Prix d'interprétation masculine

Questa voce o sezione sull'argomento premi cinematografici non cita le fonti necessarie o quelle presenti sono insufficienti. Questa voce o sezione deve essere rivista e aggiornata appena possibile.

Il Prix d'interprétation masculine è un premio assegnato al festival di Cannes al miglior attore dei film presentati in concorso nella selezione ufficiale.

È stato assegnato per la prima volta nel 1946. In sole quattro edizioni, dal 1979 al 1981 e nel 1991, è stato assegnato anche un premio al miglior attore non protagonista, il Prix du second rôle masculin.

Solo tre attori hanno ricevuto questo riconoscimento più di una volta: Dean Stockwell (1959, 1962), Marcello Mastroianni (1970, 1987) e Jack Lemmon (1979, 1982).

Albo d'oro

Anni 1940

Anni 1950

Anni 1960

Anni 1970

Anni 1980

Anni 1990

Anni 2000

Anni 2010

Anni 2020

Vincitori per paese d'origine

Bandiera degli Stati Uniti Stati Uniti 23
Bandiera della Francia Francia 14
Bandiera del Regno Unito Regno Unito 10
Bandiera dell'Italia Italia 10
Bandiera della Spagna Spagna 6
Bandiera del Belgio Belgio 2

Note

  1. ^ In entrambe le occasioni premiato però insieme ad altri due attori dello stesso film.
  2. ^ In questa edizione è stato assegnato un unico premio agli attori, denominato Prix d'Interprétation, senza differenze di genere.
  3. ^ Unico premio conferito postumo
  4. ^ Festival di Cannes, tutti i vincitori - Palma d’oro a Jacques Audiard - La disfatta degli italiani, su Corriere della Sera, 24 maggio 2015. URL consultato il 1º giugno 2022.
  5. ^ Tutti i vincitori della 69ª edizione del festival di Cannes, su Internazionale, 22 maggio 2016. URL consultato il 1º giugno 2022.
  6. ^ Joaquin Phoenix “reduce”e miglior attore a Cannes, su La Stampa, 4 maggio 2018. URL consultato il 2 giugno 2022.
  7. ^ Stefania Ulivi, Cannes, la favola di Marcello Fonte: dalle baracche al trionfo, su Corriere della Sera, 20 maggio 2018. URL consultato il 2 giugno 2022.
  8. ^ Marcello Fonte premiato a Cannes per Dogman si racconta "La mia fidanzata mi lasciò per diventare suora", su Positanonews, 30 marzo 2020. URL consultato il 2 giugno 2022.
  9. ^ Banderas premiato a Cannes: "Aspettavo questa gioia da 40 anni", su ilmessaggero.it, 26 maggio 2019. URL consultato il 2 giugno 2022.

Collegamenti esterni