Frank Aarebrot



Tutte le conoscenze che l'uomo ha accumulato nel corso dei secoli su Frank Aarebrot sono ora disponibili su Internet e noi le abbiamo raccolte e organizzate per voi nel modo più accessibile possibile. Vogliamo che possiate accedere a tutto ciò che volete sapere su Frank Aarebrot in modo rapido ed efficiente, che la vostra esperienza sia piacevole e che sentiate di aver davvero trovato le informazioni su Frank Aarebrot che stavate cercando.

Per raggiungere i nostri obiettivi ci siamo sforzati non solo di ottenere le informazioni più aggiornate, comprensibili e veritiere su Frank Aarebrot, ma abbiamo anche fatto in modo che il design, la leggibilità, la velocità di caricamento e l'usabilità della pagina siano il più gradevoli possibile, in modo che possiate concentrarvi sull'essenziale, conoscendo tutti i dati e le informazioni disponibili su Frank Aarebrot, senza dovervi preoccupare di nient'altro, ci abbiamo già pensato noi per voi. Speriamo di aver raggiunto il nostro scopo e che abbiate trovato le informazioni che cercavate su Frank Aarebrot. Vi diamo quindi il benvenuto e vi incoraggiamo a continuare a godere dell'esperienza di utilizzo di scientiait.com .

Frank Aarebrot
Frank Aarebrot.JPG
Aarebrot nel 2009
Nato
Frank Henrik Aarebrot

( 1947-01-19 )19 gennaio 1947
Bergen , Norvegia
Morto 9 settembre 2017 (2017-09-09)(70 anni)
Nazionalità norvegese
Titolo Primo amanuense (1977-2001)
Professore (2001-17)
Coniugi
Marian Flick
( m.  1977; deceduto 2017)
Background accademico
Formazione scolastica Cand.polit. in politica comparata
Alma mater Università di Bergen
Università del Michigan
Lavoro accademico
Disciplina Professore di politica comparata
Istituzioni Università di Bergen
Interessi principali Politica comparata, elezioni, storia politica, sviluppo della democrazia

Frank Henrik Aarebrot (19 gennaio 1947-9 settembre 2017) è stato uno scienziato politico norvegese , commentatore politico e professore di politica comparata . Tra gli accademici più citati e popolari nella stampa norvegese, è diventato più noto durante i suoi ultimi anni per le sue "conferenze maratona" televisive e il suo ruolo ricorrente nella copertura delle elezioni nazionali e internazionali sulla televisione norvegese.

Biografia

Vita e formazione

Aarebrot è nato a Bergen il 19 gennaio 1947, figlio unico dell'ingegnere civile Knut Aarebrot (1911-1984) e della casalinga Borgny Hansen (1912-2003), ed è cresciuto nella zona operaia di Kronstad, fuori Bergen. Dopo aver terminato il suo examen artium nel 1966, si iscrisse all'Università di Bergen , dove divenne assistente di Stein Rokkan nel 1969. Dopo essere stato invitato negli Stati Uniti dalla zia, Aarebrot studiò alla Yale University nel 1969-1970 e all'Università del Michigan nel 1972-74 come studente di scambio, mentre lavorava anche come supplente e docente ospite a Bergen nel frattempo. Dopo aver completato i suoi studi, Aarebot ha ricevuto il suo cand.polit. -laurea in politiche comparate nel 1976, con minorenni in sociologia e storia .

Aarebrot è diventato un membro del Partito laburista norvegese in giovane età e ha votato per loro in ogni elezione fino alla sua morte. In seguito ha indicato la sua educazione come una delle ragioni principali della sua posizione politica.

Carriera accademica

Dal 1977 al suo pensionamento nel 2017, Aarebrot è stato impiegato presso l'Istituto di politica comparata dell'Università di Bergen. Inoltre, ha tenuto regolarmente conferenze all'Institut des Sciences Politiques e all'Università Humboldt di Berlino . Durante la sua carriera ha scritto anche sessantanove libri sulla democratizzazione dell'Europa dopo la caduta del muro di Berlino . Aarebrot detiene anche uno dei primi posti nella classifica degli accademici più citati nei media norvegesi. Il 19 gennaio 2017, Aarebrot ha raggiunto l'età pensionabile per gli accademici in Norvegia e ha tenuto la sua conferenza finale il 24 aprile, un evento trasmesso in televisione a livello nazionale. Sebbene Aarebrot inizialmente ne avesse pianificati molti altri, sarebbe stata la sua ultima conferenza televisiva.

carriera mediatica

Alla fine degli anni '80, Aarebrot ha iniziato a lavorare come osservatore freelance per NRK , seguendo le elezioni in Europa e negli Stati Uniti. Durante la copertura delle elezioni presidenziali della Romania nel 1990, Aarebrot è stato infettato da una malattia scheletrica che in seguito ha provocato l'amputazione. Nonostante il suo, ha continuato a lavorare con l'emittente fino alla sua morte, e ha avuto un ruolo ricorrente nella copertura delle elezioni fino al 2017.

Nonostante la sua educazione e il suo background accademico, Aarebrot è diventato più noto al pubblico moderno dopo le sue numerose apparizioni al di fuori delle notizie. Nel 2004, insieme al comico e sociologo norvegese Harald Eia e ai comici Bård Tufte Johansen e Kristopher Schau , Aarebrot ha cercato di dimostrare a Pierre Bourdieus il critico della televisione , sostenendo che non si tratta di un organo di informazione, ma piuttosto di distrazione: mentre Aarebrot e Bård Tufte Johansen guidavano una normale discussione televisiva sulle idee di Pierre Bourdieu, Kristopher Schau stava leccando il dipmix dalle parti rimanenti della gamba di Aarebrots, pensata per funzionare come prova delle idee di Bordieus, poiché gli spettatori molto probabilmente non avrebbero ricordato la discussione effettiva.

Avendo studiato negli Stati Uniti e vissuto lì per diversi anni, Aarebrot era particolarmente interessato alla politica del paese e fece frequenti visite fino alla sua morte. Durante l'ultimo decennio della sua carriera, è apparso spesso in servizi elettorali sulla televisione norvegese e ha scritto diversi articoli sui candidati presidenziali e sulla politica americana in generale. In uno dei suoi articoli successivi e più controversi, ha confrontato l'allora candidato Donald Trump con Adolf Hitler , tracciando paralleli tra la retorica e le parole usate da Trump durante la sua campagna e da Hitler durante la sua ascesa al potere prima del 1933. Quando Trump in seguito ha vinto la nomination e le successive elezioni, Aarebrot ha definito il risultato "spaventoso" ed ha espresso preoccupazione per la democrazia americana.

Nel 2014, Aarebrot ha tenuto una conferenza televisiva sulla storia norvegese dal 1814 al 2014 in occasione del 200° anniversario della Costituzione norvegese , la conferenza della durata di tre ore e mezza, un minuto per ogni anno. Soprannominata una "conferenza maratona" dai media, è stata immensamente popolare tra gli spettatori, risultando in altre due conferenze di questo tipo, una lezione di tre ore e mezza sulla seconda guerra mondiale in Norvegia nel 2015 e una lezione di quattro ore su tutti i quarantaquattro presidenti degli Stati Uniti e le loro elezioni nel 2016. Una quarta conferenza, che copre i 500 anni di storia dalla Riforma nel 1517 fino ad oggi, era prevista per ottobre 2017, quando Aarebrot morì improvvisamente, sei settimane prima che la conferenza si sarebbe svolta posto. Aveva anche programmato una quinta conferenza per il 2018, coprendo i cento anni di storia dalla fine della prima guerra mondiale . Sebbene la maggior parte delle recensioni e dei commenti sulle conferenze fossero positivi, alcuni critici si sono lamentati del fatto che Aarebrot abbia presentato una versione "stupida" della storia e lo hanno anche criticato per non aver verificato alcuni dei suoi fatti, come la causa della morte di William Henry Harrison in 1841.

Vita privata

Aarebrot sposò lo scienziato politico olandese Marian Flick nel 1977 e rimasero sposati fino alla sua morte. Hanno avuto due figli insieme.

Dopo aver contratto un'infezione alla gamba sinistra durante le elezioni presidenziali in Romania nel 1990, ad Aarebrot è stata diagnosticata l' osteomielite , una malattia delle ossa della gamba, aggravata dall'abitudine al fumo per tutta la vita. Nel 2003, la gamba è stata amputata sotto il ginocchio, che lo stesso Aarebrot ha definito "un sollievo". In seguito ha usato una protesi e occasionalmente stampelle o una sedia a rotelle.

Morte

Il 4 settembre 2017, Aarebrot è stato ammesso a Haukeland sykehus a Bergen dopo aver subito un attacco di cuore. Si era sentito male durante un volo di ritorno da Londra e aveva chiamato il suo medico dopo essere atterrato all'aeroporto di Flesland . Il giorno seguente lo stesso Aarebrot ha detto ai media che si sentiva molto meglio e che nei giorni successivi avrebbe dovuto subire piccoli interventi chirurgici per correggere i suoi problemi cardiaci. Cinque giorni dopo, la sera del 9 settembre 2017, Aarebrot è morto a Haukeland per complicazioni dovute al suo attacco di cuore, all'età di 70 anni. La sua morte è avvenuta meno di due giorni prima delle elezioni norvegesi del 2017 , che Aarebrot avrebbe dovuto coprire e commentare, e aveva realizzato diversi video preregistrati per.

Bibliografia

  • Frank Aarebrot e Pål Bakka: Die Vergleichende Methode in der Politikwissenschaft i Dirk Berg-Schlosser e Ferdinand Müller-Rommel (red.): Vergleichende Politikwissenschaft , 4. utgave, (2006)
  • Joakim Ekman, Henri Vogt, Frank Aarebrot e Sten Berglund: The Making Of The European Union: Foundations, Institutions and Future Trends (2006)
  • Sten Berglund, Joakim Ekman e Frank Aarebrot (red.): Il manuale del cambiamento politico nell'Europa orientale 2. utgave (2004)
  • Sten Berglund, Frank Aarebrot, Henri Vogt e Georgi Karasimeonov: Sfide alla democrazia: l'Europa orientale a dieci anni dal crollo del comunismo (2001)
  • Frank Aarebrot e Terje Knutsen: politica e cittadinanza sulla costa baltica orientale. La strutturazione della politica democratica dalla Russia nordoccidentale alla Polonia (2000)
  • Sten Berglund e Frank Aarebrot: la storia politica dell'Europa orientale nel XX secolo. La lotta tra dittatura e democrazia (1997)

Riferimenti

link esterno

Opiniones de nuestros usuarios

Federico Pesce

Questo post su Frank Aarebrot mi ha fatto vincere una scommessa, cosa meno per lasciare un buon punteggio per esso., L'informazione su Frank Aarebrot mi ha fatto vincere una scommessa, cosa meno per lasciare un buon punteggio per esso., Corretto

Ida Cirillo

Mi piace il sito, e l'articolo sulla Frank Aarebrot è quello che stavo cercando

Emma Giorgi

È sempre bene imparare. Grazie per l'articolo su Frank Aarebrot

Calogero Baldi

Finalmente! Oggi sembra che se non ti scrivono articoli di diecimila parole non sono contenti. Signori scrittori di contenuti, questo è un buon articolo su Frank Aarebrot