva: 1980-1990

La produzione letteraria di Long rallentò dopo il 1977, con il suo gotico The Lemoyne Heritage . Ha pubblicato diverse storie sparse negli anni '80 tra cui il chapbook "Rehearsal Night" (Pub: Thomas L. Owen,1981) e un episodio nella sequenza round-robin Ghor Kin-Slayer (Necronomicon Press, 1997). Lui e sua moglie hanno vissuto in estrema povertà negli anni '80 e '90 in un appartamento a Chelsea, Manhattan - un periodo documentato nel libro di memorie di Peter Cannon Long Memories (1997).

Nel 1987, Long è stato insignito del Bram Stoker Award alla carriera (dall'Horror Writers Association).

Long, sebbene confinato su una sedia a rotelle, è stato ospite d'onore alla HP Lovecraft Centennial Conference a Providence, Rhode Island , nel 1990, dove ha parlato in panel riguardo ai suoi ricordi del suo grande amico e mentore letterario.

Long morì di polmonite il 3 gennaio 1994 all'età di 92 anni al Saint Vincent's Catholic Medical Center di Manhattan, dopo una carriera di sette decenni come scrittore ed editore. È stato brevemente sopravvissuto da sua moglie, Lyda.

A causa della sua povertà, fu sepolto nel campo di un vasaio. Amici e colleghi hanno fatto seppellire i suoi resti al Woodlawn Cemetery di New York , in un appezzamento di famiglia vicino a quello dei nonni di Lovecraft. Alla cerimonia sulla tomba il 3 novembre 1995 hanno partecipato personaggi come Scott D. Briggs, Peter Cannon, Stefan Dziemianowicz, Ben P. Indick, ST Joshi, TED Klein e altri e con un'omelia pronunciata dal Rev. Robert M. Price . Il 17 novembre 1995 ebbe luogo l'effettiva sepoltura del corpo di Long, un evento testimoniato da Peter Cannon, Ben P. Indick e ST Joshi. I fan di Long hanno contribuito con oltre $ 3.000 per far incidere il suo nome sull'asta centrale del suo loculo. Lyda morì poco dopo Frank; le sue ceneri furono sparse sulla sua tomba.

Eredità

Frank Belknap Long ha lasciato un corpus di opere che includeva ventinove romanzi, 150 racconti, otto raccolte di racconti, tre raccolte di poesie e numerosi articoli di riviste freelance e sceneggiature di fumetti. L'autore Ray Bradbury ha riassunto la carriera di Long: "Frank Belknap Long ha vissuto una parte importante della storia della fantascienza negli Stati Uniti, ha conosciuto personalmente la maggior parte degli scrittori o ha avuto una corrispondenza con loro e, con i suoi scritti, ha contribuito a plasmare il campo quando la maggior parte di noi era ancora nella prima adolescenza".

L'amicizia con Lovecraft

Il genio di Mr. Long è spontaneo e auto-espressivo.
HP Lovecraft

HP Lovecraft era un caro amico e mentore di Frank Belknap Long, con il quale entrò in contatto nel 1920 quando Long aveva diciannove anni. Lovecraft trovò in Long un corrispondente stimolante soprattutto per quanto riguarda i suoi gusti estetici, concentrandosi sul Rinascimento italiano e sulla letteratura francese. Lovecraft pubblicò alcuni dei primi lavori di Long nel suo Conservative (ad es. Felis: A prosa Poem [luglio 1923), sul gatto domestico di Long) e rese omaggio a Long in un lusinghiero articolo, "The Work of Frank Belknap Long, Jun.", pubblicato anonimamente negli United Amateur (maggio 1924) ma chiaramente da Lovecraft. Si incontrarono per la prima volta quando Lovecraft visitò New York nell'aprile 1922. Si vedevano con grande frequenza (specialmente durante la residenza di Lovecraft a Brooklyn a New York City dal 1924 al 1926), quando erano i membri principali del Kalem Club e scrissero a l'un l'altro spesso. L'appartamento di famiglia di Long è sempre stato la residenza e il quartier generale di Lovecraft durante i suoi periodici viaggi da Providence a New York. Scrive lunga che lui e Lovecraft scambiato "più di mille lettere, non pochi in esecuzione di più di ottanta pagine scritte a mano" prima della morte di Lovecraft nel 1937. Alcuni di loro corrispondenza è stato ristampato in Arkham House 's lettere selezionate serie, raccogliendo il voluminoso corrispondenza di Lovecraft e dei suoi amici. Howard Phillips Lovecraft: Dreamer on the Night Side di Long è stato ampiamente modificato da James Turner.

Durante gli anni '20, Long e Lovecraft erano entrambi membri del Kalem Club (chiamato per le iniziali dei cognomi dei membri originali: K, L o M). Long faceva anche parte del "Lovecraft Circle" di scrittori fantasy vagamente associato (insieme a Robert Bloch , August Derleth , Robert E. Howard , Henry Kuttner , Clark Ashton Smith , CM Eddy, Jr. e Donald Wandrei ) che corrispondevano regolarmente con l'un l'altro e hanno influenzato e criticato le opere dell'altro.

Long scrisse una breve prefazione all'edizione nata morta di The Shunned House di Lovecraft (1928). Lovecraft, a sua volta, scrisse per Long la prefazione a Old World Footprints di Mrs William B. Symmes (W. Paul Cook/The Recluse Press, 1928), una sottile raccolta di poesie della zia di Long. Il romanzo breve di Long The Horror from the Hills ( Weird Tales , Jan e Feb-March 1931; pubblicato in un libro del 1963) incorpora letteralmente una lettera di Lovecraft che racconta il suo grande "sogno romano" di Hallow'een 1927. Long ha collaborato con Lovecraft in un servizio di revisione con Lovecraft nel 1928. I genitori di Long portarono spesso Lovecraft in vari viaggi in auto tra il 1929 e il 1930, e Lovecraft visitò Long a Natale tra il 1932 e il 1935 compreso. Lovecraft ha aiutato a impostare i caratteri per la seconda raccolta di poesie di Long, The Goblin Tower (1935), correggendo alcuni dei metri difettosi di Long nel processo. Le lettere di Lovecraft a Long after 1931 sono andate tutte perdute, con le lettere fino a quella data esistenti principalmente nelle trascrizioni preparate da Arkham House .

L'amicizia Long/Lovecraft è stata romanzata nel romanzo di Peter Cannon del 1985 Pulptime: Being a Singular Adventure of Sherlock Holmes, Lovecraft, and the Kalem Club come se fosse narrato da Frank Belknap Long, Jr. . Long è stato ospite d'onore alla Conferenza del Centenario di Lovecraft a Providence nel 1990.

Long ha scritto una serie di prime storie sui Miti di Cthulhu . Questi includevano " The Hounds of Tindalos " (la prima storia di Mythos scritta da qualcuno diverso da Lovecraft), The Horror from the Hills (che ha introdotto l'elefantessa Grande Vecchio Chaugnar Faugn ai Mythos) e "The Space-Eaters" (con un HPL romanzato come personaggio principale). Un certo numero di altre opere di Long possono essere considerate rientranti nei Miti di Cthulhu; questi includono "The Brain Eaters" e "The Malignant Invader", così come poesie come "The Abominable Snowman" e "When Chaugnar Wakes". Una storia successiva di Mythos, "Dark Awakening", è apparsa in New Tales of the Cthulhu Mythos . La storia tradisce l'influenza della finzione romantica pseudonima di Long, e l'ultimo paragrafo è stato aggiunto dall'editore su suggerimento di Long.

I "Segugi di Tindalos" è la creazione immaginaria più famosa di Long. I Segugi erano un branco di bestie disgustose e incomprensibilmente aliene "che emergevano da strani angoli in oscuri recessi dello spazio non euclideo prima dell'alba dei tempi" (Long) per inseguire i viaggiatori lungo i corridoi del tempo. Potevano entrare nella nostra realtà solo attraverso gli angoli, dove avrebbero mutilato e dissanguato le loro vittime, lasciando solo un "peculiare pus o icore bluastro " (lungo).

Influenza sulla cultura popolare

I segugi di Tindalos sono stati usati o citati da molti scrittori successivi di Mythos, tra cui Ramsey Campbell , Lin Carter , Brian Lumley e Peter Cannon . La storia di Cannon "Le lettere di Halpin Chalmers", un sequel diretto di "I segugi di Tindalos", in cui i personaggi principali sono versioni sottilmente mascherate di Frank e Lyda Long, appare in Robert Weinberg, Stefan R. Dziemianowicz e Martin H. Greenberg , 100 Crooked Little Crime Stories (NY: Barnes and Noble, 1994).

Il romanzo di Peter Cannon Pulptime presenta Long come narratore. Long appare anche nel romanzo di Richard Lupoff Lovecraft's Book (1985) e nella sua versione full-text Marblehead .

"The Hounds of Tindalos" ha ispirato un certo numero di artisti di musica metal ed elettronica, come Metallica (con la loro canzone " All Nightmare Long " dal loro nono album in studio Death Magnetic ), Epoch of Unlight , Edith Byron's Group, Beowulf, Fireaxe e Univers Zero, i quali hanno registrato brani basati su di esso.

Charles P. Mitchell ha suggerito che il cane drone nel film Phantoms (film) , basato su un romanzo di Dean R. Koontz , ricorda i segugi di Tindalos.

Bibliografia

Poesia

  • Un uomo di Genova e altre poesie (1926) (Athol, MA: W. Paul Cook)
  • The Goblin Tower (Cassia FL: Dragon-Fly Press, 1935; New Collectors Group, 1945. Nota: a causa dell'introduzione alquanto fuorviante dell'editore all'edizione New Collectors Group, è spesso erroneamente catalogata come una ristampa del Dragon-Fly del 1935). Edizione Fly Press. In effetti, la selezione di poesie è diversa; l'edizione New Collectors Group ne rilascia quattro, "When Chaugnar Wakes", "Exotic Quest", "West Indies" e "Martial: The Vacationist" e ne aggiunge tre, "The Prophet ," "Prediction" e "Walt Whitman." La raccolta non deve essere confusa con il romanzo omonimo di L. Sprague de Camp .
  • Sulla lettura di Arthur Machen : un sonetto. ( Penngrove , Palo Alto, CA: Dog and Duck Press, 1949). 20 copie, stampate privatamente. Nota: HP Lovecraft cita per intero il sonetto di Long nella sua discussione sull'opera di Arthur Machen in Supernatural Horror in Literature .
  • Il matrimonio di Sir John de Mandeville John Mandeville (Roy A. Squires, 1976). 22 copie firmate dall'autore.
  • In Mayan Splendor (Arkham House, 1977; la selezione di Long dei suoi migliori versi; include i contenuti di A Man from Genoa e The Goblin Tower più poesie aggiuntive. Include l'introduzione di Samuel Loveman .
  • Quando Chaugnar si sveglia Chaugnar Faugn (Fantome Press, 1978; solo 80 copie). Un chapbook di questa singola poesia, originariamente pubblicata su Weird Tales 20, No 3 e ristampata in In Mayan Splendor .
  • The Darkling Tide: Poesia precedentemente non raccolta (Tsathoggua Press, 1995; a cura di Perry M. Grayson)

romanzi

  • Space Station 1 (Ace Books D242,1957 - un doppio Ace, legato con Empire of the Atom di AE van Vogt )
  • Mission to a Distant Star ( serie della rivista Satellite SF in 5 parti)
  • La donna di un altro pianeta (Chariot Books, 1960)
  • L'esperto dell'orrore (Belmont Books, dicembre 1961)
  • Il centro di accoppiamento (Chariot Books, 1961)
  • Marte è la mia destinazione (Pyramid Books, giugno 1962)
  • L'orrore delle colline (Arkham House, 1963); edizione ampliata come Odd Science Fiction (1964)
  • Tre passi verso lo spazio (Avalon Books, 1963)
  • Era il giorno del robot (Belmont Books, 1963). Ristampa: Dennis Dobson, 1964.
  • I visitatori marziani (Avalon Books, 1964)
  • Missione a una stella (Avalon Books, 1964)
  • Per timore che la terra sia conquistata (Belmont Books, dicembre 1966); ristampa come The Androids , (Tower Books, 1969)
  • Questo strano domani (Belmont Books, febbraio 1966)
  • Un'eredità così oscura (Lancer Books,1966)
  • Viaggio nelle tenebre (Belmont Books, aprile 1967)
  • ...And Others Shall Be Born (Belmont Books, gennaio 1968) (rilegato con Il ladro di Thoth di Lin Carter )
  • I tre volti del tempo (Tower Books, 1969)
  • Alla Torre Nera (Lancer Books, 1969) (come di Lyda Belknap Long)
  • Monster From Out of Time (Biblioteca popolare, 1970 pbk originale). Ristampato in hc, Londra: Robert Hale, 1971.
  • Survival World (Lancer Prestige/Magnum, 1971)
  • The Witch Tree (Lancer Books, 1971) (come da Lyda Belknap Long)
  • Il fuoco delle streghe (Biblioteca popolare, 1971) (come da Lyda Belknap Long)
  • The Shape of Fear (Beagle Books, luglio 1971) (come da Lyda/Lydia Belknap Long; lo pseudonimo dell'autore 'Lyda Belknap long' è stato stampato male sulla copertina come 'Lydia Belknap Long').
  • La notte del lupo (Biblioteca popolare, 1972)
  • House of the Deadly Nightshade (Beagle Books, marzo 1972) (come da Lyda Belknap Long)
  • Legacy of Evil (Beagle Books, giugno 1973) (come da Lyda Belknap Long)
  • Crucible of Evil (Avon, luglio 1974) (come da Lyda Belknap Long)
  • The Lemoyne Heritage (Zebra Books, 1977) (come da Lyda Belknap Long)
  • Serata di prove (Pub: Thomas L. Owen,1981)
  • Ghor Kin-Slayer (Long ha un episodio in questa sequenza round-robin; Necronomicon Press, 1997)

Collezioni di storie

  • I segugi di Tindalos (Arkham House, 1946). Ristampe: Londra: Museum Press, 1950. NY: Belmont Books, agosto 1963.
  • John Carstairs: Detective spaziale (Frederick Fell, 1949). Ristampe: Toronto: McLeod, 1949 (); Kemsley, 1951.
  • Fantascienza dispari (agosto 1964). Ristampa, Londra: Brown Watson , 1965 (come L'orrore delle colline ). Contiene "L'orrore delle colline", più "La fiamma della vita" e "Il gigante nella foresta".
  • Le bestie oscure e altre otto storie dai segugi di Tindalos (1964). Contiene metà del contenuto della collezione The Hounds of Tindalos del 1946 .
  • L'orlo dell'ignoto (Arkham House, 1972). Ristampa (pbk) Condor Books, 1978.
  • Il druido nero e altri racconti . (Londra: Pantera, 1975)
  • A Dangerous Experiment (Necronomicon Press, 1977; storia singola in forma di chapbook). Questo racconto è anche ristampato in The Eye Above the Mantel e Other Stories .
  • The Early Long (NY: Doubleday, 1975) (Londra: Robert Hale, 1977). (NY: Jove/HBJ, 1979 come I segugi di Tindalos ).
  • Paura notturna (Zebra Books, 1979). Introduzione di Roy Torgeson. 16 racconti dai pulp tra cui "L'orrore delle colline".
  • Fuga dal domani: tre strane storie non ristampate (Necronomicon Press, 1995)
  • L'occhio sopra la mensola del camino e altre storie: 4 strane storie non raccolte in precedenza . Prefazione di HP Lovecraft. A cura di Perry M. Grayson. West Hills, CA: Tsathoggua Press, agosto 1995. La prefazione è il saggio di Lovecraft "The Work of Frank Belknap Long, Jr", ristampato da The United Amateur (maggio 1924).
  • L'uomo che morì due volte e altri tre (Wildside Press, 2009)

Riproduce

Un ospite in casa (commedio televisivo CBS-TV, 1954)

Registrazioni

Registrazione audio della tavola rotonda dell'autore dalla First World Fantasy Convention, Providence, 1975. La voce di Long è stata conservata su un disco flessibile di questo discorso pubblicato con la fanzine Myrrdin Issue 3 (1976). L'altro lato del flexi-disc contiene una registrazione del discorso di Robert Bloch alla convention.

Memorie di HP Lovecraft

  • "Ricordi casuali di HP Lovecraft" ( Marginalia )
  • "HPL in Red Hook" (in The Occult Lovecraft , ed. Anthony Raven, 1975)
  • Howard Phillips Lovecraft: Dreamer sul lato notturno (Arkham House, 1975). Traduzione italiana pubblicata da Profondo Rosso, Roma, 2010 come HP Lovecraft e le ombre
  • "HP Lovecraft". Poesia. Strani racconti (giugno 1938); ristampato in In Mayan Splendor (p. 66)

Altri saggi

  • "A casa di Poe ". Ristampa in Lon Milo duQuette, ed, The Weiser Book of Horror and the Occult: Hidden Magic, Occult Truths, and the spaventose Stories That Started It All , Red Wheel/Weiser, 2014.

Introduzioni a libri di altri

  • Joseph Payne Brennan . Le cronache di Lucius Leffing. Donald M. Grant, editore, 1977.
  • Riccardo Lupoff . Il ritorno di Skull-Face . Edizioni per collezionisti di fax, 1977.
  • HP Lovecraft Il colore dallo spazio (Jove, 1978). La breve prefazione di Long è stata inavvertitamente omessa dalla prima stampa di questa raccolta.
  • HP Lovecraft. Il conservatore completa 1915-1923 . West Warwick, RI: Necronomicon Press, 1976 (solo 50 copie); 1977 (2000 copie). A cura di Marc A. Michaud.

Premi

Il poema di Long "The Marriage of Sir John de Mandeville" è stato candidato alla retrospettiva per il miglior lungo poema ai Rhysling Awards del 1977

Adattamenti multimediali

  • Il racconto di Long "The Space Eaters" è stato adattato come episodio 63 della serie televisiva Monsters , con Richard Clarke, Mart Hulswit e Richard M. Hughes.

Guarda anche

Riferimenti

Ulteriori letture

  • Mike Ashley. "Frank B. Long". Fantasy Media , 1980, 13.
  • Mike Ashley. "Fiction di Frank Belknap Long". Pulp Vault 12/13 (1996), ix.
  • Mike Ashley, "Ricordi di Frank Belknap Long". Volta di polpa 12/13 (1996).
  • Leigh Blackmore . "Sull'orlo dell'ignoto: una visita con Frank e Lyda Belknap Long". Shoggoth n. 1 (1992).
  • Peter Cannon Long Memories: Recollections of Frank Belknap Long , Stockport: British Fantasy Society, 1997. Postfazione di Ramsey Campbell
  • Pietro Cannone. "Frank Belknap Long: A Personal Tribute" in " Immagini di Sunset Terrace in Lovecraft " di Cannon e altri saggi . West Warwick, RI: Necronomicon Press, luglio 1990, 29-30.
  • Tom Collins. "Frank Belknap Long sulla letteratura, Lovecraft e l'età d'oro di 'strani racconti'". Twilight Zone 1, No 10 (gennaio 1982)
  • Colloquio. "Frank Belknap Long". Newsletter Fantasy (agosto 1980).
  • Grayson, Perry M. "Frank Belknap Long: Fantasist di dimensioni multiple: una panoramica preliminare e storica".
  • Grayson, Perry M. "Frank Belknap Long, Jr (1903-1994): Sei decenni di paura notturna negli occhi di 'Il giovane con gli occhiali': una bio-bibliografia selezionata". Sbadiglio Vortex 1, No 1 (estate 1994).
  • Grayson, Perry M. "Frank Belknap Long Pioneers the Unknown". Altre dimensioni: The Journal of Multimedia Horror No 3 (inverno 1996), 24-27. Sul contributo di Long ai primi fumetti horror.
  • Grayson, Perry M. "Ave Francis, Lord Belknap!". Intro in Escape from Tomorrow (Necronomicon Press, 1995)
  • Grayson, Perry M. "I libri di Lyda". Vortice sbadigliante 2, n. 2 (agosto-settembre 1995)
  • Ben P. Indick. "In Memoriam: Frank Belknap lungo". Lovecraft Studies n. 30 (primavera 1994)
  • ST Joshi "Frank Belknap Long: The Gods Are Dead", capitolo 6 in Emperors of Dreams: Some Notes on Weird Poetry . Sydney: P'rea Press, 2008. ISBN  978-0-9804625-3-1 (pbk) e ISBN  978-0-9804625-4-8 (hbk).
  • ST Joshi . "Cose dal mare: la finzione strana precoce di Frank Belknap Long". Studies in Weird Fiction n. 25 (estate 2001). Ristampa in The Evolution of the Weird Tale di Joshi . New York: Hippocampus Press, 2004, 98-106.
  • [Locus Editors] Necrologio: Long, Frank Belknap, Locus v32:2 No.397 Feb 1994
  • Lungo, Frank Belknap, Memorie autobiografiche , Necronomicon Press, 1986.
  • Long, Frank Belknap, The Early Long: i segugi di Tindalos , Jove Books, 1978.
  • Long, Frank Belknap, Howard Phillips Lovecraft: Dreamer on the Night Side , Arkham House, 1975.
  • Longhorn, David. "Una breve lunga vita". (recensione di Long Memories di Peter Cannon (vedi sopra). Necrofile No. 27 (Winter 1998), 19-20.
  • Phelps. Donald. "Frank Belknap Long". Pulpsmith (estate 1984).
  • Prezzo, Robert M (a cura di). Crypt of Cthulhu No. 42 (1986) è un numero speciale dedicato a Long.
  • [Prezzo, Robert M.] "The Black Druid" (necrologio). Cripta di Cthulhu 13, n. 2 (numero intero 86) (Eastertide 1994): 52.

link esterno

Opiniones de nuestros usuarios

Tommaso D'alessandro

Mi piace il sito, e l'articolo sulla Frank Belknap lungo è quello che stavo cercando

Irene Baroni

A volte, quando si cercano informazioni su internet su qualcosa, si trovano articoli troppo lunghi e che insistono a parlare di cose che non ti interessano. Mi è piaciuto questo articolo su Frank Belknap lungo perché va al punto e parla esattamente di quello che voglio, senza perdersi in informazioni inutili, È un buon articolo su Frank Belknap lungo

Michelina Frigerio

In questo post sulla Frank Belknap lungo ho imparato cose che non sapevo, quindi ora posso andare a letto