Frank angolo



Tutte le conoscenze che l'uomo ha accumulato nel corso dei secoli su Frank angolo sono ora disponibili su Internet e noi le abbiamo raccolte e organizzate per voi nel modo più accessibile possibile. Vogliamo che possiate accedere a tutto ciò che volete sapere su Frank angolo in modo rapido ed efficiente, che la vostra esperienza sia piacevole e che sentiate di aver davvero trovato le informazioni su Frank angolo che stavate cercando.

Per raggiungere i nostri obiettivi ci siamo sforzati non solo di ottenere le informazioni più aggiornate, comprensibili e veritiere su Frank angolo, ma abbiamo anche fatto in modo che il design, la leggibilità, la velocità di caricamento e l'usabilità della pagina siano il più gradevoli possibile, in modo che possiate concentrarvi sull'essenziale, conoscendo tutti i dati e le informazioni disponibili su Frank angolo, senza dovervi preoccupare di nient'altro, ci abbiamo già pensato noi per voi. Speriamo di aver raggiunto il nostro scopo e che abbiate trovato le informazioni che cercavate su Frank angolo. Vi diamo quindi il benvenuto e vi incoraggiamo a continuare a godere dell'esperienza di utilizzo di scientiait.com .

Frank Henry Corner CMG (17 maggio 1920 27 agosto 2014) è stato un diplomatico neozelandese. Corner è stato ambasciatore della Nuova Zelanda alle Nazioni Unite e agli Stati Uniti , prima di diventare il terzo segretario permanente degli affari esteri della Nuova Zelanda (1973-1980).

Primi anni di vita

Nato a Napier, in Nuova Zelanda , Corner ha studiato alla Napier Boys' High School e alla Victoria University di Wellington , dove si è laureato nel 1942 con un Master of Arts (First Class) in storia, sotto la guida del professor JC Beaglehole .

Corner si unì al Ministero degli Affari Esteri nel 1943, venendo reclutato come uno dei suoi primi ufficiali di politica estera dall'allora segretario Alister McIntosh , che stava costruendo un servizio estero professionale. Nei suoi primi anni di servizio, è stato distaccato presso lo staff di HV Evatt , lo schietto ministro degli Esteri australiano. È stato strettamente coinvolto nella stesura dei discorsi di Evatt che hanno definito un'era nota come "piccolo potere rampante". Al suo ritorno ha lavorato a stretto contatto con il Primo Ministro Peter Fraser mentre sviluppava una posizione più distintamente neozelandese nel quadro del Commonwealth. Era l'ufficiale politico della Nuova Zelanda (consulente politico) ai colloqui di pace di Parigi.

Corner è stato inviato prima a Washington nel 1948, come Primo Segretario, dove è stato coinvolto nella negoziazione e nella firma del Trattato ANZUS e dell'Accordo di pace giapponese. Nel 1952 fu nominato Vice Alto Commissario a Londra , e si trovava a Londra durante la crisi di Suez quando la Nuova Zelanda si trovò lacerata nella sua lealtà tra il suo nuovo amico e protettore (gli Stati Uniti) e la sua "madrepatria", la Gran Bretagna. Nel 1958, Corner tornò in Nuova Zelanda come vice segretario degli affari esteri.

carriera diplomatica

Nel 1961 Corner divenne ambasciatore della Nuova Zelanda alle Nazioni Unite, dove presiedette il Consiglio di amministrazione fiduciaria per due anni e prestò servizio nel Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. Corner è stato il principale sostenitore della decolonizzazione dei territori del Pacifico sotto il controllo della Nuova Zelanda. Corner ha fornito i principali argomenti intellettuali a favore della decolonizzazione di Tokelau, delle Isole Cook, di Niue e delle Samoa occidentali.

Nel 1967 Corner si trasferì a Washington, come ambasciatore della Nuova Zelanda negli Stati Uniti, succedendo a George Laking , che era diventato Segretario degli Affari Esteri; mantenne questo incarico fino al 1972 quando tornò a Wellington per succedere nuovamente a Laking come Segretario degli Affari Esteri e Dipartimento del Primo Ministro (i due ruoli furono separati al suo pensionamento nel 1980). I temi principali durante la sua permanenza a Washington sono stati il coinvolgimento degli Stati Uniti in Vietnam e l'espansione delle relazioni commerciali della Nuova Zelanda con gli Stati Uniti che hanno portato all'ingresso della Gran Bretagna nella Comunità economica europea. Durante il suo periodo come ambasciatore, Corner ha supervisionato una visita di stato in Nuova Zelanda del presidente Lyndon Johnson nel 1967 e una visita di stato del primo ministro Keith Holyoake a Washington. Corner in seguito lo descrisse come "il punto più alto delle relazioni tra Stati Uniti e Nuova Zelanda".

Corner era considerato molto vicino al primo ministro Norman Kirk nel sostenere e sostenere una politica estera neozelandese indipendente. Durante questo periodo, Corner ha promosso relazioni politiche più strette con la Cina , un'espansione degli interessi della Nuova Zelanda nel nord e sud-est asiatico e un ruolo maggiore per la Nuova Zelanda nel Pacifico meridionale. Il Terzo governo laburista eletto alla fine del 1972 avrebbe dovuto riconoscere la RPC. Poi, sorprendentemente, il nuovo Primo Ministro, Norman Kirk , esitò: dopo appena due settimane in carica suggerì che sarebbe stato meglio rimandare il riconoscimento fino al suo secondo mandato. Tuttavia è stato escluso dal ministero degli Esteri (ora sotto Frank Corner) e le formalità di riconoscimento sono state completate poco prima di Natale.

Più tardi la vita e la morte

Corner si ritirò dall'incarico di Segretario degli Affari Esteri nel 1980. In pensione, fu attivo nell'amministrazione delle arti e trascorse sei anni alla Council of Victoria University. Nel 1985 ha presieduto la Commissione d'inchiesta per la difesa per esaminare l'atteggiamento del pubblico nei confronti della difesa a seguito del divieto del quarto governo laburista sulle visite di navi da guerra con capacità nucleari. Era un avido collezionista di arte moderna (soprattutto arte neozelandese ) ed era un membro della Royal Society of Arts .

Corner è morto nel sobborgo di Wellington di Karori nel 2014.

onori e premi

Nel 1953 Corner ricevette la Medaglia dell'Incoronazione della Regina Elisabetta II e nel 1977 la Medaglia del Giubileo d'Argento della Regina Elisabetta II . Nel 1980 Queen's Birthday Honours , è stato nominato Compagno dell'Ordine di San Michele e San Giorgio . Corner è stato insignito di un dottorato onorario in giurisprudenza dalla Victoria University di Wellington nel 2005.

Riferimenti

  • Un occhio, un orecchio e una voce: 50 anni nelle relazioni esterne della Nuova Zelanda a cura di Malcolm Templeton (1993, Ministero degli Affari Esteri e del Commercio, Wellington NZ) ISBN  0-477-03725-9
  • Dialogo non diplomatico: lettere tra Carl Berendsen e Alister McIntosh 1943-1952 a cura di Ian McGibbon (1993, Auckland University Press, Auckland NZ) ISBN  1-86940-095-X
  • Canali non ufficiali: Lettere tra Alister McIntosh e Foss Shanahan, George Laking e Frank Corner 1946-1966 a cura di Ian McGibbon (1999, Victoria University Press, Wellington NZ) ISBN  0-86473-365-8

link esterno

Opiniones de nuestros usuarios

Carmela Venturini

Era da molto tempo che non vedevo un articolo sulla Frank angolo scritto in modo così didascalico. Mi piace

Sabrina Grassi

Finalmente un articolo su Frank angolo che è facile da leggere, Grazie per questo post su Frank angolo