Franktown Cave



Tutte le conoscenze che l'uomo ha accumulato nel corso dei secoli su Franktown Cave sono ora disponibili su Internet e noi le abbiamo raccolte e organizzate per voi nel modo più accessibile possibile. Vogliamo che possiate accedere a tutto ciò che volete sapere su Franktown Cave in modo rapido ed efficiente, che la vostra esperienza sia piacevole e che sentiate di aver davvero trovato le informazioni su Franktown Cave che stavate cercando.

Per raggiungere i nostri obiettivi ci siamo sforzati non solo di ottenere le informazioni più aggiornate, comprensibili e veritiere su Franktown Cave, ma abbiamo anche fatto in modo che il design, la leggibilità, la velocità di caricamento e l'usabilità della pagina siano il più gradevoli possibile, in modo che possiate concentrarvi sull'essenziale, conoscendo tutti i dati e le informazioni disponibili su Franktown Cave, senza dovervi preoccupare di nient'altro, ci abbiamo già pensato noi per voi. Speriamo di aver raggiunto il nostro scopo e che abbiate trovato le informazioni che cercavate su Franktown Cave. Vi diamo quindi il benvenuto e vi incoraggiamo a continuare a godere dell'esperienza di utilizzo di scientiait.com .

Franktown Cave
COMap-doton-Franktown.PNG
Franktown, Contea di Douglas, Grotta del Colorado
La città più vicina Franktown, Colorado
Riferimento NRHP  n. 05001561
CSRHP  No. 5DA.272
Aggiunto a NRHP 2006

Franktown Cave si trova a 25 miglia a sud di Denver , in Colorado , sul bordo nord del Palmer Divide. È il più grande rifugio roccioso documentato sul Palmer Divide , che contiene artefatti di molte culture preistoriche. I cacciatori-raccoglitori preistorici occuparono a intermittenza la grotta di Franktown per 8000 anni a partire dal 6400 aC circa. Il sito conteneva notevoli manufatti litici e ceramici, ma è meglio conosciuto per i suoi manufatti deperibili, tra cui pelli di animali, legno, fibre e mais. I beni materiali sono stati prodotti per il loro comfort, semplificazione dei compiti e celebrazione religiosa. Ci sono prove che il sito sia un campeggio o un'abitazione risalenti al 1725 d.C.

Geografia

Franktown Cave è un rifugio roccioso a 60 metri sopra Willow Creek, un affluente del Cherry Creek che sfocia nel fiume South Platte a Denver, in Colorado , a 25 miglia a nord. È più di 6.000 piedi (1.800 m) di elevazione .

Situata su Palmer Divide , che separa il bacino del fiume South Platte dal bacino del fiume Arkansas , Franktown Cave è il suo più grande rifugio roccioso documentato nell'area. Palmer Divide è una cresta est-ovest nel Colorado centrale che corre perpendicolare alle Montagne Rocciose tra Denver e Colorado Springs e ad est fino a Limon, Colorado . Monument Hill , è il punto più alto del divario a circa 7.500 piedi (2.300 m).

Bacino di South Platte (ne) e bacino del fiume Arkansas (se). Franktown è leggermente a est di Castle Rock.
Spartiacque del fiume South Platte. Cherry Creek scorre al largo del Palmer Divide a nord-ovest fino al fiume South Platte a Denver.

La grotta è stato creato quando l'acqua ha eroso le analcoliche, acqua solubili strati di Dawson Arkose formazione attraverso filtra sotto una spessa, duro scaffale di Castle Rock Conglomerato . L'area fornisce due materie prime chiave che sono state utilizzate per la costruzione di utensili:

Nei pressi del rifugio roccioso, ruscelli alimentati da sorgenti attraversano un terreno di querce , praterie di pianura e aperta pineta ponderosa .

Caratteristiche fisiche

Franktown Cave è il più grande rockshelter documentato nel Palmer Divide. La sporgenza è larga circa 131 piedi (40 metri) e misura 65,6 piedi (20 metri) tra l'ala gocciolante e il muro posteriore nella metà settentrionale del rifugio. Qui è dove sono stati collocati la maggior parte degli scavi e sono stati trovati la maggior parte dei manufatti. Il rifugio è naturalmente suddiviso in un rifugio inferiore e uno superiore. Il rifugio superiore è sul lato sud e il rifugio inferiore è sul lato nord. Lo scavo documentato molto poco è avvenuto nel rifugio superiore, perché ha una sottile copertura di sedimenti sul substrato roccioso ed è periodicamente saturo d'acqua. Pochissimi reperti sono stati trovati nel rifugio superiore.

Storia

I periodi culturali preistorici del Colorado orientale sono tradizionalmente identificati come: Paleo-Indiani nelle prime fasi , Arcaica , Ceramica e Protostorica. Le prove dell'abitazione di Franktown Cave iniziarono con il primo periodo arcaico intorno al 6.400 a.C. e continuarono attraverso ciascuno dei rimanenti periodi culturali fino al 1725 d.C.

Periodi arcaici

Le persone del periodo arcaico si trasferivano stagionalmente per raccogliere piante selvatiche e cacciare selvaggina, come cervi, antilopi e conigli. Verso la fine del periodo arcaico, intorno al 200-500 d.C., il mais fu introdotto nella dieta e furono prodotte ceramiche per conservare e trasportare il cibo.

Il primo, il medio e il tardo periodo arcaico sono tutti rappresentati nella grotta di Franktown. Il primo periodo fu segnato da uno stile di vita nomade di cacciatori-raccoglitori sulle montagne e ai piedi, adattato alla selvaggina più piccola e maggiore dipendenza dalla raccolta di piante selvatiche per il cibo rispetto ai loro antenati paleo-indiani . Durante questo periodo furono creati nuovi strumenti in pietra per lavorare e preparare le piante per i pasti. Gilmore sostiene che il bisonte antiquus , la principale fonte di cibo per il Paleo-indiano, si estinse a causa dei cambiamenti climatici sempre più caldi e aridi del periodo altitermico dell'Olocene [un periodo caldo da circa 9.000 a 5.000 anni fa]. Per sopravvivere, le persone si sono adattate cacciando selvaggina più piccola e raccogliendo piante, semi e noci.

A partire dal 2005, Franktown Cave è l'unico sito rockshelter ben documentato ad avere prove dell'occupazione arcaica centrale sul Palmer Divide. Sulla base delle prove archeologiche, sembra che le persone di montagna abbiano avuto periodi di transizione più lunghi attraverso i periodi arcaico e ceramico rispetto a quelli delle pianure. I residenti di Franktown Cave che si erano adattati alla cultura di montagna, erano anche lenti nell'integrare la tecnologia dell'arco e delle frecce e altri progressi.

Periodi ceramici

Il periodo della prima ceramica, o bosco, iniziò nelle pianure intorno allo 0 d.C., caratterizzato dall'introduzione della ceramica avvolta in corde e dell'arco e delle frecce . La gente iniziò anche a vivere in piccoli insediamenti.

A Franktown, i primi manufatti in ceramica includono frammenti di ceramica, un frammento di un cesto arrotolato simile ai periodi precedenti e un piccolo punto con intaglio d'angolo - che sembra indicare che l'adozione della nuova tecnologia è stata più lenta qui che in altri siti durante il primo periodo della ceramica.

I manufatti del 780-1290 d.C., il periodo medio della ceramica, includono piccole punte di proiettili con intagli laterali , indumenti, carbone di legna, frammenti di vaso, una rete di tendini e ramoscelli e pannocchie di mais. La rete per tendini e ramoscelli è simile ai cerchi usati per i giochi di diverse nazioni dei nativi americani. I manufatti di Franktown del periodo arcaico riflettono l'influenza della cultura Apishapa meridionale del bacino dell'Arkansas e le persone delle pianure repubblicane superiori del bacino di South Platte nel Colorado nord-orientale e nel Kansas nord-occidentale. La ceramica ha la forma conica delle ceramiche dei boschi delle pianure e le marcature a corda e i bordi delle ceramiche dell'Alto Repubblicano.

La dimensione e la mobilità della popolazione sono cambiate durante i periodi arcaici. Il numero di siti del primo periodo ceramico è aumentato, riflettendo un aumento della popolazione. Nella fase centrale della ceramica, c'è stata una marcata diminuzione del numero di siti. Le persone rimanevano in un posto per periodi di tempo più brevi e facevano parte di gruppi più piccoli e più mobili.

Protostoria

I gruppi di persone durante questo periodo divennero molto più diversificati, avevano maggiori probabilità di stabilirsi in un luogo o un paio di luoghi, coltivare cibo, addomesticare animali, fabbricare ceramiche e cesti ed eseguire rituali cerimoniali. I manufatti dal 1540 al 1860, l'ultimo periodo preistorico, includono pannocchie di mais, punte di freccia e quelli che sembrano frammenti di ceramica Dismal River Grey. Si ritiene che le persone della cultura del fiume Dismal fossero nativi americani Apache . Mentre il periodo della ceramica centrale rifletteva una significativa diminuzione della popolazione, sembra che ci sia stata una ripresa nella popolazione del Colorado orientale durante il periodo protostorico.

Archeologia

Descrizione del rifugio in roccia

Il rifugio roccioso, al riparo da precipitazioni estreme e temperature estreme, era rivolto a est. È il più grande rifugio roccioso di Palmer Divide documentato a partire dal 2005, misura 40 piedi (12 m) di larghezza per 20 piedi (6,1 m) nel suo punto più profondo. Sul bordo anteriore della grotta, grandi rocce fornivano una barriera protettiva. C'è un livello più basso nella parte meridionale della grotta e un altro parecchi metri più in alto sul lato settentrionale. La parte meridionale della grotta era asciutta e ha conservato la maggior parte degli oggetti scavati. Il livello superiore aveva una infiltrazione d'acqua e sono stati trovati pochi artefatti.

Artefatti

Più di 4000 artefatti sono stati recuperati dalla grotta di Franktown negli anni '40 e '50. Possono essere suddivisi in quattro categorie. Sono stati scavati 2180 manufatti in pietra scheggiata. Questo include punti e frammenti di proiettili. Sono stati recuperati 234 manufatti di pietra di fondo e sono stati recuperati anche 862 frammenti di vaso. I frammenti di vaso includono articoli contrassegnati con cordoncino e semplici. 351 manufatti deperibili sono stati scavati. Questo include fibre, pelle di animali, ossa e legno. Sono stati recuperati anche 791 ecofatti. Ecofatti come il mais e altri resti vegetali, nonché resti di animali, conchiglie e legno. I manufatti deperibili e gli ecofatti sono quasi completamente sconosciuti dai siti nel bacino del fiume Platte e la quantità e la varietà dei manufatti trovati non ha eguali nella parte nord-orientale dello stato.

L'esame dei vasi in ceramica mostra che erano costituiti da chiazze di argilla che sono state poi legate e rinforzate utilizzando una tecnica a pala e incudine. Questa tecnica è comune nei siti delle pianure. Si è anche scoperto che alcuni dei materiali con cui sono state realizzate le ceramiche erano materiali locali. L'analisi della ceramica riflette che ci fu un'occupazione più intensa della Franktown Cave alla fine della prima ceramica e all'inizio della ceramica centrale.

La ricerca sui materiali intrecciati indica affinità tecniche con i popoli del sud e del sud-ovest durante la transizione dal primo al medio arcaico. Tali materiali tessuti includono sandali. Si è scoperto che diversi tipi di sandali sono stati realizzati per l'inverno e per l'estate. Un sandalo più complesso con cinturini destinati a contenere calzini per l'erba è stato utilizzato nei mesi più freddi, mentre un sandalo più leggero è stato utilizzato nei mesi più caldi.

Nei resti faunistici sono stati ritrovati pelli utilizzati per la produzione degli abiti. C'era un numero elevato di ossa di bisonte e altra grande fauna. La presenza di ossa di roditori, lacci e vesti di pelle di coniglio suggerisce che anche la piccola selvaggina era importante. Un altro artefatto deperibile trovato era un mocassino, che era indossato dall'uso. Le date AMS sul mocassino suggeriscono che sia stato scartato tra il 980 e il 1160 d.C. La tecnologia litica suggerisce un ampio ricorso al legno pietrificato, alla riolite e alla quarzite disponibili localmente. Questo modello di forte dipendenza dalle materie prime locali vale anche per altri siti nell'area di Palmer Divide.

Il mais potrebbe essere stato significativo per le persone che vivevano a Franktown Cave in modi diversi in tempi diversi. Le persone hanno iniziato a usare il mais per la prima volta a Franktown Cave nella transizione dall'era della prima ceramica alla ceramica centrale. Durante la ceramica media il clima era più umido e mite e la popolazione umana nell'area era più alta.

Gli scavi sono stati condotti a intermittenza dagli anni '40 e si sono concentrati principalmente sul livello meridionale e inferiore della grotta. Nel sito sono stati trovati 4000 oggetti preistorici , 2180 dei quali erano artefatti in pietra scheggiata . La tabella seguente mostra i manufatti trovati per periodo culturale e periodo di tempo, datati tramite Accelerator Mass Spectrometry (AMS) e datazione al radiocarbonio .

Periodo culturale Età dei componenti / Date di contribuzione Cesti e ceramiche Capi di abbigliamento Mais / pianta Pietra Altro
Inizio arcaico
6400-3800 a.C.
6400-3800 a.C. Punti proiettili
Medio arcaico
3800-1250 a.C.
3350-2470 a.C. Cesto arrotolato Sandalo,
vestaglia di pelle di coniglio
Tardo arcaico 1250-150
d.C.
130-420 d.C. Carbone
Inizio ceramica
150-1150 d.C.
660-800 d.C. Cesto arrotolato,
frammento in ceramica antica
Medio ceramica
annuncio 1150-1540
720-1290 d.C. Frammento di ceramica centrale,
frammento di ciotola semplice
Legging, mocassino Pannocchia di mais Carbone,
rete tendine / ramoscelli
Protostorico
d.C. 1540-1860
1280-1950 d.C. Pannocchia di mais, chicco di mais Frammento di fiume triste

Franktown Cave è simile al Trinchera Cave Archeological District e Chamber Cave, che mostravano tutte prove significative di residenza, inclusa una ricchezza di oggetti deperibili. I siti Trinchera e Chamber Cave si trovano a sud di Franktown Cave nel bacino del fiume Arkansas e sono stati influenzati dalla popolazione delle Great Plains meridionali .

Conteggio degli artefatti e descrizione per categoria

I conteggi degli artefatti per categoria sono:

Categoria Contare Descrizione degli articoli
Manufatti in pietra scheggiata 2180 Manufatti in pietra, inclusi 160 punti proiettili e frammenti di punti proiettili, simili a quelli trovati nel
complesso del Monte Albion e nei siti di Magic Mountain (MM3).
Pietra macinata 234
Potsherds 862 Cordoni e semplici frammenti di vaso
Manufatti deperibili 351 Cestini, corde, pelli cucite, strumenti per tessere, un mocassino e sandali di yucca intrecciati,
una veste di pelliccia di coniglio, una rete per tendini, bastoni da scavo, frecce e alberi anteriori in atlatl e altri oggetti in osso e legno.
Ecofatti, ovvero
testimonianze di ambienti antichi
791 Fasci di erba, canne, fibra di yucca, cuscinetti di cactus e aghi di pino. Pannocchie di mais e noccioli, ossa di animali,
conchiglie e legno. Le ossa di animali trovate erano quelle di mammiferi più grandi come bisonti, cervi e alci.
C'erano anche ossa per ratto di cotone, ratto da soma, istrice, cane della prateria, tacchino coniglio e donnola.
Totale 4418 Forse c'erano duplicati, come ossa di animali, fibre, legno, ecc.

Scavi e studi

Franktown Cave Excavations and Studies
Data Nome Commenti
1942 Hugh Capps, laureato all'Università di Denver Il primo scavo professionale. La collezione di 208 oggetti scavati è stata donata al Dipartimento di Antropologia dell'Università di Denver
1949 Professor Arnold Withers, Dipartimento di Antropologia dell'Università di Denver Scavo, creazione di una mappa dell'interno del rifugio roccioso
1952 Professor Arnold Withers, Dipartimento di Antropologia dell'Università di Denver Scavo di un totale di 1779 oggetti, creazione di una mappa dell'interno del rifugio roccioso
1956-57 Gerold Thompson, studente laureato; Arnold Withers Scavo di 1292 oggetti, integrazione con le precedenti scoperte dell'Università di Denver, creazione di una mappa planimetrica del sito e avvio di un rapporto, ma non è stato in grado di completarli a causa del suo impegno con le forze armate.
1976 Dr. Sarah Nelson, Dipartimento di Antropologia dell'Università di Denver Un'indagine del sito di un giorno che ha incluso l'ubicazione e la raccolta di circa 570 oggetti rimanenti e la creazione di fotografie e disegni del sito.
2003 Borsa di studio della National Science Foundation, presumibilmente all'Università di Denver Analisi e datazione di articoli deperibili.

Franktown Cave è stata scavata negli ultimi cinquant'anni. Hugh O. Capp, Jr. Fu il primo a scavare la Franktown Cave nel 1942. Ha lavorato all'estremità nord della grotta. Ha lasciato l'Università di Denver con i manufatti in sacchi di carta, insieme al suo rapporto, a tutti i suoi schizzi e fotografie. Purtroppo il suo rapporto non è mai stato trovato. Arnold Withers era il prossimo a scavare la grotta. Il garrese fu scavato per la prima volta nel 1949 e poi di nuovo nel 1952. Le uniche note rimaste associate a questi scavi sono una mappa di Gilbert Wenger, che mostra le posizioni di ciascuna Stratitest e delle fosse di prova, e un profilo stratigrafico disegnato da David Breternitz. Withers non ha mai scritto un rapporto sui suoi ritrovamenti a Franktown Cave.

Gerold "Tommy" Thompson fu il successivo a scavare la Franktown Cave nel 1956 e nel 1957. Ha registrato molto sui suoi scavi. Thompson ha recuperato un sandalo e una corda durante i suoi scavi. Ha analizzato il sandalo e ha stabilito che c'erano almeno due tipi di sandali. Sandali invernali con cinturini più complessi e un calzino erboso e sandali estivi con cinturini più semplici e senza calzino erboso. Charles W. Manz, ha analizzato 500 pezzi di debitage litico, frammenti di scarto dalla fabbricazione di strumenti di pietra nella collezione Franktown Cave nel 1973. Ha scoperto che il 40% del debitage mostrava segni di rottura dopo deposizione e usura della borsa. Ciò suggerisce la rottura dopo la raccolta a causa di un trattamento approssimativo o improprio. Il suo studio ha indicato che le persone a Franktown Cave utilizzavano principalmente strumenti utili dalle materie prime disponibili localmente.

Sarah M. Nelson e Sarah Studenmund hanno collaborato a un documento e hanno scoperto che le ceramiche della grotta di Franktown possono essere considerate un unico tipo. Non hanno trovato alcuna differenza statistica tra la ceramica liscia e quella segnata dal cordone, fatta eccezione per la presenza o l'assenza dei segni.

Il sito è stato anche oggetto di scavi prima degli anni '40 da Boy Scout locali ed è stato oggetto di saccheggi nel tempo.

Significato storico

Franktown Cave è stata aggiunta al National Register of Historic Places nel 2006.

Guarda anche

Appunti

Riferimenti

Bibliografia

Opiniones de nuestros usuarios

Anna Mori

Questa voce su Franktown Cave mi ha aiutato a completare il mio lavoro per domani all'ultimo minuto. Mi vedevo già tornare su Wikipedia, cosa che l'insegnante ci proibisce di fare. Grazie per avermi salvato

Fausto Villa

Ho trovato le informazioni che ho trovato su Franktown Cave molto utili e piacevoli. Se dovessi mettere un 'ma' forse sarebbe che non è abbastanza inclusivo nella sua formulazione, ma per il resto, è ottimo, L'articolo sulla Franktown Cave è molto utile e piacevole