Frank Culley



Tutte le conoscenze che l'uomo ha accumulato nel corso dei secoli su Frank Culley sono ora disponibili su Internet e noi le abbiamo raccolte e organizzate per voi nel modo più accessibile possibile. Vogliamo che possiate accedere a tutto ciò che volete sapere su Frank Culley in modo rapido ed efficiente, che la vostra esperienza sia piacevole e che sentiate di aver davvero trovato le informazioni su Frank Culley che stavate cercando.

Per raggiungere i nostri obiettivi ci siamo sforzati non solo di ottenere le informazioni più aggiornate, comprensibili e veritiere su Frank Culley, ma abbiamo anche fatto in modo che il design, la leggibilità, la velocità di caricamento e l'usabilità della pagina siano il più gradevoli possibile, in modo che possiate concentrarvi sull'essenziale, conoscendo tutti i dati e le informazioni disponibili su Frank Culley, senza dovervi preoccupare di nient'altro, ci abbiamo già pensato noi per voi. Speriamo di aver raggiunto il nostro scopo e che abbiate trovato le informazioni che cercavate su Frank Culley. Vi diamo quindi il benvenuto e vi incoraggiamo a continuare a godere dell'esperienza di utilizzo di scientiait.com .

Frank Windsol Culley (17 agosto 1917 - 15 aprile 1991), a volte accreditato come Frank "Floorshow" Culley , è stato un sassofonista e bandleader R&B americano che ha registrato con successo dagli anni '40 ed è stato il primo leader della band house Atlantic Records .

È nato a Petsworth, nella contea di Gloucester, in Virginia (anche se alcune fonti danno a Salisbury, nel Maryland ) ed è cresciuto a Norfolk . Ha imparato a suonare il sassofono tenore e ha iniziato a suonare in band locali prima di diventare professionista come membro degli Happy Pals di Johnson a Richmond . A metà degli anni Quaranta formò la sua band e iniziò a registrare accompagnamenti per artisti tra cui Wynonie Harris , su diverse piccole etichette, prima di unirsi ad Atlantic Records come leader della loro band house nel 1948. La sua band appoggiava molti degli artisti R&B di maggior successo di Atlantic del periodo, con le registrazioni spesso caratterizzate dal pianista di Culley, Harry Van Walls . Ha anche registrato con il proprio nome, ottenendo un successo R&B # 11 nel 1949 con la sua versione strumentale "Cole Slaw", originariamente scritta (come "Sorghum Switch") da Jesse Stone e registrata anche da Louis Jordan . Il seguito, "Floorshow", ha dato a Culley il soprannome con il quale è stato successivamente accreditato. Alla fine del 1949, un'altra registrazione di Culley, "After Hour Session", raggiunse il numero 10 nella classifica R&B di Billboard.

Culley lasciò l'etichetta Atlantic nel 1951. In seguito registrò, con scarso successo commerciale, per altre etichette tra cui Coral , RCA Victor , Chess e - con il cantante Jimmy Rushing - per Parrot . Nel 1955 registrò diversi brani su uno dei primi LP rock and roll , Rock'n'Roll Instrumentals for Dancing the Lindy Hop , uscito per l' etichetta Baton , con gli altri brani eseguiti dalla Buddy Tate Orchestra. L'anno successivo, Culley ha partecipato a uno dei primi spettacoli rock and roll a New York City , ospitato da Hal Jackson e che ha visto anche The Cadillacs e Screamin 'Jay Hawkins .

Dopo aver continuato a esibirsi nei club, si è ritirato dal mondo della musica nel 1975 e si è trasferito a Newark, nel New Jersey , dove è morto nel 1991.

Riferimenti

Opiniones de nuestros usuarios

Maria Bevilacqua

Questa voce su Frank Culley mi ha aiutato a completare il mio lavoro per domani all'ultimo minuto. Mi vedevo già tornare su Wikipedia, cosa che l'insegnante ci proibisce di fare. Grazie per avermi salvato

Marta Grasso

Le informazioni fornite su Frank Culley sono veritiere e molto utili. Bene

Elena Ventura

Mi ha colpito questo articolo sulla Frank Culley, è divertente come le parole siano ben misurate, è come... elegante, Finalmente un articolo sulla Frank Culley

Rina Albanese

Grazie per questa voce su Frank Culley, è proprio quello che mi serviva, Grazie per questa voce su Frank Culley, è proprio quello che mi serviva

Elvira Ruggeri

Mio padre mi ha sfidato a fare i miei compiti senza usare affatto Wikipedia, gli ho detto che potevo farlo cercando in molti altri siti. Per mia fortuna ho trovato questo sito e questo articolo su Frank Culley mi ha aiutato a completare il mio compito. Ero quasi tentato di entrare in Wikipedia, dato che non riuscivo a trovare nulla su Frank Culley, ma per fortuna l'ho trovato qui, perché poi mio padre ha controllato la mia cronologia di navigazione per vedere dove ero stato. Ti immagini se entrassi in Wikipedia? Per fortuna ho trovato questo sito e l'articolo su Frank Culley qui. Ecco perché vi do le mie cinque stelle