Frank Furedi



Tutte le conoscenze che l'uomo ha accumulato nel corso dei secoli su Frank Furedi sono ora disponibili su Internet e noi le abbiamo raccolte e organizzate per voi nel modo più accessibile possibile. Vogliamo che possiate accedere a tutto ciò che volete sapere su Frank Furedi in modo rapido ed efficiente, che la vostra esperienza sia piacevole e che sentiate di aver davvero trovato le informazioni su Frank Furedi che stavate cercando.

Per raggiungere i nostri obiettivi ci siamo sforzati non solo di ottenere le informazioni più aggiornate, comprensibili e veritiere su Frank Furedi, ma abbiamo anche fatto in modo che il design, la leggibilità, la velocità di caricamento e l'usabilità della pagina siano il più gradevoli possibile, in modo che possiate concentrarvi sull'essenziale, conoscendo tutti i dati e le informazioni disponibili su Frank Furedi, senza dovervi preoccupare di nient'altro, ci abbiamo già pensato noi per voi. Speriamo di aver raggiunto il nostro scopo e che abbiate trovato le informazioni che cercavate su Frank Furedi. Vi diamo quindi il benvenuto e vi incoraggiamo a continuare a godere dell'esperienza di utilizzo di scientiait.com .

Frank Furedi ( ungherese : Füredi Ferenc ; nato il 3 maggio 1947) è un accademico ungherese-canadese ed emerito professore di sociologia presso l' Università del Kent . È noto per il suo lavoro sulla sociologia della paura , l'educazione, la cultura della terapia, la genitorialità paranoica e la sociologia della conoscenza .

Storia politica

Ex studente radicale, è stato coinvolto nella politica di sinistra in Gran Bretagna negli anni '70; in particolare, come membro dell'International Socialists (IS), con lo pseudonimo di Frank Richards; e successivamente, come fondatore e leader del Partito Comunista Rivoluzionario . Negli anni '90 è stato attivamente coinvolto in questioni incentrate sugli umanisti , in particolare nelle campagne per la libertà di parola . Il lavoro accademico di Furedi fu inizialmente dedicato allo studio dell'imperialismo e delle relazioni razziali. I suoi libri sull'argomento includono The Mau-Mau War in Perspective , The New Ideology of Imperialism e The Silent War: Imperialism and the Changing Perception of Race . Negli ultimi anni il suo lavoro è stato orientato all'esplorazione della sociologia del rischio e delle basse aspettative. Furedi è autore di diversi libri su questo argomento, il più recente Wasted: Why Education Is Not Educating (Continuum 2009) e Invitation to Terror: The Expanding Empire of the Unknown (Continuum 2007), un'analisi dell'impatto del terrorismo post 9 / 11. Le sue pubblicazioni più recenti, On Tolerance: A Defense of Moral Independence (Continuum 2011) e Authority: A Sociological Introduction (Cambridge University Press) trattano il problema correlato di libertà e autorità. Secondo una ricerca del 2005, è il sociologo più citato dalla stampa britannica.

Vive a Faversham ed è il marito di Ann Furedi , l'ex amministratore delegato del British Pregnancy Advisory Service , il più grande fornitore indipendente di aborti del Regno Unito . È un sostenitore di Humanists UK .

Biografia

La famiglia di Furedi emigrò dall'Ungheria in Canada dopo la fallita rivolta del 1956 , e si laureò in relazioni internazionali alla McGill University di Montreal. Ha vissuto in Gran Bretagna dal 1969, e ha completato il suo Master (in politica africana) e il suo dottorato di ricerca. (sulla rivolta dei Mau Mau in Kenya) presso la School of Oriental and African Studies , London University .

RCP e propaggini

Negli anni '70, Furedi ha co-fondato il Partito Comunista Rivoluzionario (RCP). Il RCP si è distinto per il suo impegno nell'elaborazione teorica e ostilità nei confronti dell'intervento statale nella vita sociale.

Furedi è associato alla rivista web Spiked Online . Furedi sostiene che la società e le università stanno attraversando un processo di "smorzamento" guidato dalla politica che si manifesta nella crescente incapacità della società di comprendere e valutare il significato del rischio. L'ascesa dei movimenti ambientalisti e verdi è parallela alla crescente ossessione della società per il rischio. Furedi attacca anche il consenso scientifico sul riscaldamento globale e ha criticato il ruolo di primo piano svolto dalla scienza nella formazione delle politiche. In qualità di educatore umanista, è critico nei confronti del tentativo di sottoporre la scuola al processo decisionale tecnocratico e strumentalista.

Apparizioni sui media

Furedi appare spesso sui media, esprimendo la sua opinione che le società occidentali sono diventate ossessionate dal rischio. Scrive regolarmente per Spiked Online . Ha anche scritto diversi libri sul tema del rischio, offrendo un contrappunto alle analisi di Anthony Giddens e Ulrich Beck , tra cui Paranoid Parenting , Therapy Culture e Culture of Fear .

Nel 2008 ha criticato gli oppositori della candidata alla vicepresidenza americana Sarah Palin sul sito web di Spiked . Afferma: "Sembra che anche i ferventi sostenitori dei diritti delle donne adotteranno una retorica morale antiquata e sciovinista quando prendono di mira una donna che non gli piace".

Collaborazione con Jennie Bristow

Nel 2008 è coautore di un libro con Jennie Bristow pubblicato dal think tank Civitas intitolato Licensed to Hug: How Child Protection Policies Are Poisoning the Relationship Between the Generations and Damaging the Voluntary Sector , sostenendo che la crescita del controllo da parte della polizia (vedi Criminal Records Bureau ) ha creato un senso di sfiducia e ha sostenuto un approccio più basato sul buon senso alle relazioni adulto / bambino, basato sul presupposto che si possa fare affidamento sulla stragrande maggioranza degli adulti per aiutare e sostenere i bambini e che la sana interazione tra generazioni arricchisce vite dei bambini.

Risposte critiche

I critici di Furedi provengono da un ampio spettro di opinioni di sinistra e progressista che criticano come cultiste e reazionarie le organizzazioni in cui è stato una figura di spicco. Le opinioni di Furedi sulla razza sono state descritte come un "razzismo daltonico". George Monbiot ha suscitato l' ammissione dal caporedattore di Spiked Online di aver ricevuto $ 300.000 in finanziamenti dalla Charles Koch Foundation , un fatto non dichiarato sul loro sito web. Ha accusato Furedi di supervisionare le campagne libertarie di estrema destra "contro il controllo delle armi, (8) contro il divieto della pubblicità del tabacco (9) e della pornografia infantile, (10) e a favore del riscaldamento globale, (11) la clonazione umana e la libertà per le aziende . ". Lo accusa anche di guidare l' entryismo degli ex RCPers in "ruoli chiave nell'infrastruttura formale di comunicazione pubblica utilizzata dall'establishment medico e scientifico", per perseguire un programma a favore dell'ingegneria genetica. Il giornalista, blogger ateo e attivista per l' uguaglianza sociale Nick Cohen ha descritto il RCP come uno "strano culto" la cui disciplina leninista , comportamento dirompente e ricerca egoistica di pubblicità sono rimasti inalterati durante i vari cambiamenti tattici nel volto che presenta al più ampio mondo.

Nella recensione di Furedi "Where Have All the Intellectuals Gone" per The Times , il filosofo e scrittore conservatore tradizionale Roger Scruton ha detto:

Per Furedi il crescente disprezzo per la verità oggettiva e la conoscenza trasmissibile è il segno di un malessere più profondo all'interno della società: una perdita di fiducia nel pensiero razionale e una fuga verso l '"inclusione sociale", dove questo significa, in effetti, dominio della folla. Il filisteismo della teoria dell'educazione, l'acquisizione delle discipline umanistiche da parte dei ciarlatani "postmoderni", la perdita di rispetto per la scienza e la crescente tendenza a porre la "rilevanza" al centro del curriculum - tutti questi sono segni, per Furedi , di un fondamentale ripudio della conoscenza. E questo spiega la scomparsa degli intellettuali.

Furedi ei suoi ammiratori nell'ex RCP hanno respinto queste accuse come disoneste, codarde e maccartiste e caratterizzano i loro critici come gelosi, meschini e incapaci di impegnarsi politicamente o intellettualmente con le idee che lui e loro escogitano e promulgono su una cooperativa, non base coercitiva. Inoltre, alcuni pensatori liberali sono forti ammiratori di Furedi, e la filosofa Mary Warnock ha sostenuto che è "da rispettare nel senso più forte, anzi molto ammirato" per la sua esposizione di ipocrisia e intolleranza nella cultura contemporanea.

Bibliografia

  • The Soviet Union Demystified: A Materialist Analysis , Junius Publications, 1986, ISBN   0948392037
  • The Mau Mau War in Perspective , James Currey Publishers , 1989
  • Mythical Past, Elusive Future: History and Society in an Anxious Age , Pluto Press , 1991
  • The New Ideology of Imperialism: Renewing the Moral Imperative , Pluto Press, 1994
  • Colonial Wars and the Politics of Third World Nationalism , IB Tauris , 1994
  • Culture of Fear: Risk Taking and the Morality of Low Expectation , Continuum International Publishing Group , 1997, ISBN   030433751X . 2a edizione: 2002, ISBN   0826459293
  • Popolazione e sviluppo: un'introduzione critica , Palgrave Macmillan , 1997
  • The Silent War: Imperialism and the Changing Perception of Race , Pluto Press, 1998
  • Courting Mistrust: The Hidden Growth of a Culture of Litigation in Britain , Center for Policy Studies , 1999
  • Paranoid Parenting: Abbandona le tue ansie e sii un buon genitore , Allen Lane , 2001
  • Cultura della terapia: coltivare la vulnerabilità in un'età incerta , Routledge, 2003
  • Dove sono finiti tutti gli intellettuali: Confronting Twenty-First Century Philistinism , Continuum International Publishing Group, 2004
  • La politica della paura. Beyond Left and Right , Continuum International Publishing Group, 2005, ISBN   0826487289
  • Invitation to Terror: The Expanding Empire of the Unknown , Continuum International Publishing Group, 2007, ISBN   0826499570
  • Autorizzato ad abbracciare: come le politiche di protezione dell'infanzia stanno avvelenando il rapporto tra le generazioni e danneggiando il settore del volontariato con Jennie Bristow, Civitas, 2008, ISBN   1903386705 . 2a edizione rivista: 2010, ISBN   1906837163
  • Sprecato: perché l'istruzione non è educativa , Continuum International Publishing Group, 2009
  • On Tolerance: The Life Style Wars: A Defense of Moral Independence , Continuum International Publishing Group, 2011, ISBN   1441120106
  • Authority: A Sociological Introduction , Cambridge University Press , 2013
  • Moral Crusades in an Age of Mistrust: The Jimmy Savile Scandal , Palgrave Macmillan, 2013, ISBN   1137338016
  • First World War: Still No End in Sight , Bloomsbury USA, 2014, ISBN   1441125108
  • Potere di lettura: da Socrate a Twitter , Bloomsbury, 2015, ISBN   1472914775
  • Populismo e guerre culturali europee: il conflitto di valori tra l'Ungheria e l'UE , Routledge, 2017, ISBN   1138097438
  • How Fear Works: Culture of Fear in the Twenty-First Century , Bloomsbury, 2018, ISBN   9781472972897
  • Why Borders Matter: Why Humanity Must Reearn the Art of Drawing Boundaries , Routledge, 2020, ISBN   0367416824

Riferimenti

link esterno

Opiniones de nuestros usuarios

Ada Garofalo

Pensavo di sapere già tutto sulla Frank Furedi, ma in questo articolo ho scoperto che alcuni dei dettagli che pensavo fossero buoni non erano così buoni. Grazie per le informazioni

Serena Rossi

Grande post su Frank Furedi, Grande post su Frank Furedi

Irene Testa

Questo post su Frank Furedi mi ha fatto vincere una scommessa, cosa meno per lasciare un buon punteggio per esso., L'informazione su Frank Furedi mi ha fatto vincere una scommessa, cosa meno per lasciare un buon punteggio per esso., Corretto

Rosalia Bevilacqua

Grazie per questa voce su Frank Furedi, è proprio quello che mi serviva, Grazie per questa voce su Frank Furedi, è proprio quello che mi serviva