Francesco Cappuccino



Tutte le conoscenze che l'uomo ha accumulato nel corso dei secoli su Francesco Cappuccino sono ora disponibili su Internet e noi le abbiamo raccolte e organizzate per voi nel modo più accessibile possibile. Vogliamo che possiate accedere a tutto ciò che volete sapere su Francesco Cappuccino in modo rapido ed efficiente, che la vostra esperienza sia piacevole e che sentiate di aver davvero trovato le informazioni su Francesco Cappuccino che stavate cercando.

Per raggiungere i nostri obiettivi ci siamo sforzati non solo di ottenere le informazioni più aggiornate, comprensibili e veritiere su Francesco Cappuccino, ma abbiamo anche fatto in modo che il design, la leggibilità, la velocità di caricamento e l'usabilità della pagina siano il più gradevoli possibile, in modo che possiate concentrarvi sull'essenziale, conoscendo tutti i dati e le informazioni disponibili su Francesco Cappuccino, senza dovervi preoccupare di nient'altro, ci abbiamo già pensato noi per voi. Speriamo di aver raggiunto il nostro scopo e che abbiate trovato le informazioni che cercavate su Francesco Cappuccino. Vi diamo quindi il benvenuto e vi incoraggiamo a continuare a godere dell'esperienza di utilizzo di scientiait.com .

Frank Capcino (7 febbraio 1929 8 giugno 2015), meglio conosciuto con il suo ring name Frank Cappuccino , è stato un arbitro di boxe noto per aver arbitrato alcuni degli incontri di boxe più famosi della storia.

Carriera

Cappuccino è nato a Philadelphia ed è cresciuto nel quartiere conosciuto come Kensington. Sia lui che suo fratello Vito (Vic) erano abili pugili. Combattendo come un peso leggero (classe da 130 libbre), Cappuccino ha combattuto più di 130 incontri amatoriali nei primi anni '50. Ha partecipato ai campionati statali della Pennsylvania ed è stato finalista sia nei tornei Diamond Belt che Golden Glove . Lasciando i ranghi dilettanti nel 1955, Cappuccino divenne professionista sotto la direzione di George Katz. Sebbene imbattuto da sei partite tra professionisti, Cappuccino si ritirò presto. Alla domanda sul motivo per cui non ha continuato con la sua carriera professionale, Cappuccino ha detto al giornalista del Northeast Times Joe Mason: "Ho deciso che dovevo uscire o essere picchiato alle calcagna. Ma amavo lo sport e volevo rimanere coinvolto".

Cappuccino ha ricevuto la licenza di arbitro nel 1958. In mezzo secolo, è stato il terzo uomo sul ring per oltre 25.000 incontri, tra cui circa 10.000 partite professionali. Ha arbitrato 94 incontri di campionato del mondo in Nord America, Europa e Asia.

Gli esperti di boxe tendevano a lodare il lavoro di Cappuccino nel cerchio quadrato . In genere permetteva a un pugile in difficoltà di cercare di uscirne, piuttosto che chiamare un KO tecnico improvviso (e impopolare) . Ciò è stato meglio evidenziato nel memorabile incontro tra Mickey Ward e Arturo Gatti del 2002 . Nonostante ciò, in una partita presieduta da Cappuccino non si è mai verificato un incidente di grave infortunio. Alla domanda sull'avere Cappuccino come arbitro, il pugile Mickey Ward ha risposto: "Frank è stato fantastico e lo è ancora. È un vecchio ma fa i compiti e ti permette di combattere la tua battaglia. Mi piacerebbe avere di nuovo Frank. Fa tutto con la sua voce. Ho molto rispetto per lui". Cappuccino è stato sancito sia nella Pennsylvania che nella New Jersey Boxing Hall of Fame.

Cappuccino è stato anche giudice di boxe per diversi combattimenti. L'incontro più notevole che giudicò fu Michael Spinks contro Dwight Muhammad Qawi per l'indiscusso World Light Heavyweight Championship, combattuto il 18 marzo 1983. Spinks vinse per decisione unanime.

Fuori dal ring, Cappuccino era un supervisore per la Keebler Company . Ha anche lavorato come ispettore per il controllo dei servizi igienico-sanitari per il distretto scolastico di Filadelfia . Risiede a Yardley, in Pennsylvania . Gli sopravvisse sua moglie, Florence.

Combattimenti memorabili

  • Mickey Ward, deciso (10 round), e Arturo Gatti, 19 maggio 2002, Uncasville, Connecticut. È considerato da molti puristi della boxe come "La lotta del secolo". Cappuccino ha giocato un ruolo di primo piano arbitrando magistralmente questa battaglia serrata e selvaggia. Nel quarto round, Gatti fa esplodere un pugno basso all'inguine di Ward facendolo cadere dolorante. Cappuccino chiama una scivolata e prende un punto da Gatti per il colpo basso. Nel nono round, Ward e Gatti hanno messo a segno un incredibile totale di 110 pugni, 102 dei quali colpi di potenza. Alla fine del round, Gatti stava subendo un duro pestaggio da Ward; ma il cappuccino stagionato vedeva ancora in Arturo qualche litigio. È stato un momento fondamentale; conoscendo la natura monumentale di questa lotta, Cappuccino non porrà fine a questa rissa su alcuni tecnicismi. In effetti, Gatti ha risposto e ha reagito al suono della campanella. Dopo il round, l'annunciatore Jim Lampley ha detto a un pubblico nazionale: "La lotta è stata interrotta!" Ward alzò le braccia in segno di vittoria ed entrambi i combattenti si avvicinarono al centro del ring. Cappuccino dice al mondo: "La lotta non è finita!" La lotta è ripresa per il decimo e ultimo round mentre le persone si precipitavano di nuovo ai loro posti. La lotta è stata giudicata una decisione a maggioranza per Ward. Se Cappuccino non avesse penalizzato Gatti per il pugno sotto la cintura, la lotta sarebbe finita in parità. Tuttavia, la detrazione è stata proprio come aveva avvertito Gatti di tirare un pugno basso diverse volte prima. In modo memorabile, mentre i pugili esausti sono entrati in un clinch nel round finale, Cappuccino ha avvertito entrambi i combattenti di "Fai perdere la testa come professionisti, eh"
  • Lennox Lewis, TKO (5 ° round), e Shannon Briggs , per il titolo dei pesi massimi WBC di Lewis , 28 marzo 1998, Atlantic City , New Jersey. Nel quinto round, Briggs è stato battuto ripetutamente da Lewis ed è stato abbattuto. Briggs si alzò in piedi e convinse Cappuccino a lasciarlo continuare. Dopo aver preso più punizione da Lennox Lewis, Shannon Briggs ha lanciato un gancio sinistro selvaggio che manca Lewis. Lo slancio del pugno errante abbatte l'indebolito Briggs sulla tela. Cappuccino aveva visto abbastanza e ha interrotto la rissa.
  • Bernard "The Executioner" Hopkins , TKO (11 ° round) e Carl Daniels , per il titolo indiscusso WBC, WBA e IBF dei pesi medi di Hopkins, 2 febbraio 2002. La lotta ha segnato la 15a difesa consecutiva del titolo di Hopkins - rompendo il 25- record di difesa del campionato dei pesi medi di un anno detenuto da Carlos Monzón . Cappuccino fermò l'incontro su consiglio di Daniels' corner.
  • Mike Tyson , KO (1 ° round), Michael Spinks , per i titoli indiscussi dei pesi massimi WBC, WBA e IBF di Tyson, 27 giugno 1988, Atlantic City, New Jersey. In una battaglia di combattenti imbattuti , Tyson ha messo al tappeto Spinks in 91 secondi. Il cappuccino ha un posto di rilievo nella rivista Sports Illustrated . Cappuccino lo considerava il momento più importante della sua carriera arbitrale. Ha commentato: "Ricordo di aver pensato che sono qui, un ragazzo di Kensington, e sono sul ring, guardando tra la folla, e vedo persone come Charlie Sheen e Jack Nicholson e Martin Sheen . È stato davvero qualcosa di speciale. E persone come Oprah Winfrey e Frank Sinatra hanno perso il combattimento perché è durato solo novantuno secondi". Cappuccino e il spesso diffamato Tyson avevano una relazione unica. Frank ha arbitrato sei dei suoi attacchi. Alla domanda su Tyson, Cappuccino ha risposto: "Non posso dire niente di negativo su Mike Tyson. È sempre stato molto buono con me".

Film

Riferimenti

Fonti
  • Joe Mason, "La più grande battaglia della sua vita" in Northeast Times, 16 settembre 2004.
  • Joe Cicchelli, "Arturo Gatti e Mickey Ward mettono su un classico" in Boxing World Magazine, giugno 2002.

Opiniones de nuestros usuarios

Antonino Orlandi

L'articolo sulla Francesco Cappuccino è completo e ben spiegato. Non toglierei o aggiungerei una virgola, L'articolo su Francesco Cappuccino è completo e ben spiegato

Rosina Tosi

Mi piace il sito, e l'articolo sulla Francesco Cappuccino è quello che stavo cercando

Giuseppe Di Stefano

In questo post sulla Francesco Cappuccino ho imparato cose che non sapevo, quindi ora posso andare a letto